Un dizionario sulla blockchain

Daniel Casarin

Pubblicato da Daniel Casarin

Dizionario-blockchain-header

Che tu sia un miner alle prime armi, un imprenditore interessato all'implementazione della blockchain nei suoi prodotti o servizi o comunque ti appresti a lanciare un progetto basato su una blockchain, potrebbe tornarti utile un glossario di termini che ti aiuterà a capire meglio il mondo di questa tecnologia dirompente e condurre al meglio la tua strategia di blockchain marketing.

Lo scopo è quello di fornire una conoscenza essenziale di come la blockchain funzioni, anche a livello più tecnico.

ABCDEFGHI – LMNOP RSTU – W 

 

Scarica-ebook-blockchain-marketing

A

Addresses (indirizzi)

Gli indirizzi di criptovalute sono utilizzati per ricevere e inviare transazioni sul network.

Un indirizzo è una stringa di caratteri alfanumerici, ma può anche essere rappresentato come un codice QR scannerizzabile.

Essi sono come le coordinate bancarie di un comune conto corrente.

Agreement ledgers (registri d’accordo)

I registri d’accordo sono registri distribuiti utilizzati da due o più parti per negoziare e raggiungere un accordo.

Altcoin

Altcoin è il termine comunemente accettato per tutte le criptovalute che non sono Bitcoin (il termine è infatti l’abbreviazione di “Bitcoin alternative”).

Attualmente, la maggior parte delle altcoin derivano da fork del Bitcoin, che solitamente cambia di poco nell’algoritmo Proof Of Work (POW) della sua blockchain.

L’altcoin più grande è attualmente il Litecoin: questo introduce cambiamenti al protocollo originale del Bitcoin, ad esempio tempi ridotti di generazione di un blocco, numero di monete massime incrementato e algoritmi differenti di hashing.

Attestation Ledgers (registri di attestazione)

Sono dei registri distribuiti che provvedono ad un record durevole di accordi, commesse o sentenze, fornendo un’evidenza (attestazione) che questi siano stati fatti.

ASIC

Un “Application Specific Integrated Circuit” (Circuito Specifico Integrato in un’Applicazione) è un chip in silicio disegnato appositamente per svolgere un’unica funzione.

Nel caso del Bitcoin, i chip processano i problemi di hashing SHA256 per minare nuovi Bitcoin.

Gli ASIC sono considerati molto più efficienti di hardware convenzionali (CPU, GPU), in quanto utilizzare un comune computer per minare i Bitcoin non è redditizio e sfocia solo in bollette elettriche più alte.

 

Dizionario-blockchain-quote1

Torna all'indice alfabetico

B

Bitcoin

Il Bitcoin è la criptovaluta più conosciuta e la prima creata, basata sulla Proof of Work blockchain, che presenta queste caratteristiche:

  • Decentralizzata
  • Open source
  • Attiva su un network globale peer to peer
  • Incontrollabile
  • Senza mediatori o fornitori centralizzati
  • Utilizzabile da chiunque possegga un computer o uno smartphone

Bitcoin ATM

Un luogo dove le persone possono scambiare una valuta Fiat e i bitcoin.

Blockchain

Una blockchain è un tipo di registro distribuito e decentralizzato, che comprende dati immutabili memorizzati digitalmente in blocchi (blocks).

Ogni blocco è collegato all’altro attraverso la crittografia.

Questo permette alla blockchain di essere utilizzata come un registro, che può essere condiviso e accessibile da chiunque abbia i permessi appropriati.

Una volta registrate delle informazioni sulla blockchain, queste rimarranno lì per sempre.

La sua sicurezza sta nel fatto che è sostanzialmente un network creato da tutti coloro che vi operano su di essa, non da una persona singola o un’azienda.

La tecnologia è attualmente utilizzata per le transazioni finanziarie (attraverso criptovalute come il Bitcoin), memorizzandone lo storico sin dal primo blocco creato nella storia sulla blockchain.

Esistono altre applicazioni interessanti sulla blockchain, come l’utilizzo che ne si fa per tracciare la merce in una supply chain.

