<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1610768189248995&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Agile eCommerce: strategia e metodo verso un approccio lean, orientato al risultato

Daniel Casarin

Pubblicato da Daniel Casarin

 

“I mercati richiedono un evoluzione costante, soprattutto nell’ambito eCommerce. Questo presuppone una strategia di vendita e di marketing versatile e in grado di adattarsi ad ogni cambiamento. Resiliente potremmo dire. Adottando un approccio di tipo lean è possibile aumentare la flessibilità aziendale e migliorare il ritorno d’investimento e i margini operativi.”

L’Agile eCommerce permette di aumentare la flessibilità e il valore del business. La maggior collaborazione all'interno dell’impresa tra la parte commerciale e il team tecnico ed una migliore capacità di gestire il cambiamento, permettono di rimanere al passo con la concorrenza, i trend di mercato e l’evoluzione tecnologica. Per implementare una strategia di Agile eCommerce è necessario rilasciare continuamente (attraverso un processo iterativo) nuove migliorie valutando (attraverso dei test) cosa funziona e cosa non va in modo da poter affinare l’offerta e le funzionalità, adattandole alle esigenze del consumatore.

Al fine di avere il giusto quadro sulla salute del proprio business, la cooperazione e la collaborazione all'interno dell’impresa diventano di importanza fondamentale. Coordinando il reparto tecnico a quello marketing e vendite, ad esempio, è possibile individuare quali sono i metodi più adatti per creare un’esperienza d’acquisto adatta alle esigenze del consumatore a livello di layout & funzionalità, offerta, gestione di magazzino e consegne. Fare questo tipo di miglioramenti con un metodo di lavoro tradizionale sarebbe molto laborioso e complicato. L’approccio Agile elimina questo tipo di problema e garantisce un miglioramento nel tasso di conversione e, di conseguenza, nei ritorni.

Come funziona l’Agile eCommerce?

L’Agile eCommerce è un metodo di sviluppo veloce, flessibile e versatile in cui il lavoro viene fatto per step e copre un breve periodo di tempo che può andare da una a due settimane. 

Attraverso la definizione di obiettivi settimanali o bisettimanali è possibile utilizzare un metodo circolare che consiste in: pianificazione, test e lancio. Ripetendo questo metodo in maniera costante e per ogni campo d’azione è possibile rivedere, modificare e aggiornare il lavoro da svolgere e le priorità del progetto con uno sforzo minimo. Inoltre, questa particolare divisione permette un controllo costante di tutte le variabili del progetto, snellendo, così, la fase dei test. Il livello di rischio è minore perché ogni sviluppo è di piccoli dimensioni quindi le battute d’arresto legate ad un suo cattivo funzionamento sarebbero minime.

4 Passi per implementare correttamente l’Agile eCommerce

1. Sviluppare una customer experience integrata su vari livelli

Pensa a dove hanno luogo le interazioni chiave con i tuoi clienti nel processo d’acquisto e a come il tuo business è sviluppato per offrire il supporto necessario al compratore qualunque sia il suo bisogno. Prendiamo ad esempio gli ordini online e i negozi "Brick and Mortar". Un cliente che vede un prodotto online può decidere di recarsi in uno di questi negozi per acquistarlo. Una volta lì, però, può avere difficoltà a trovare il prodotto in questione quindi il personale dovrebbe essere dotato di device che permettano al cliente di trovare il prodotto che aveva visto online. Allo stesso tempo potrebbe essere utile indicare sul sito web quando i prodotti sono disponibili anche in negozio e quando non lo sono.

2. Trasformare la struttura organizzativa e la cultura aziendale

Per tenere il passo con i cambiamenti di mercato e dei consumatori un’impresa può avere bisogno di riadattare la propria struttura organizzativa. La necessità di un approccio integrato tra le diverse funzioni aziendali è elevata e incentivare un tipo di lavoro condiviso e collaborativo è il primo passo verso il successo. Inoltre, è necessario un continuo focus sui dati raccolti in modo da poter ottimizzare il sito eCommerce a livello di navigazione, esperienza d’acquisto e offerta di contenuti su misura per l’utente (offerte, merchandising, personalizzazione).

3. Sviluppare misurazioni e metriche

Le aziende attive nel campo dell’eCommerce hanno la necessità di espandere il loro livello di analisi delle performance e considerare anche dei ritorni dovuti al tasso di riacquisto, profittabilità e portata delle vendite per ogni consumatore e per ogni sorgente di traffico. In questo modo l’impresa può avere uno sguardo di insieme più completo delle attività a supporto del processo di acquisto.

