<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1610768189248995&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

3 ragioni per cui un'app deve essere parte della tua brand strategy

Daniel Casarin

Pubblicato da Daniel Casarin

Il 2015 è stato un anno infernale per la maggior parte dei marketers. Il valore dei contenuti è cresciuto e si è rafforzato e ha spinto sempre più aziende ad adottare strategie di content marketing causando un aumento della competitività in tutti i settori. Inoltre abbiamo assistito allo spostamento di massa su mobile. Il desktop è superato, le app possono rappresentare un interessante alternativa...

Secondo Search Engine Journal l’85% degli utenti preferisce le app pensate per il mobile che i website pensati per il desktop. Quindi cosa dovresti fare per avere successo nel 2016? La chiave è quella di sviluppare un’applicazione.
 

Ciò è dovuto al fatto che le app riescono ad offrire la stessa user experience di un website ma con un tocco in più. Gli utenti da mobile cercano un’esperienza semplificata e accelerata per interagire con il brand e raggiungere il proprio obiettivo. Le app sono state create per questo, per creare un'esperienza differente ed unica rispetto agli altri canali di marketing. 

 


I principali benefici dell’app marketing

1. La user experience è la regina

Pensa all'ultima volta che hai utilizzato un browser da mobile. Probabilmente la tua esperienza non è stata negativa ed è stata abbastanza funzionale al tuo scopo, ma non hai nient’altro da raccontare che possa essere degno di nota. Ciò ci fa pensare che la tua non sia stata un’esperienza unica. E’ proprio questo che i marketer vogliono evitare. L’esperienza è alla base della creazione di fiducia nell'utente, trascurandola si rischia di danneggiare pesantemente il proprio brand.

Prendiamo l’esempio di Uber. Prima della sua comparsa sul mercato, prenotare un taxi non era nulla di speciale. Il settore andava avanti senza uno scopo preciso, i fatturati aumentavano grazie ad innovazioni minime. Poi è arrivato Uber ed ha rivoluzionato l’intero settore. Secondo Forbes nelle grandi metropoli USA in pochi anni Uber è riuscito a sottrarre il 50% dei clienti e del traffico ai taxi. La ragione di questo successo? La loro app accattivante da utilizzare. Nelle città in cui Uber è attivo, un cliente deve semplicemente accedere all'app e richiedere una corsa, l'app troverà uno dei suoi partner in zona e invierà i dati riguardanti il veicolo all'utente insieme al tempo di attesa stimato. Non solo, il cliente ha la possibilità di indicare agli autisti il percorso che vuole seguire tramite l’app e una volta terminata la corsa la tariffa viene calcolata automaticamente e addebitata secondo il metodo di pagamento collegato all’account dell’utente. 

➤ Vuoi lanciare una nuova app di successo? Approfondisci l'argomento del mobile app marketing. 

L’esperienza di qualità offerta da Uber ha rivoluzionato il settore dei taxi e ha mostrato tutte le potenzialità di questo strumento. Uber ha inserito un’innovazione dirompente all'interno del proprio mercato stagnante, lo stesso hanno fatto le app con la user experience da mobile. Ogni settore ha una propria app di successo fornita dalle principali aziende in esso operanti. Per la vendita? C’è Amazon. Per la musica? Spotify. Per i social network? Instagram, Facebook e così via.

 


Se stai facendo affidamento sul tuo website per la comunicazione su mobile, in questo momento sei tu l’industria stagnante ed è giunto il momento di innovare sviluppando una strategia di mobile (app) marketing adatta al tuo settore. 


2. La qualità della tua app dipende dalla qualità dei dati raccolti

Le app hanno rivoluzionato le modalità con cui gli utenti interagiscono con i brand. Non avere un’app significa andare incontro a problemi nella raccolta dei dati riguardanti l’utente e nella loro comprensione. Senza un’app non potrai capire in che modo gli utenti vogliono interagire con te, i loro comportamenti, i loro obiettivi e le loro difficoltà.

Le app ti forniscono una visione olistica sull'utente dato che permettono anche a chi è appena entrato in un mercato di raccogliere dati utili sui comportamenti degli utenti durante ogni sessione e sul loro modo di esprimere il loro coinvolgimento (sempre che l’app sia supportata da una piattaforma di marketing in grado di catturare insights accurati). Da questi dati puoi capire quali sono gli elementi di successo della tua app, i suoi limiti, i punti in cui migliorare, e come ottimizzarla per veicolare un maggior coinvolgimento nei confronti del brand.


Capire gli utenti e le loro interazioni con la tua app è un nuovo e potente metodo per saperli coinvolgere successivamente.


Oltre al coinvolgimento, un altro beneficio fondamentale derivante dall'analisi dei dati raccolti attraverso la app è quello di sviluppare strategie di retention marketing e campagne comunicative personalizzate. L’analisi approfondita dei dati raccolti ti permette di conoscere approfonditamente i tuoi interlocutori e di offrire loro un’esperienza da mobile unica e personalizzata, riducendo così il numero di abbandoni.

 


Avere un’app ti permette di utilizzare piattaforme e strumenti in grado di connetterti con i tuoi utenti a uno-ad-uno, molto più di quanto lo puoi immaginare con il tuo migliore website. 