Block (blocco)

Il blocco è dove le informazioni vengono registrate sulla blockchain e ognuno di essi è collegato agli altri attraverso la crittografia.

Sono essenzialmente le “pagine” del registro pubblico e distribuito dove i dati vengono memorizzati per l’eternità sul network della blockchain.

Block ciphers (cifratura a blocchi)

La cifratura a blocchi è un metodo utilizzato per cifrare informazioni testuali attraverso un algoritmo e una chiave crittografata.

A differenza degli algoritmi a flusso, che cifrano un singolo elemento alla volta, gli algoritmi a blocco cifrano un blocco di elementi.

Block explorer

Il Block explorer è uno strumento online che permette di esplorare la blockchain di una determinata criptovaluta e in particolare: tutte le transazioni (passate e attuali), analitiche del network (come il tasso di hash), crescita delle transazioni, ecc.

Block height (altezza del blocco)

La height di un blocco equivale al numero dei blocchi nella catena tra questo e il blocco originario (genesis block, il primo creato sulla blockchain che ha height 0).

È una metrica usata per creare un riferimento temporale nel mondo della programmazione.

Block rewards (ricompense del blocco)

Sono le ricompense date ai miner per aver minato un blocco (tecnicamente aver calcolato l’hash in questo), e quindi processato le transazioni contenute: possono essere un misto tra tasse di transazioni o monete virtuali, a seconda della specifica blockchain.

Per ogni blocco di Bitcoin minato, ad esempio, vengono rilasciati 25 Bitcoin come ricompense, valore che si dimezzerà ogni 210.000 blocchi minati.

 

Dizionario-blockchain-quote2

Torna all'indice alfabetico

C

Central ledger (registro centrale)

Un registro gestito da un’agenzia centrale, ovvero un network singolo che gestisce e modifica dei dati.

Chain linking (collegamento di catene)

Il processo che permette a due blockchain di connettersi, permettendo dunque transazioni tra le due.

Ciò permette ai Bitcoin, ad esempio, di scambiare asset monetari con altre blockchain.

Cipher (cifrario o cifra)

L’algoritmo utilizzato per la cifratura e/o la decifratura di informazioni.

Nel linguaggio comune, un cifrario è anche utilizzato per riferirsi alla cifratura di un messaggio, altrimenti conosciuto come codice.

Client

Il software che un utente esegue su un desktop, laptop o dispositivo mobile per lanciare un’applicazione.

Cloud mining

Il cloud mining permette che il mining di criptovalute sia accessibile a tutti, evitando di investire in hardware ed elettricità molto costosi.

Un utente si collega ad un sito web e investe nell’azienda che ha già centri di mining, così che essa utilizzi i fondi per acquistare risorse utili al mining e rilasci uno share agli investitori del ricavato dell’attività.

Lo svantaggio è che il cloud mining è meno profittevole del mining tradizionale.

Confirmation (conferma)

La conferma si ha quando l’hash di una transazione è stato correttamente calcolato e aggiunto alla blockchain.

Più conferme si hanno di una transazione, più sarà difficile comprometterla.


Dizionario-blockchain-quote3

Consensus Process (processo di consenso)

Un processo svolto da un gruppo di peer che è responsabile per il mantenimento di un registro distribuito per raggiungere il consenso sui contenuti registrati in esso.

Consortium blockchain (consorzio di blockchain)

È un tipo di blockchain dove il consensus process è controllato da un numero di nodi preselezionato.

Ad esempio, si immagini un consorzio di dieci istituzioni finanziarie, ognuna delle quali opera su un nodo e di cui otto di queste devono firmare ogni blocco per renderlo valido.

I diritti di lettura della blockchain possono essere pubblici o ristretti a un certo numero di partecipanti.

Esistono delle forme ibride che permettono agli utenti di effettuare un numero limitato di query ad una API (Application Programming Interface) di una blockchain, lasciando dunque una traccia della genuinità della stessa attraverso questo processo.

Questo tipo di blockchain viene considerato come “parzialmente decentralizzata”.

Cryptanalysis (crittanalisi)

Lo studio dei metodi per ottenere il significato di informazioni cifrate senza avere accesso all'informazione segreta (la chiave crittografica) che è di solito richiesta per effettuare l'operazione.

