Come aumentare il ROI nel marketing B2B

Daniel Casarin

Pubblicato da Daniel Casarin

Marketing-b2b-ROI-HEADER

Il marketing B2B si distingue dal classico marketing che si effettua quando bisogna vendere a clienti privati. Infatti, nel caso del marketing B2B, occorre ricordare di pubblicizzare servizi e prodotti verso altre aziende. Ciò può essere complicato se non viene applicata la giusta campagna marketing. 

Inoltre, alcuni si chiedono quale strategia di marketing applicare per migliorare il ROI di un'attività che vende per altre aziende.

Ebbene, in questo articolo cercheremo di fornire una guida completa al riguardo, analizzando quali sono le tecniche di marketing più comuni che possono aiutare un'azienda B2B ad aumentare il ROI e a concludere un maggior numero di vendite. 

In questo articolo ci occuperemo di

New call-to-action

ROI: cos'è? 

Prima di analizzare nel dettaglio quelle che sono le strategie di digital marketing da applicare quando si parla di B2B, occorre aprire una piccola parentesi sul ROI. In effetti, non tutti conoscono cosa significa questa sigla. 

Ebbene, ROI significa letteralmente Return On Investment e può essere tradotto come ritorno dell'investimento. In pratica, con ROI si intende il profitto che un'attività commerciale trae dopo aver fatto determinati investimenti. 

Questo è uno dei più importanti indici di analisi per quanto riguarda la redditività.

Le attività commerciali che aumentano il loro ROI sono riuscite a trovare la formula per promuoversi in modo equilibrato e ottimizzare i guadagni.

Qualsiasi azienda, sia essa PMI o multinazionale, dovrebbe puntare sempre a migliorare il ROI. 

Torna all'indice

Quali sono le migliori strategie di marketing B2B per aumentare il ROI? 

Per aumentare il ROI nel marketing B2B occorre affidarsi a determinate strategie di marketing.

Difatti, se si utilizzano nel migliore dei modi queste tecniche, sarà possibile ottenere discreti risultati, aumentando i guadagni e rinnovando il pacchetto clienti. 

Ecco dunque, le strategie di marketing da applicare nel segmento B2B.

Email marketing

La prima tecnica da applicare è sicuramente l'email marketing. Attraverso questa strategia è possibile raggiungere in modo diretto i propri clienti, offrendogli servizi e illustrando ciò che si vende.

L' email marketing consiste nell'inviare messaggi mirati, professionali e curati al massimo, direttamente nelle caselle di posta elettronica dei propri clienti. 

Una buona campagna email marketing non dovrebbe essere invasiva, ma dovrebbe attirare il cliente a voler sapere di più sui servizi che vengono offerti.

Questo è particolarmente importante quando si realizza una campagna nel segmento B2B, dunque quando ci si rivolge ad altre aziende. 

Per questa ragione, il contenuto dei messaggi email promozionali dovrebbe essere chiaro e diretto. Inoltre, è fondamentale inserire Call To Action, vale a dire frasi o parole che invitano il potenziale cliente a fare un'azione, come contattare l'azienda o acquistare sul sito. Attraverso una buona campagna, si potrà aumentare il ROI, specialmente se quest'ultima viene basata sui dati contenuti nel proprio CRM.

Content marketing

Alcune aziende, per promuoversi nel segmento B2B hanno sperimentato i benefici del content marketing. In questo caso, si cerca di promuovere la propria attività e i servizi offerti puntando su contenuti scritti sul web. 

I contenuti possono essere presentati in svariati modi. Ad esempio, c'è chi si affida allo storytelling, appassionando il cliente/lettore e invitandolo a scoprire di più sui servizi offerti. Altri invece, presentano in modo diretto perché conviene acquistare servizi o prodotti dalla propria attività commerciale. In più, c'è anche chi usa questa tecnica per migliorare la SEO del proprio portale e farsi trovare per primi in caso di ricerca Google da parte di potenziali clienti.

Il content marketing varia a seconda delle esigenze di un'azienda. Tuttavia, anche in questo caso, i vantaggi di questa strategia sono davvero molti se viene sviluppata a dovere. 

Social media marketing

Il Social media marketing è un'ottima strategia da prendere in considerazione per aumentare il ROI. La presenza massiccia sui social può attirare numerosi clienti a voler scoprire di più sulla propria azienda, entrando in contatto direttamente o indirettamente. 

Naturalmente, per avere risultati con questa strategia, occorre filtrare il proprio pubblico e cercare di rivolgersi solo a coloro che possono essere potenziali clienti. Inoltre, occorre creare un ottimo piano di comunicazione che aiuti a colpire i clienti. 

Allo stesso tempo, bisogna scegliere con cura quale piattaforma utilizzare. Coloro che operano nel segmento B2B possono trovare benefici eccellenti nell'utilizzare social come LinkedIn oppure Facebook.

Marketing-b2b-ROI-chart1

Torna all'indice

Come aumentare il ROI nel marketing B2B: affidarsi a professionisti

Come si è potuto vedere, sono diverse le strategie che si possono adottare per aumentare il ROI della propria azienda. Tuttavia, questi strumenti dovrebbero essere usati da esperti e professionisti del settore per avere riscontri pratici. 

A questo proposito, si ricorda di affidarsi sempre ad agenzie o professionisti competenti in questo settore. Dopo aver spiegato le proprie esigenze, un esperto di marketing troverà la strategia migliore da attuare, elaborando un piano di comunicazione che possa essere efficace e donare vantaggi all'azienda. 

In ultima analisi, aumentare il ROI per un'azienda che opera nel segmento B2B è possibile, ma occorre prestare attenzione a quale tecnica di marketing si sceglie e a quale professionista affidarsi.

 


Sei un'azienda operante nel B2B e vorresti aumentare il tuo ROI affidandoti a professionisti del settore?

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?

 

 

 

© Adv Media Lab, Riproduzione riservata