3. Personalizzazione: il tuo pubblico si aspetta di essere soddisfatto

Più è elevato il livello di personalizzazione, migliore è la qualità della user experience. Aziende come Apple hanno creato un nuovo tipo di utente. L’utente moderno è “viziato” ed ha aspettative estremamente elevate riguardo a ciò che un’azienda dovrebbe fare per mantenere la sua fiducia.

Avere un’app ti permette di personalizzare la user experience e di avviare campagne altamente profilate con l’obiettivo di sviluppare interazioni rilevanti e piacevoli, ciò non è sempre possibile nella visualizzazione dei website da mobile. Gli utenti non vogliono una user experience generica uguale a quella di un altro utente. Sempre più persone richiedono un’esperienza e contenuti dedicati personalizzati ed unici e comunicazioni di marketing delineate a partire dallo studio attento dei loro comportamenti, dei loro interessi e della loro localizzazione geografica. 

Scarica-ebook-9-attività-fondamentali-app-marketing-big

Come cambia il customer lifecycle nelle app?

Probabilmente nel leggere la prima parte del nostro contenuto avrai pensato “Io conosco il mio cliente, ho svolto ricerche, ho monitorato il suo percorso d’acquisto, utilizzo strumenti di tracciamento, ho registrato ogni movimento all'interno del CRM cosa dovrei farmene di un’app?”.

La tua è un’osservazione giusta se limitata alla navigazione da desktop. La navigazione da mobile rivoluziona le abitudini degli utenti fino al punto di creare percorsi d’acquisto differenti per chi utilizza le app. La navigazione da mobile crea movimento ed influenza il modo in cui gli utenti cercano di interagire con i tuo brand. Monitorando il customer lifecycle dell’utente all’interno dell’app hai la possibilità di mettere al centro la customer experience. 

Nel caso del mobile app marketing analizzare il customer journey è ancora più utile in quanto ti permette di strutturare l’intera app sulle esigenze del cliente. In questo modo potrai raccogliere informazioni utili sull'utente in ogni fase del percorso d’acquisto ed avviare attività in grado di influenzare ed accelerare il suo processo di conversione. Analizzando il percorso d’acquisto dell’utente potrai verificare la riuscita della tua strategia e monitorare il livello di coinvolgimento dell’utente.

Non si tratta di svolgere attività per migliorare il ROI ma di lavorare attivamente per garantire un’esperienza di qualità ai propri utenti.

➤ Vuoi conoscere gli step del customer lifecycle nelle app? Approfondisci con il nostro contenuto dedicato alle strategie di mobile app marketing!

Come utilizzare efficacemente le app?

Conoscere il tuo pubblico ti permette di parlare la sua lingua. Ti permette di eseguire segmentazioni affinate su cui poi sviluppare user experience personalizzata. Alcuni degli elementi più rilevanti su cui agire per creare un’esperienza personalizzata sono:

  • Le offerte. Se un utente visualizza più volte lo stesso prodotto all'interno dell’app ma non lo acquista puoi inviargli un coupon di sconto con una scadenza ravvicinata per incentivarlo alla conversione.
  • Geotargeting. Lo studio dei dati demografici riguardanti i tuoi utenti ti offre la possibilità di avviare offerte localizzate in occasione di eventi particolari. Così ad esempio, se hai un’azienda di moda, potresti inviare dei coupon di sconto sulle nuove collezioni nell'area di Milano durante la Milano Fashion Week.
  • Consigli. Puoi offrire ai tuoi utenti consigli utili per vivere al meglio la loro esperienza. Se, ad esempio, gestisci una struttura alberghiera, tramite la tua app avrai la possibilità di inviare comunicazioni ai tuoi utenti riguardanti i luoghi più belli da visitare nella tua area o delle esperienze particolari da vivere. Naturalmente va motivato il "perché" un utente dovrebbe scaricarsi la tua app, ma questo è un altro discorso.
  • Interazioni in tempo reale. Puoi inviare messaggi automatici che spingono l’utente a compiere una determinato passo a partire da azioni da lui compiute dall’interno della tua app (trigger event). Ne sono un esempio i consigli sugli articoli correlati da visualizzare una volta terminata la lettura di un contenuto.
  • Tracciare gli abbandoni. Utilizzando gli insights potrai capire i comportamenti degli utenti ed individuare quelli che sono più vicini ad abbandonare l’uso dell’app e perché. Da qui hai la possibilità di andare ad agire direttamente sugli abbandoni attraverso l’invio di messaggi e campagne personalizzate. 

Sfrutta tutte le potenzialità offerte dalle app

L’analisi dell’user lifecycle non è solamente un elemento strategico, ma ti offre anche una visione d’insieme sulle abitudini comportamentali dei tuoi utenti permettendoti di creare una user experience in grado di soddisfare e superare le loro aspettative. Nel fare ciò non sarai più una semplice app o un’azienda qualsiasi per il tuo utente, diventerai suoi partner!

Sono le buone relazioni a garantire il successo e a costruire la fiuducia dell’utente nei tuoi confronti.

Da mobile il tuo website non riesce ad aggiungere valore all'esperienza d’acquisto dell’utente tramite interazioni personalizzate. Questa è la ragione principale per cui nel 2016 sviluppare un’app è diventato essenziale per la riuscita di un’azienda, qualsiasi sia il settore di appartenenza. 

Se non hai un’app è giunto il momento di pensare a progettarla. 

 


Hai già un'app e vorresti sapere come sfruttarla al massimo delle potenzialità?

Scarica-ebook-9-attività-fondamentali-app-marketing

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?