Strategie di eCommerce marketing ad alte prestazioni per il 2023

Silvia Teodori

Pubblicato da Silvia Teodori

17-01-23 Strategie di ecommerce marketing 2023

Elaborare una strategia eCommerce marketing realmente capace di fare la differenza è ormai indispensabile: sempre più aziende stanno investendo su iniziative di eCommerce, con l'obiettivo di incrementare la brand awareness e far crescere le vendite.

Quali sono le principali tendenze eCommerce 2023? In questo articolo parleremo di quelle principali, ne analizzeremo i pro e i contro e cercheremo di spiegare come implementarle nei processi aziendali.

 


In particolare, tratteremo i seguenti punti chiave:

  • eCommerce marketing come fattore di successo. Il commercio digitale non è più una possibilità, ma una realtà. Come ogni attività commerciale necessita di strategie che offrono regole chiare e definite, su breve e lungo periodo. Definire queste strategie è compito dell'eCommerce marketing
  • Tipi e strategie di eCommerce marketing. Quanti e quali tipi di eCommerce marketing esistono? Ci sono strategie di eCommerce marketing più incisive di altre?
  • Trend eCommerce marketing 2023. Il futuro è ancora da scrivere, ma le regole per vincere esistono già. È necessario dedurle dai trend che incessantemente affiorano sulla superficie del digital marketing

 

In uno scenario a tratti caotico, che mostra scorci di un futuro eminentemente digitale, una certezza c'è: l'eCommerce marketing sarà una delle principali tendenze del prossimo anno.

Stiamo vivendo una radicale trasformazione, che produrrà una normalizzazione del commercio digitale. Chi gestisce un eCommerce ha due possibilità: adattarsi al nuovo corso o perdere terreno rispetto alla concorrenza.

Per avere successo serve una strategia che massimizzi le entrate minimizzando le uscite. Il primo passo consiste nel definire obiettivi immediati e a lungo termine. Adottando strategie collaudate e ottimizzando le attività di analisi e ricerca dati, è possibile ottenere grandi risultati.

E se i dati scavano nel passato, non meno importante è il futuro. Conoscere i trend eCommerce 2023 è essenziale ai fini della pianificazione di una strategia eCommerce ad alte prestazioni realmente capace di fare la differenza.

Ecco nel dettaglio cosa vedremo:

materiale-completo-webinar-customer-experience

Cos'è l'eCommerce marketing

L'eCommerce marketing comprende tutte le attività volte a dirigere il traffico internet verso un negozio online, convertire i visitatori e fidelizzarli una volta diventati clienti.

Gli eCommerce marketer, figure sempre più ricercate e specialistiche, sfruttano le "vetrine" offerte da social media, motori di ricerca, email ecc. per fornire contenuti digitali coinvolgenti, costruiti per attrarre gli utenti sul negozio online, spingendoli all'acquisto.

Una strategia di marketing per eCommerce completa deve centrare tre obiettivi:

  1. Aumentare la consapevolezza del marchio (brand awareness)
  2. Incrementare le vendite online (fase d'acquisto)
  3. Fidelizzare i clienti (fase post acquisto)

Torna all'indice

Vantaggi dell'eCommerce marketing

Esistono molti modi per vendere prodotti e servizi sul web, ma aprire un eCommerce offre una serie di vantaggi fondamentali.

1. Rapidità e semplicità d'uso

Con l'eCommerce gli utenti possono acquistare prodotti e servizi con pochi clic. Lato aziende oggi è possibile gestire eCommerce professionali senza possedere particolari competenze tecniche, sfruttando piattaforme come Shopify e BigCommerce. Amazon ed eBay prevedono procedure un po' più lunghe, ma ugualmente intuitive e accessibili a tutti.

2. Possibilità di creare elenchi-prodotto

Gli eCommerce consentono la creazione di elenchi-prodotto: liste di prodotti o servizi che il cliente può visualizzare in fase di ricerca. Gli elenchi-prodotto sono integrabili, modificabili e corredati da immagini e descrizione degli articoli e il loro processo di creazione è rapidissimo.