4. Innovazione tecnologica

Nell'era dell’Agile eCommerce, l’interfaccia API e la performance della parte visibile del tuo sito eCommerce sono basilari per sfruttare nel migliore dei modi gli investimenti tecnologici che si trovano dietro al sito. Inoltre le piattaforme di eCommerce utilizzate dovrebbero essere programmate per supportare un sistema di ottimizzazione continuo.

eCommerce: i vantaggi verso un nuovo approccio lean

Il metodo Agile trova applicazione anche nell'approccio Lean Startup che fornisce una metodologia per creare e gestire nuove aziende e fornire più velocemente il proprio prodotto ai consumatori. Questo approccio insegna come guidare una startup, quando cambiare o perseverare o far crescere un business con una velocità massima, grazie ad uno sviluppo costante del prodotto.

Supponiamo che il nostro prodotto sia proprio venduto attraverso il nostro sito eCommerce. Come possiamo applicare l’approccio Lean al nostro caso?

L’approccio Lean si basa sulla ripetizione circolare di 3 fasi fondamentali che permettono all'azienda di entrare in sintonia col proprio pubblico fino alla creazione di un’offerta adatta a soddisfare le sue esigenze (che, però, sono in continua evoluzione).

Eliminazione dell’incertezza

Viviamo in un contesto caratterizzato dall'incertezza. Spesso le aziende che non riescono a fronteggiarla e gestirla preferiscono abbandonare il processo di creazione del prodotto. Secondo l’approccio Lean Startup, invece, le aziende possono creare ordine nell'incertezza dotandosi di strumenti che permettono di monitorare continuamente la visione aziendale e la riuscita del prodotto. Nel caso del nostro sito eCommerce, ad esempio, potremmo inserire nuove funzionalità e migliorie di piccola portata ogni settimana e valutarne gli effetti. Adottare un approccio lean, infatti, significa agire velocemente e commettere errori di minima portata ed economici in un ecosistema di sviluppo (miglioramento) continuo.

Sviluppo di una MVP

Il Minimum Viable Product (MVP) su cui si basa l’approccio Lean Startup non indica un vero e proprio prodotto finito. Piuttosto questo temine sta ad indicare un processo attraverso il quale l’idea di prodotto iniziale viene modificata costantemente sulla base dei feedback che si ottengono dagli utenti. Questi possono essere raccolti sia attraverso questionari e domande dirette, sia attraverso l’analisi dei comportamenti dell’utente sul nostro sito eCommerce. La creazione del prodotto finito avviene solo nel momento in cui l’offerta aziendale incontra le volontà dell’utente e riesce a soddisfare tutte le sue esigenze.

Apprendimento

Grazie all'implementazione della strategia aziendale in piccoli step, l’impresa può testare man mano le innovazioni e ricevere feedback in tempo reale in modo da poter conoscere gli errori commessi senza dover aspettare un lungo lasso di tempo. In questo modo si attiva un procedimento di apprendimento costante che permette all'impresa e alla sua offerta di rimanere al passo con i cambiamenti di mercato e con le esigenze degli utenti.

Progettando con al centro le persone, le opportunità sono infinite

Il fattore chiave per la creazione di una buon sito eCommerce è la possibilità di sbagliare senza dover sopportare costi eccessivamente elevati. Questo è possibile grazie all'approccio dell’Agile eCommerce.

Grazie all'implementazione di una strategia divisa in tanti piccoli step a breve termine è possibile monitorare costantemente la posizione dell’azienda all'interno del mercato e le reazioni degli utenti ai cambiamenti apportati.

Invece per operare a stretto contatto con il pensiero dei potenziali acquirenti online, di centrale importanza è il l'applicazione di metodi cognitivi nell'eCommerce, che attraverso l’analisi dei dati e delle aspettative dei potenziali clienti, riesce ad avere un quadro costante sulle loro esigenze. Solo grazie a questa conoscenza approfondita dell’utente, è possibile indirizzare le sue scelte e supportarlo lungo il processo d’acquisto, migliorando anche strategicamente la comunicazione e le attività di marketing.

 


Vuoi approfondire e scoprire tutte le modalità per migliorare l'esperienza d'acquisto dell'utente sul tuo eCommerce?

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?