Cryptocurrency (criptovaluta)

Una forma matematica di valuta digitale per cui sono utilizzate delle tecniche di cifratura per regolare la generazione di unità e verificare il trasferimento di fondi.

Inoltre, le criptovalute operano indipendentemente da una banca centrale.

Cryptography (crittografia)

La crittografia è riferita al processo di cifratura e decifratura di informazioni.

Cryptographic Hash Function (funzione crittografica di hash)

Un algoritmo matematico che processa un determinato input (che può essere qualunque tipo di dato digitale, come una password o un’immagine) e lo trasforma in un output di una determinata lunghezza (hash).

Alcuni esempi sono gli MD5, MD4 o SHA256 (utilizzato nel protocollo del Bitcoin).

Cryptojacking

Si riferisce all’utilizzo segreto di dispositivi per minare criptovalute.

Il primo tentativo fu da parte di Piratebay, che attivò un software per minare criptovaluta: per ogni utente che entrava nel loro sito, attraverso uno script veniva minata criptovaluta sfruttando le risorse del dispositivo dell’utente, arricchendo segretamente le “tasche” del gruppo.

 


Ti interessa l'argomento e vuoi approfondire? Dai un'occhiata a questi articoli:


Torna all'indice alfabetico

D

dApp

dApp sta per applicazione decentralizzata e si riferisce al tipo di applicazioni che sono completamente open-source, che operano autonomamente e di cui la maggior parte dei token non sono controllati da alcuna entità.

L'applicazione può adattare il suo protocollo in risposta a miglioramenti proposti e feedback di mercato, ma tutti i cambiamenti devono essere decisi dal consenso degli utenti.

I dati delle applicazioni e i registri delle operazioni devono essere memorizzati crittograficamente in una blockchain pubblica e decentralizzata al fine di evitare errori.

L'applicazione deve utilizzare un token crittografico (bitcoin o un token nativo per il sistema) necessario per l'accesso all'applicazione e per premiare chiunque debba essere ricompensato con i token dell'applicazione.

I token vanno generati secondo un algoritmo crittografico standard che funga da prova del fatto che i nodi di valore stiano contribuendo all'applicazione (il Bitcoin utilizza l'algoritmo Proof of Work).

DAOs (Decentralized Autonomous Organization)

Una Organizzazione Autonoma Decentralizzata può essere considerata come un’entità che opera senza alcun coinvolgimento umano, controllata da una serie di regole di business incorruttibili.

In gergo vengono chiamate FAB (Fully Automated Business entity) oppure DAC (Distributed Autonomous Corporation/Company) e sono, più precisamente, aziende rappresentate da network decentralizzati che sono controllati da agenti autonomi guidati dall’intelligenza artificiale.

Le regole sono tipicamente generate da software open source controllabili pubblicamente e distribuiti tra i computer degli stakeholder (persone che hanno investito nella DAO o che svolgono servizi per essa).

The DAO

Era un grande capitale di rischio costruito su Ethereum che ha causato un soft e hard fork.

Decryption (decifratura)

Il processo di riportare un testo cifrato in testo comune.

Difficulty (difficoltà)

Nel mining basato su Proof of Work, è la difficoltà con cui i blocchi di una blockchain sono verificati.

Nel network Bitcoin, la difficoltà di mining cambia ogni 2016 blocchi per mantenere il tempo di verifica di un blocco a 10 minuti.

Digital commodity (merce digitale)

Una merce intangibile che ha un valore di mercato e che può essere elettronicamente trasferita.

Digital identity (identità digitale)

Un’identità online adottata o dichiarata nel cyberspazio da un individuo, organizzazione o dispositivo elettronico.

Digital Signature (firma digitale)

Un codice generato da una cifratura di una chiave pubblica allegata a un documento trasmesso elettronicamente per verificarne il contenuto e l’identità del mittente.

Ogni transazione effettuata sulla blockchain è firmata digitalmente attraverso chiavi private degli utenti che corrispondono a quelle pubbliche, che a loro volta vengono verificate dai miner.