3. Convenienza

I costi di apertura di un eCommerce sono decisamente sostenibili. L'iscrizione a molti marketplace è gratuita, se si esclude una piccola commissione sugli articoli venduti. Per evitare onerosi investimenti iniziali, puoi costruire il tuo eCommerce poco per volta, migliorandolo man mano che aumentano le vendite. Gestire personalmente l'attività elimina costi di contabilità e altre spese (mentre nel caso dei negozi fisici è quasi sempre necessario rivolgersi a terzi).

4. Flessibilità

Sulle piattaforme eCommerce i prodotti e servizi sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Colossi del commercio digitale come Shopify hanno reso le vendite agili, accessibili, veloci. Servizi come spedizione gratuita, rapidità di consegna, offerte, sconti e abbonamenti aumentano la fidelizzazione del cliente.

5. Capacità di penetrazione

Gli eCommerce possono operare su mercati esteri e promuovere un prodotto o un servizio globalmente, interagendo in tempo reale col potenziale cliente. Perché le iniziative di eCommerce abbiano successo è importante valutare offerte e promozioni specifiche per i differenti mercati esteri.

17-01-23 eccomerce marketing [AML] - Modelli template per sito (17)

Torna all'indice

Piano di eCommerce marketing: dalla preparazione all'esecuzione

Il piano aziendale di eCommerce marketing prevede l'elaborazione di strategie che abbiano come obiettivo la generazione di risultati positivi sul lungo periodo.

Per sviluppare un buon eCommerce marketing plan devi:

  1. Elaborare una scaletta di priorità. Dopo aver raccolto idee e consigli, organizza il materiale classificandolo secondo una scala di valore
  2. Definire scopi e obiettivi. Gli obiettivi  devono essere chiari e specifici, potenzialmente modificabili se si rivelano inadeguati. Per esempio:
  3. Preparare una dichiarazione di intenti in tre punti: scopo della società, cosa offre l'azienda, cosa non offre l'azienda. Dichiarare intenti e fornire una proposta di valore ti aiuterà a raggiungere più agilmente gli obiettivi di marketing
  4. Conoscere il target. Una profonda comprensione del target è fondamentale per aumentare le conversioni. Assicurati di segmentare il pubblico secondo dati demografici come età, genere, stato civile, posizione geografica, potere d'acquisto
  5. Analizzare e monitorare la concorrenza. Valuta pro e contro della tua attività online individuando punti di forza e criticità della concorrenza
  6. Definire un prezzo e strategia di distribuzione. Assicurati che il prezzo del prodotto o del servizio sia in linea con il valore reale. Per farlo analizza le strategie di pricing della concorrenza. Che distribuisca tu stesso o faccia riferimento a un servizio esterno, devi poter contare su rapidità ed efficienza. Oggi i clienti pretendono consegne asap (as soon as possible, il prima possibile

4 passaggi per eseguire il tuo piano di eCommerce marketing ad alte prestazioni

Ora che hai organizzato il piano di eCommerce marketing, devi metterlo in pratica. Vediamo come.

1. Elabora strategie di vendita e di lead generation

La fantasia al potere: creatività, creatività e ancora creatività. I modi per commercializzare un prodotto sono infiniti, e numerosi sono i canali che possono essere utilizzati. Trova le opzioni più adatte al tuo specifico funnel di vendita. Sperimenta, eliminando progressivamente le tecniche che generano bassi tassi di conversione.

2. Aggiorna i software

I software che utilizzi monitorano efficacemente i tuoi sforzi di marketing? Aiutano a incrementare il ROI (ritorno sull'investimento)? Ripensa il tuo parco-software sulla scorta delle metriche che hai a disposizione.

3. Concentrati sulle conversioni

Il processo di conversione deve far avanzare il cliente nel funnel di vendita e spingerlo verso il traguardo (conversione). Elabora strategie di canalizzazione che rendano il customer journey un viaggio senza attriti.

