Strategie digitali: 6 motivi per cui possono fallire

Daniel Casarin

Pubblicato da Daniel Casarin

Cover: Strategie digitali: 6 motivi per cui possono fallire
Molte aziende si approcciano al digital marketing creando strategie ad hoc e molto elaborate, altre non hanno nessuna strategia. Perché a volte le strategie digitali che le aziende pianificano falliscono? Abbiamo approfondito tramite l’utilizzo di dati aggiornati i motivi di questi insuccessi e integrato consigli per un giusto modus operandi.


Punti chiave dell’articolo
:

  • Il livello di digitalizzazione in Italia è ancora basso rispetto al resto d’Europa
  • Le fasi di esecuzione pratica della strategia di digital marketing richiedono competenze specialistiche elevate che spesso non sono presenti all’interno dell’azienda

 

Esiste un indice per la digitalizzazione dell’economia e della società a livello europeo, il DESI (Digital Economy and Society Index). L’Italia ha raggiunto nel 2019 un livello di DESI di 43.9, ancora basso rispetto alla media europea di 52.5, ma in aumento negli ultimi anni.

Tante aziende hanno deciso di investire nel settore digitale. La maggior parte, pur avendolo fatto senza una pianificazione ad hoc, ha visto miglioramenti di immagine, fedeltà dei clienti, contatti diretti con gli acquirenti e monitoraggio dei comportamenti di acquisto, ma molte non traggono ancora i benefici di questo settore e sprecano un enorme potenziale. Perché?

Spesso le risorse destinate al settore digital marketing sono marginali e messe a disposizione solo quando avanza del budget. Raramente le risorse e le strategie vengono pianificate in modo intelligente e lungimirante.

Utilizzare il marketing digitale senza un approccio strategico è ancora una pratica comune.

È facile pensare che avendo fatto qualche investimento online allora qualcosa accadrà prima o poi e gli utenti ti troveranno. D’altro canto si tende a credere che una buona strategia e un buon piano marketing siano composti da report enormi ed immense quantità di dati, il che significa costi elevati.

Per questo motivo molte aziende rinunciano ad elaborare una strategia in partenza.

Vediamo di seguito per punti perché alcune strategie digitali falliscono.

 

marketing-plan-ebook

 

Perché le piccole e medie imprese faticano a costruire un’efficace strategia digitale?

Dobbiamo considerare che è indispensabile avere tra il personale qualcuno che abbia conoscenze di marketing e pianificazione o almeno il tempo per elaborare un progetto. Qualora non sia possibile avere risorse interne ci si può rivolgere a professionisti esterni all’azienda.

Una buona strategia per essere tale può anche essere composta da due o tre facciate di foglio A4 o da una semplice tabella con poche caselle che colleghi obiettivi e strategie.

Analizzando i dati raccolti da SmartInsight, editore e piattaforma di apprendimento online, vediamo come il 57% delle aziende del campione analizzato ammetta di avere una strategia carente o nulla, autoassegnandosi un punteggio di 1 o 2 su una scala da 1 a 5 dove 1 è “nessuna strategia” e 5 è “livello notevolmente avanzato”.

Ne deduciamo allora che gli sforzi e l’importanza di dati a questa fase sono ancora carenti. Ma anche che la restante parte percentuale delle aziende prese in esame ha perlomeno provato a creare ed attuare una strategia in maniera più strutturata.

Ed eccoci dunque alla vera domanda, perché la mia strategia digitale è fallita?

Perché, avendo dedicato tempo e impegno, ed essendomi differenziato da coloro che non hanno una strategia, non ho ottenuto tutto quello che avevo ipotizzato e pianificato?

Abbiamo individuato 6 motivazioni principali che spesso riscontriamo dalle esperienze pratiche di fallimento delle strategie digitali e che possono rispondere ai tuoi quesiti.

 

Citazione: Se non hai effettuato delle ricerche su chi visita il tuo sito web e non conosci il tuo pubblico online, i loro comportamenti ed esigenze, potresti sottostimarne la domanda o addirittura confonderne i bisogni.

Torna all'indice

 

6 Errori da evitare quando si pianifica una strategia digitale

In fase di pianificazione dovresti tenere presente questi consigli per migliorare la tua strategia digitale.

1. Non hai definito un obiettivo strategico chiaro

Il primo punto imprescindibile di ogni strategia è la definizione di uno o più obiettivi strategici chiari e realistici.