Distributed ledgers (registri distribuiti)

Database diffusi in luoghi, Paesi o istituzioni multiple (dunque network e nodi decentralizzati).

I record sono memorizzati uno dopo l’altro in un registro senza fine, i cui dati possono essere accessibili attraverso specifici permessi per controllare chi può visualizzarli.

Distributed network (network distribuito)

Un tipo di network dove il processo di dati viene diffuso su nodi distribuiti invece che controllato da un singolo centro di dati.

Double spending (doppia spesa)

Fare double spending significa spendere due volte una certa quantità di denaro (inviare un Bitcoin a due persone diverse nello stesso momento).

Il Bitcoin ha già implementato una soluzione (le conferme per i blocchi) nei primi mesi del 2009 che lo protegge dal double spending, verificando che ogni transazione aggiunta alla blockchain non contenga denaro già speso in precedenza.

 

Dizionario-blockchain-quote4

Torna all'indice alfabetico

E

Encryption (cifratura)

Il processo di trasformazione di un testo in un flusso di dati cifrati che somiglia a una sequenza di bit casuale e senza significato.

Ether

Il token nativo della Ethereum blockchain.

Ethereum

Una piattaforma di software aperto basata sulla tecnologia blockchain che permette agli sviluppatori di scrivere smart contract e costruire applicazioni decentralizzate.

L’innovazione principale è l’Ethereum Virtual Machine (EVM) che funziona sul network Ethereum e che permette a chiunque di far funzionare qualsiasi applicazione (facilitando lo sviluppo di applicazioni basate su blockchain).

Ethereum Classic (ETC)

La scissione di Ethereum generata dopo un hard fork sulla blockchain corrispondente.

 

Dizionario-blockchain-quote5

Torna all'indice alfabetico

F

Fiat currency (valuta Fiat)

La Fiat è una moneta a corso legale dichiarata da un governo (Euro, Dollari ecc.) che per essere valida deve rispettare obblighi finanziari.

Fork (biforcazione)

La creazione di una versione alternativa di una blockchain attualmente funzionante, attraverso la creazione simultanea di due blocchi su parti differenti del network.

Questo crea due blockchain parallele, dove una delle due è quella dichiarata vincente dalla maggioranza degli utenti che lo decidono.

Un fork è uno scenario che si ha quando c’è un 51% attack, un bug nel programma, o più semplicemente un nuovo set di regole su cui c’è un consenso generale.

Questo avviene quando un team di sviluppatori crea e inserisce dei cambiamenti sostanziali nel sistema.

Torna all'indice alfabetico

G

Gas

Il prezzo da pagare per una transazione o l’attivazione di uno smart contract, che a seconda del peso può essere più o meno alto.

Genesis block (blocco originario)

Il primo blocco generato sulla blockchain.

 

Scarica-ebook-blockchain-marketing

Torna all'indice alfabetico

H

Halving (dimezzamento)

I Bitcoin sono una risorsa finita che li rende una merce digitale durevole.

L’ammontare totale dei Bitcoin è di 21 milioni e il numero di monete generate per blocco è diminuito del 50% ogni quattro anni.

Questo è chiamato “halving” e l’ultimo ci sarà nell’anno 2140.

Hardfork (biforcazione forte)

Un cambio al protocollo della blockchain che permette ai blocchi precedentemente invalidi di diventare validi e che richiede l’aggiornamento dei client di tutti gli utenti che operano su quella blockchain.

L’ultimo risale al 21 luglio 2016, quando venne creato Ethereum Classic.

Hash

In inglese è considerato anche come verbo ed è l’atto di esecuzione della funzione hash su un dato output, utilizzato per confermare le transazioni.

Hashcash

È un sistema di Proof of Work utilizzato per limitare lo spam di email e gli attacchi informatici.

Recentemente è stato utilizzato per i Bitcoin (e altre criptovalute) come parte dell’algoritmo che permette il mining.

Hashrate (tasso di hash)

Il numero di hash che possono essere eseguiti da un miner di Bitcoin in un determinato periodo di tempo (solitamente un secondo).

