Tra un Mashable Social Media Day Italia e l'altro: intervista ad Eleonora Rocca

Daniel Casarin

Pubblicato da Daniel Casarin

Con il Mashable Social Media Day Italia appena passato dietro l’angolo svoltosi a Milano (per chi non lo conoscesse è l’evento che celebra la rivoluzione digitale, le dinamiche e le potenzialità dei social network), abbiamo voluto intervistare Eleonora Rocca, fondatrice e co-organizzatrice dell’evento italiano firmato Mashable. Con 16 anni di curriculum ed esperienze professionali nel settore, sviluppate tra Italia e UK, dove attualmente risiede, Eleonora rappresenta l’archetipo perfetto della moderna marketer.

Eleonora Rocca

Grazie innanzitutto Eleonora per la tua disponibilità. Qual è il resoconto che ci puoi dare di questa edizione del Mashable Social Media Day 2016? 

Allora, il resoconto e’ molto semplice: l’evento e’ stato esattamente come lo avevo immaginato e forse anche migliore di cosi’.

Abbiamo alzato l’asticella dei contenuti, abbiamo creato un perfetto mix di formazione e networking, abbiamo fatto sorridere e divertire 600 appassionati che sono arrivati da tutta Italia per seguirci. Abbiamo guardato Milano dall’alto grazie ad OIKOS, che ci ha ospitato per un aperitivo in grande stile presso il proprio temporary store sito al 25 piano di Torre Velasca.

Sono riuscita a portare nella stessa stanza professionisti e realta’ con i quali lavoro o ho lavorato per anni, sviluppando esperienze di carriera e progetti bellissimi. E’ stata una grande emozione vederli sul palco. Per citrane alcuni: Carlo Rinaldi di Microsoft, Stefano Tresca di StartupHome. Alessandro Cordova di The Startup Training (progetto by ICRIOS Bocconi) e molti altri che colgo l’occasione per ringraziare di cuore per aver reso possibile tutto questo.

…e qualche interessante aneddoto da dietro le quinte?

Organizzare un evento così grande non e’ stato facile, specialmente avendo un altro lavoro full time, un blog e una societa' di consulenza in contemporanea! Inoltre il team di #SMDAYIT16 era dislocato su 3 citta’ italiane diverse e la sottoscritta a Londra; quindi c'e' stata una buona dose di stress generalizzato dietro le quinte e parecchi momenti in cui dici: “non ce la faro’ mai”... e invece poi ti stupisci perche’ in un modo o nell’altro, ci si riesce sempre. Per questo quest’anno sono gia’ pronta con un team allargato e perfettamente bilanciato in termini di distribuzione delle competenze ed una buona dose di sangue freddo per fronteggiare qualunque difficolta’.

Inoltre un altro insight che vi voglio dare, è che ci stiamo già preparando all’edizione 2017 con un filo conduttore che vede come protagonisti: originalita’, creativita’ e risultati.

Qui e’ possibile scaricare il press kit e qui candidarsi come relatore.

Vogliamo case studies che siano disruptive nelle strategie e coinvolgenti nelle modalità di esposizione, che siano in grado di condividere con il pubblico strategie intelligenti, chiare e supportate da numeri che ne dimostrino il successo.

Facciamo però un passo indietro di qualche anno. Cos’è che ti ha spinto in primo luogo a lavorare con così tanta passione in questo settore?

Beh, non ci crederai, ma e’ iniziato tutto quasi per caso. Ai tempi (2012) lavoravo ancora in Microsoft come Product Marketing Manager e siccome ad un certo punto mi sono resa conto che il mondo del Marketing stave cambiando, mi sono detta, faccio un corso, serale di Evolution Marketing e Social Media presso lo IED, cosi’ inizio a sapere di piu’ di web marketing e nuovi strumenti di comunicazione.