4. Testa soluzioni diverse e monitora i risultati

Definisci un budget per testare le  strategie di canalizzazione. Se non sperimenti non puoi sapere cosa funziona e cosa no.  Non investire soldi in modo avventato: a seconda del budget esegui test su mercati più o meno grandi.

17-01-23 eCommerce 2 [AML] - Modelli template per sito (19)

Torna all'indice

Tipi di eCommerce marketing

L'eCommerce marketing non è solo vantaggioso, è divertente. Colossi come Google e Facebook offrono svariati modi per intercettare il target mediante attività di marketing e comunicazione.

Vediamo le principali tipologie di eCommerce marketing ad alte prestazioni, sui diversi canali.

Social media marketing

I social media evolvono a velocità impressionante, aggiornando costantemente le modalità d'interazione tra cliente e brand.  Ecco tre modi per sfruttare i social media a vantaggio del tuo negozio virtuale:

  1. Fare pubblicità sui social media (social media advertising). Parliamo perlopiù di campagne PPC (pay per click). Crei l'annuncio, imposti un budget, paghi per ogni clic ricevuto. Per questo tipo di attività le piattaforme maggiormente performanti sono Facebook, Instagram, Pinterest e Twitter
  2. Sfruttare il potenziale dei dati. I social media sono ecosistemi sempre più integrati nel quotidiano. Grazie alla raccolta dati gli utenti, scorrendo i feed, trovano pubblicizzati prodotti e servizi di varia natura, pertinenti coi loro interessi
  3. Puntare sui contenuti organici, ancora fondamentali per migliorare la consapevolezza del marchio. I brand pensano che i risultati migliori arrivino pagando, ma non sempre è così.

Email marketing

Spesso sottovalutato, l'email marketing ha grandi potenzialità di coinvolgimento e conversione se è contestuale, personalizzato e coinvolgente. Concentrati su:

  • Fase di post acquisto e follow-up (monitoraggio). Elabora testi che fidelizzino i clienti e mirino a reiterare il processo d'acquisto
  • Carrelli abbandonati. Gli acquisti in sospeso richiedono (talvolta) una "spintarella" per essere portati a termine. Sii delicato: fai leva sul senso d'urgenza dell'utente
Materiale webinar "B2B email marketing 2022"

Content marketing

Nell'ambito dell'inbound marketing, centrato su strategie di contenuto capaci di "calamitare" i clienti verso servizi o prodotti, blog post, video e infografiche sono sempre più usati per raggiungere e fidelizzare i clienti online.

In questo contesto, tra le eCommerce marketing best practices più utili troviamo:

  • Ottimizzazione della pagina prodotto. Un linguaggio chiaro e preciso, la scelta di parole chiave (keywords) pertinenti, la descrizione puntuale di dettagli e vantaggi, la specificazione del nome del brand, sono tutte azioni necessarie per una migliore indicizzazione della pagina
  • Creazione di un blog su argomenti correlati. Per esempio: se vendi mountain bike online, puoi aprire un blog dove tratti temi relativi al ciclismo (vite di campioni, itinerari, tutorial per riparazioni ecc.)
  • Scrittura di post per blog esterni. Collaborare con altri blog mediante guest post è una pratica che accresce la tua autorevolezza. Scegli siti che si posizionino con parole chiave pertinenti alla tua attività
  • Realizzazione di video di presentazione su YouTube. YouTube è il secondo motore di ricerca dopo Google. Per gli eCommerce rappresenta un'opportunità unica: pensa per esempio a un video tutorial che insegni al cliente a usare il tuo prodotto al pieno delle sue potenzialità
  • Apertura di una sezione FAQ. Il tuo pubblico ha domande sui prodotti o servizi che offri? Ha bisogno di chiarimenti? Dagli tu le risposte che cerca: questo farà di te un esperto di settore

Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO, search engine optimization)

Almeno il 70-80% degli utenti Google si affida a risultati di ricerca organici. L'ottimizzazione per motori di ricerca (SEO) rende il tuo negozio virtuale più "leggibile" dai crawler dei browser.