Hybrid PoS/PoW (Proof of Stake/Proof of Work ibrido)

Attraverso la combinazione degli algoritmi PoS e PoW è possibile utilizzare su una blockchain entrambe le funzioni.

In questo modo, un bilanciamento tra i miner e i titolari (holder) potrebbe essere raggiunto, creando un sistema di governance basato su una community sia di insider (holder) che di outsider (miner).

 

Dizionario-blockchain-quote6

Torna all'indice alfabetico

I

Initial Coin Offering (ICO)

Le ICO sono una forma di crowdfunding condotte sulla blockchain.

L’idea originaria di una ICO era quella di raccogliere capitale per nuovi progetti vendendo antecedentemente al lancio di questo i token agli investitori interessati.

IPFS

L’InterPlanetary File System è un protocollo di distribuzione di ipermedia (raccolta di informazioni eterogenee, quali grafica, audio, video e testo, connessi tra loro in maniera non sequenziale) utilizzato da contenuti e identità.

l’IPFS permette la creazione di applicazioni totalmente distribuite e ha l’obiettivo di rendere il web più veloce, più sicuro e più aperto.

Torna all'indice alfabetico

L

Ledger (registro)

Un registro elabora e memorizza record, che sono immutabili e possono contenere informazioni più generaliste dei registri finanziari.

Light Node (nodo leggero)

Un computer su una rete blockchain che verifica solo un numero limitato di transazioni, facendo uso della modalità di verifica di pagamento semplificata (SPV, simplified payment verification).

Lightning Network

Un network decentralizzato che utilizza gli smart contract sulla blockchain per consentire pagamenti istantanei attraverso una rete di partecipanti.

Il Lightning Network consentirà l'esecuzione istantanea delle transazioni in Bitcoin, senza preoccuparsi dei tempi di conferma dei blocchi.

 

Dizionario-blockchain-quote7

Torna all'indice alfabetico

M

Merkle tree (albero di Merkle)

In crittografia e informatica, un hash tree o un Merkle tree è un albero in cui ogni nodo-foglia è etichettato con l'hash di un blocco dati e ogni nodo-non foglia è etichettato con l'hash crittografico delle etichette dei suoi nodi figli.

Gli hash consentono una verifica efficiente e sicura dei contenuti di grandi strutture di dati.

L’idea di base è permettere la connessione di due dati diversi attraverso un hash crittografico.

Il contenuto stesso può essere utilizzato per determinare l’hash: attraverso l’hashing crittografico possiamo dare un indirizzo al contenuto e questo diventa immutabile, in quanto se qualcosa nei dati viene cambiato, l’hash crittografico cambia e il link sarà differente.

Mining

Il processo attraverso il quale le transazioni sono verificate e aggiunte ad una blockchain.

Più tecnicamente, il processo risolve dei problemi matematici utilizzando un hardware che permette il rilascio di criptovalute.

Mining Pool (stagno di mining)

In uno stagno di mining, più utenti si organizzano per provvedere ad una potenza computazionale per il network del Bitcoin.

Se viene creato un nuovo blocco di Bitcoin, ogni utente nello stagno riceve la sua parte di guadagno in proporzione della potenza di calcolo messa a disposizione.

Il vantaggio principale sta in guadagni più stabili.

Multi signature (multisig, firma multipla)

Gli indirizzi a firma multipla permettono di effettuare transazioni con più chiavi, rendendole quindi più sicure ad eventuali attacchi.

 

Dizionario-blockchain-quote8

Torna all'indice alfabetico

N

Node (nodo)

Qualsiasi computer che si connette ad una blockchain.

Full Node (nodo completo)

Un nodo che possiede e applica tutte le regole di una blockchain (fa il download di tutti i blocchi e li verifica), come il Bitcoin.

Master Node

Sono come i full node, ma con la differenza che oltre a detenere una copia di tutta la blockchain e rimanere online in ogni momento, svolgono funzioni particolari, come:

  • Aumentare la privacy delle transazioni
  • Fare transazioni istantanee (InstantSend) e/o anonime (PrivateSend)
  • Partecipare alla governance 
  • Abilitare il sistema di budgeting e treasury per le crypto

Torna all'indice alfabetico

O

Oracles (oracoli)

Coloro che fungono da ponte tra il mondo reale e la blockchain, fornendo dati agli smart contract.