A seguito di quello apro il mio blog (thebrunettecupcake.com) , ma soltanto per mettere in pratica le cose che stavo imparando, mai avrei immaginato che da quella decisione cosi’ leggera si sarebbero costruite cose cosi’ grandi. Dal blog infatti sono arrivate le prime collaborazioni come Fashion editor, i primi post sponsorizzati, i primi eventi, gli invite alle sfilate, i primi lavori come Social Media Manager per piccole realtà e molto altro ancora che mi e’ davvero difficile elencare. La cosa fondamentale però, che voglio ricordare è che il web ti aiuta a sfruttare al massimo la tua creativita’ e il tuo talento, ti permette di “far vedere” cosa sai fare, ma anche e soprattutto, di entrare in contatto con persone e realta’ che poi si rivelano strategiche per la costruzione di business solidi, crescenti e duraturi.

Grazie al blog ho allargato il mio network e anche le mie conoscenze così da poter diventare una Marketer molto più completa e come dicevui tu “moderno” ( e anche innovativa aggiungerei): con un background “tradizionale” ma con una buona conoscenza anche del digital marketing e delle sue dinamiche. Il mix delle due infatti risulta essere vincente per qualunque tipo di business : dalla startup alla global corporation.

Mashable Social Media Day Italia

Nei tuoi 16 anni di esperienza il marketing, i social media e l’advertising si sono evoluti drasticamente. Non ti scoraggi mai da questo continuo movimento vorticoso dettato da una tecnologia che sta rivoluzionando praticamente ogni nostro comportamento e aspetto della vita?

Assolutamente no, le nuove tecnologie e i cambiamenti in generale sono stimolanti per me. Uno dei motivi per i quali ho scelto questa professione, è che devi sempre tenere alto il livello di creatività e spirito di adattamento al mercato. In poche parole, non ci si annoia mai. 

...e qual è l’evoluzione più interessante ed emozionante che riguarda il mondo del marketing moderno e quello che ti sta coinvolgendo di più? 

Questa e’ una domanda che mi fanno molto spesso e rispondo sempre il tema “video” . Penso che la TV morira’ definitivamente ad un certo punto e penso che l’ arrivo di Facebook Live, di Snapchat e Instagram Stories come anche la crescita esponenziale di Youtube, mostrino che Ie piattaforme video saranno sempre piu’ evolute e l’accesso stesso a micro e macro contenuti video sara’ sempre piu’ presente nelle nostre vite di tutti i giorni.

Si parla moltissimo di Marketing Engineering. Da consulente ma anche da stratega ed operativa, come stai applicando e come usi le analitiche nelle tue decisioni ogni giorno?

Penso che il pensiero analitico e l’applicazione di strategie di marketing strettamente legate a chiari obiettivi di business sia fondamentale. Avere a disposizione gli analytics cosi dettagliati che il web e i social media riescono a darti è una risorsa fondamentale per conoscere il proprio mercato di riferimento. Ora e’ possibile sapere tutto dei propri clienti esistenti e potenziali: quanti sono, da dove cliccano, a che ora lo fanno, quando comprano di piu’, quando di meno e molti altri dettagli strategici utilissimi.

Prima invece magari investivi un sacco di soldi per apparire sulla prima pagina di un magazine ma senza avere alcun riscontro sull'efficacia di quella attività. Era tutto molto più rischioso, mentre ora ci sono tutti gli strumenti per fare delle considerazioni intelligenti e di conseguenza, vincenti.

Eleonora Rocca, Mashable Social Media Day Italia

Qual è la più grande sfida a tuo parere, con cui si deve confrontare il moderno marketer per portare successo alla propria attività o ai propri clienti? 

La più grande sfida è non smettere mai di studiare, di innovarsi, di provare cose nuove e di convincere i propri clienti a provare cose nuove. Il cambiamento non è mai facile, ma non bisogna mai smettere di crederci e di insistere. Consiglio di guardare sempre fuori dall’Italia, di frequentare eventi internazionali, di fare esperienze all'estero. per cercare sempre connessioni e stimoli importanti tra persone con diverse mentalita’ e culture.

 

 

Photo © Lisa Conti Palestradigitale.net

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?