La strategia SEO di base prevede l'inserimento di parole chiave (keywords) all'interno dei contenuti. Le keyword corrispondono ai termini di ricerca utilizzati dal cliente per trovare un certo prodotto o servizio.

Costruisci eCommerce SEO-friendly per posizionarli nella SERP (search engine results page) dei principali browser.

Influencer marketing

Gli influencer presidiano comunemente social media, canali YouTube e blog, e il costo del servizio varia in base a tipo di contenuto e numero di follower.  Godono di attenzione e fiducia da parte di uno specifico target e se scelti con oculatezza si rivelano risorse preziose.

Marketing locale

Noto come "marketing basato sulla posizione" o "di prossimità", ottimizza i siti web per costruire brand awareness a livello locale.

L'inserimento di parole chiave pertinenti col territorio è una delle strategie base del local marketing:  se un utente effettua una ricerca relativa al territorio, il prodotto compare tra i risultati.

Puoi ad esempio realizzare landing page che raccontino un aneddoto sulla tua città o creare un blog post in cui racconti la storia di qualche tuo importante concittadino.

[AML]-citazione-virgolette-1Per avere successo serve una strategia che massimizzi le entrate minimizzando
le uscite.
17-01-23 ecommerce [AML] - Ritaglio immagini citazione blog (11)

Torna all'indice

Trend eCommerce marketing 2023: una panoramica

Le tendenze possono costituire dei veri e propri fattori di successo. Ecco alcune azioni da implementare per sfruttare gli  eCommerce marketing trend del 2023.

1. Mobile first, facendo attenzione alla privacy

Una customer experience ben congegnata su mobile aumenta in maniera esponenziale vendite e conversioni. Se oltre il 40% delle transazioni avviene da mobile non puoi far altro che adottare un approccio mobile first. Una delle prime cose da fare è implementare un design responsive, che adatti la pagina allo schermo del dispositivo in uso.

Attenzione alla privacy: riporta chiaramente le tue politiche di tutela e protezione dei dati. In questo modo generi fiducia e aumenti prestigio e autorevolezza del brand.

2. Ottimizza il tasso di conversione (CRO)

L'ottimizzazione del tasso di conversione è una tattica volta ad aumentare le entrate, prescindendo da incrementi di traffico. Per verificare il CRO devi eseguire dei test e misurare il rendimento post variazione.

Puoi eseguire test su un nuovo design o nuove funzionalità del sito, sulla sua navigabilità, sulla progettazione della pagina prodotto, sulle funzionalità e i servizi di pagamento, sulle opzioni di consegna (acquisto online, ritiro in negozio ecc.).

Esistono strumenti CRO gratuiti come Google Optimize che vale la pena provare.

3. Rendi il tuo marketing omnicanale

Un approccio omnicanale (omnichannel marketing) prevede l'attuazione di strategie differenziate per raggiungere e coinvolgere il target, integrando canali e touchpoint diversi.

Puoi avvalerti di qualunque combinazione di strategie di marketing digitale, tra cui:

  • Ottimizzazione per motori di ricerca (SEO)
  • Campagne pay per click (PPC)
  • Social media marketing e advertising
  • Email marketing
  • Content marketing

Un cliente può atterrare sul tuo eCommerce da un post di social media, un altro da un blog post, un terzo da un'email promozionale. Pensa alle potenzialità dell'influencer marketing nelle strategie omnichannel.

Il marketing omnicanale aumenta esponenzialmente le possibilità di essere trovato. Per ottenere il massimo da un approccio di questo tipo valuta l'implementazione di un CRM (customer relationship management), che aiuta a definire e indirizzare meglio il customer journey.