Obiettivi come raddoppiare il fatturato o diventare famosi non sono utili per una strategia digitale. Bisogna capire che mondo digitale e mondo reale non sono poi così diversi essendo composti entrambi da persone. È meglio puntare su obiettivi come acquisizione di nuovi clienti o costruzione di relazioni più profonde con quelli esistenti.

2. Non conosci il tuo pubblico abbastanza bene

Se non hai effettuato delle ricerche su chi visita il tuo sito web e non conosci il tuo pubblico online, i loro comportamenti ed esigenze, potresti sottostimarne la domanda o addirittura confonderne i bisogni (ti consigliamo di leggere l’articolo: Segmentazione: cos’è e perché è importante).

Non sapendo di cosa ha bisogno il tuo pubblico non potrai sicuramente soddisfarlo.

Sono disponibili diversi strumenti per capire come gli utenti hanno raggiunto il tuo sito web ed individuare il gap di ricerca, per esempio il Keyword Planner di Google per trovare parole chiave giuste e poter mostrare il tuo annuncio ai clienti giusti. O Google Analytics che offre statistiche e dati relativi agli accessi degli utenti sul sito.

3. Non hai una proposta di valore forte online oppure non sei riuscito a comunicarla bene

Sapere esattamente cosa ti differenzia dai tuoi concorrenti, quali sono i tuoi punti di forza e quale valore aggiunto puoi offrire ai tuoi clienti è un altro aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando pianifichi la tua strategia digitale.

Saperlo comunicare in modo ottimale non è facile ed è quello che fa davvero la differenza.

È necessario puntare sul content marketing per creare contenuti di qualità che facciamo emergere il tuo valore.

Chi gestisce i canali di comunicazione dell’azienda, dai social network al sito web, deve sapere comunicare i valori aziendali tramite immagini e video mantenendo un tono di voce pertinente.

 


Sei interessato a questo argomento? Qui troverai dei contenuti altamente formativi:


 

4. Non sei abbastanza reattivo

Affidarsi totalmente ad un’azienda esterna di digital marketing e aspettarsi miracoli per la crescita di fama, stima e comunicazione con gli utenti non è realistico.

È necessario un grande impegno e coinvolgimento dell’azienda stessa, specialmente nel rispondere velocemente e agilmente nelle situazioni di crisi. Anche sperimentare nuovi approcci per mantenere alta l’attenzione online, fare tentativi audaci con integrazione tra media digitali e tradizionali potrebbe essere una buona strada.

Mostrare ai clienti una pronta reazione e risposta nelle situazioni di crisi è sinonimo di interesse e serietà, proprio quello serve per creare una buona reputazione.

5. Non hai investito in maniera efficiente le tue risorse

Le fasi di esecuzione pratica della strategia di digital marketing richiedono competenze specialistiche elevate che spesso non sono presenti all’interno dell’azienda.

È necessario in questi casi rivolgersi ad agenzie esterne che richiedono maggiori risorse economiche.

Provare a investire da soli del budget in pubblicità su canali online senza sapere quello che realmente si sta facendo potrebbe portare a pochi o nulli risultati. Investire invece fin da subito in una buona azienda digitale ripagherà l’investimento nel lungo termine.

6. Non stai ottimizzando abbastanza i tuoi canali online

Analisi, analisi, analisi. Monitorare periodicamente il sito web, i social network e tutti gli strumenti che permettono di ricavare gli insights è fondamentale per avere dati utili ed estrapolare informazioni precise.

Interpretare queste informazioni e capire dove stai sbagliando è il prossimo passo per migliorare e tornare in carreggiata.

L’algoritmo di Google è segreto e in continuo cambiamento, ma sappiamo che premia i contenuti di qualità e più pertinenti rispetto alla ricerca effettuata dall’utente.

Avere dei buoni contenuti, ottimizzati per i motori di ricerca con le giuste parole chiave è fondamentale. Anche nei social network è importante caricare foto e video del giusto formato per avere contenuti ottimizzati.

L'ottimizzazione del marketing digitale è un viaggio, non una rapida soluzione immediata. Incorporarla nella strategia più ampia per il successo e la crescita è fondamentale.

 

6 Errori da evitare quando si pianifica una strategia digitale

Torna all'indice

 

Considerazioni finali

Come abbiamo visto, analizzando le cause più comuni del fallimento delle strategie digitali è emersa l’importanza della fase di pianificazione.

Ti consigliamo da oggi di considerare gli errori analizzati come una buona guida di cose da evitare per rafforzare la tua strategia digitale.

 

 


Hai bisogno di aiuto per impostare
correttamente la tua strategia digitale?

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?

 

 

 

© Adv Media Lab, Riproduzione riservata