4. Punta sui marketplace

I marketplace sono uno strumento formidabile per incrementare le vendite online. Sono i luoghi ideali per realizzare l'incontro tra pubblico e prodotto. Ne esistono moltissimi, i più popolari sono:

  • Amazon Marketplace
  • Walmart Marketplace
  • Facebook Marketplace
  • Etsy

5. Fai attenzione a temi sociali e sostenibilità

Non vendi solo un prodotto, ma un sistema  di valori in cui riconoscersi. Essere trasparente sul tuo impegno in relazione a sostenibilità e temi socialmente rilevanti contribuisce a definire l'identità del tuo brand e ne aumenta reputazione e autorevolezza.

6. Concentrati su contenuti video e live streaming

L'ascesa del live streaming su piattaforme come TikTok, Youtube e Instagram (Reels) non si arresterà nel 2023. Contenuti live e video, che possono essere implementati in qualunque fase del funnel, aumentano coinvolgimento e diffusione dei post. Creano un senso di immediatezza e urgenza, trasmettono l'idea di stare assistendo a un evento epocale (pensa alla diretta live del lancio di un prodotto Apple, per esempio).

materiale-completo-webinar-video-marketing

7. Sfrutta i contenuti generati dagli utenti (user generated content)

Ancora troppo spesso sottovalutati, i contenuti generati dagli utenti,  creati organicamente dai follower di un brand, saranno una delle principali tendenze 2023 di eCommerce marketing.

I clienti fidelizzati sono più disposti a generare contenuti di questo tipo. Possono farlo in maniera spontanea, promuovendo un tuo prodotto sui loro profili, pagine di social media, siti web o blog, oppure essere "guidati" (pensa a un concorso online che premi il miglior video in cui si menziona o utilizza il tuo prodotto o servizio.)

I contenuti generati dagli utenti devono poi essere raccolti e presentati in modo che stimolino engagement  e conversioni.

8. Abbraccia l'agile marketing

Automatizzando alcuni processi di marketing, diventa possibile liberare le risorse "umane" da incombenze di secondo piano. Concetti centrali dell'agile marketing sono automazione, interoperabilità e collaborazione interfunzionale tra team e aree di competenza diverse.

L'agile marketing, che può essere implementato con tempi di transizione minimi o nulli, offre l'occasione di dotare la tua attività degli strumenti necessari a costruire un'esperienza utente ottimizzata, fluida ed olistica.

9. Ottimizza contenuti e sito per la ricerca vocale in ottica SEO

È  una delle maggiori tendenze eCommerce per il 2023, capace di:

  • Fornirti preziose informazioni su intento di ricerca e aspettative dei clienti
  • Mostrarti come allineare offerte del brand ed esigenze del target
  • Aumentare l'accessibilità del sito, dando agli utenti ipovedenti la possibilità di navigare con minore difficoltà

10. Crea contenuti interattivi

Domande-risposte, live streaming, quiz, giochi, concorsi: i contenuti interattivi 1 a 1 (one to one) generano entrate e interesse attorno al brand, creano nuove opportunità di coinvolgimento.

Possono essere realizzati da micro influencer e all'interno di una strategia di revenue marketing, con un impatto significativo sulle entrate generate dal tuo eCommerce. L'elemento FOMO (fear of missing out, paura di essere tagliato fuori) gioca  in questo caso un ruolo decisivo.

11. Usa le piattaforme di realtà virtuale (VR)

Secondo DataProt il valore di mercato della realtà virtuale ha toccato i 4,8 miliardi di dollari nel 2021. Ponendo le premesse per la creazione di contenuti interattivi, gli strumenti di realtà virtuale (VR, virtual reality) permettono agli utenti di vivere esperienze altamente immersive, e accrescono fedeltà al marchio e advocacy. Pensa ad esempio a Nike che offre la possibilità di misurare scarpe e capi comodamente da casa.  Investire in questo campo aumenta autorità, ROI e rilevanza.

12. Brand ambassador: chi sono e perché fanno tendenza

Il passaparola gioca oggi un ruolo centrale nei processi di marketing, grazie in special modo alla cassa di risonanza offerta dai social media. Costruire relazioni brand-cliente grazie a blogger, celebrità ed esperti di settore è uno dei modi più efficaci per adoperare a proprio vantaggio questa tendenza: stiamo parlando dei brand ambassador, gli evangelisti del marchio.

Partnership esclusive, attività interattive e user generated content sono tutte espressioni del brand ambassador marketing, il cui scopo principale è aumentare brand awareness e vendite e promuovere l'identità del brand attraverso l'interazione coi clienti.

Esistono delle differenze sostanziali tra brand ambassador e influencer, nella modalità di interazione e natura della relazione, nel rapporto con i clienti, nella conoscenza del marchio. Vediamole:

  • Modalità di interazione e natura della relazione. Di norma (ma non è una costante) gli influencer vengono reclutati per specifici spot o promozioni di singoli prodotti o servizi, mentre coi brand ambassador si instaura una relazione duratura e maggiormente articolata

  • Rapporto con i clienti. Mentre il rapporto influencer-cliente è spesso di tipo verticale, quasi fideistico, il brand ambassador instaura rapporti perlopiù orizzontali, interagendo col pubblico da pari a pari. Non parla alla community da un pulpito, e a volte può persino far parte di essa. L'influencer fa invece "cadere" la sua autorità dall'alto: essendo egli stesso un brand, il rapporto non è paritario

  • Conoscenza del marchio. Il brand ambassador, non ponendosi egli stesso come un brand ed essendo per questo meno "iconico" di un influencer, compensa con una maggiore conoscenza di prodotti e servizi del brand
17-01-23 ecommerce 3 [AML] - Modelli template per sito (20)

Torna all'indice

Un eCommerce marketing da professionisti è possibile

Sono molte le aziende che presidiano con efficacia i canali digitali, utilizzandoli come veri e propri generatori di entrate. Ma è davvero così semplice gestire un eCommerce? La risposta è no.

Sono necessarie competenze diversificate e trasversali, che non sempre ritroviamo all'interno dei team aziendali. Dalla gestione della SEO al content marketing, dalla SEM al design, un eCommerce ha bisogno di figure e professionalità differenti.  Per questo motivo avvalersi di un aiuto esterno di professionisti competenti e referenziati, può essere la chiave di volta per il successo della tua attività.

Adv Media Lab è un'agenzia specializzata in strategie di eCommerce marketing. Da vent'anni ci formiamo e perfezioniamo costantemente, per conoscere bene le difficoltà e i cambiamenti rapidissimi che accompagnano la trasformazione digitale.

Sono oltre 200 le aziende di settori e dimensioni diverse che accordandoci fiducia hanno beneficiato della nostra consulenza. Nessuna di loro è mai rimasta delusa, perché centrare gli obiettivi del cliente è la nostra priorità.

Non esitare a contattarci per una consulenza gratuita, saremo lieti di ascoltarti e valutare insieme la tua situazione.

materiale-webinar-customer-value-ecommerce

Torna all'indice

eCommerce marketing: un'opportunità e una sfida

Il commercio online è in crescita costante. In questo articolo ti abbiamo fornito un quadro completo dei suoi pro e dei suoi contro. 
Per non sprecare tempo e denaro, la via da seguire è quella della pianificazione. Solo organizzando a monte strategie e processi, e compiendo test ed esperimenti accurati, potrai ambire a un successo duraturo.  
Se non hai ancora aperto il tuo eCommerce, il nostro consiglio è di farlo sfruttando le potenzialità che l'eCommerce marketing mette a disposizione. Se pensi di non possedere le competenze necessarie, rivolgiti a chi può aiutarti a svilupparle. È meglio spendere qualcosa di più all'inizio che vedere vanificati, in un secondo momento, investimenti importanti. 
Se saprai sfruttare le tendenze e definire con efficacia obiettivi e strategie aziendali, sarai in grado di rispondere positivamente alla sfida digitale e vedrai, senza senza spese eccessive, il tuo eCommerce prosperare.

 


Elaborare una strategia eCommerce marketing realmente capace di fare la differenza è ormai indispensabile. Da dove partire?

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?

 

 

 

© Adv Media Lab, Riproduzione riservata