Torna all'indice alfabetico

P

Peer to Peer (P2P)

Interazioni decentralizzate tra due o più parti in una rete altamente interconnessa.

I partecipanti di una rete P2P comunicano direttamente l'uno con l'altro attraverso un singolo punto di mediazione.

Permissioned blockchain

Fornisce una serie di dati altamente verificabili perché il consensus process crea una firma digitale che può essere vista da tutte le parti.

Permissioned Ledger

Un registro dove gli interessati devono avere il permesso per accedervi.

I registri di questo tipo possono avere uno o più proprietari: quando un record è aggiunto, l’integrità del registro è verificata da un consensus process limitato.

Questo è tenuto da attori fidati (come dipartimenti di governo o banche).

Private blockchain (blockchain privata)

Una blockchain dove i permessi di scrittura e di registrazione di informazioni sono tenuti centralizzati da un’unica organizzazione, ma i permessi di lettura possono essere pubblici o ristretti a determinate entità.

È il tipo di blockchain utilizzato da coloro che vogliono mantenere le informazioni strategiche private e che utilizzano tutti i vantaggi di sicurezza della blockchain, ma, per la sua natura privata, scardinano il concetto di fiducia creato da una blockchain pubblica.

Private key (chiave privata)

Una stringa di dati che viene utilizzata per effettuare transazioni sulla blockchain.

Ad esse corrisponde la chiave pubblica (public key), quella visibile da qualsiasi utente sulla blockchain.

Proof of Authority (PoA)

Un meccanismo di consenso in una blockchain privata che fornisce il diritto ad uno o più client con particolari chiavi private di generare tutti i blocchi nella blockchain.

Proof of Stake (PoS)

Un’alternativa al PoW in cui la puntata (stake) esistente in una criptovaluta (l’ammontare detenuto) è utilizzata per calcolare la quantità di quella valuta che può essere minata.

Proof of Work (PoW)

La Proof of Work era un concetto originariamente progettato per filtrare email di spam e prevenire attacchi DDOS.

Una Proof of Work è essenzialmente un dato che è molto costoso da produrre in termini di tempo e risorse, ma può essere verificato semplicemente.

La Proof of Work per Bitcoin è indicata come "nonce", o numero usato una sola volta.

Questa è stata considerata un'alternativa ad alta intensità di consumo energetico alla Proof of Stake, dato che i computer devono purtroppo essere operativi e in esecuzione sempre, il che spinge anche il mercato verso la centralizzazione della potenza di hashing (che è ciò che la blockchain punta a sconfiggere).

Protocols (protocolli)

Set di regole formali che descrivono come trasmettere o scambiare dati, specialmente attraverso un network.

Public Address (indirizzi pubblici)

L’hash crittografico di una chiave pubblica. Gli indirizzi pubblici sono come degli IBAN che possono essere pubblicati ovunque, a differenza delle chiavi private.

Public Blockchains (blockchain pubbliche)

Una blockchain pubblica è una blockchain che chiunque nel mondo può leggere, su cui chiunque può effettuare transazioni (e si aspetta di trovarle incluse nel registro se sono valide) e in cui chiunque può partecipare al consensus process.

 

Dizionario-blockchain-quote9

Torna all'indice alfabetico

R

Ring Signature (firma ad anello)

La firma ad anello è una tecnologia crittografica che potrebbe fornire un discreto livello di anonimizzazione su una blockchain.

Questa assicura l’irreperibilità dei singoli output di una transazione sulla blockchain. Un messaggio firmato con una firma ad anello è approvato solo da utenti appartenenti a uno specifico gruppo.

Una delle proprietà di sicurezza di una firma di questo tipo è che dovrebbe essere computazionalmente impossibile determinare quale delle chiavi dei membri del gruppo è stata utilizzata per produrre la firma.

Ripple

Un network di pagamento costruito su registri distribuiti per trasferire qualsiasi valuta.

La rete, che si basa su relazioni di fiducia, è composta da nodi di pagamento e gateway gestiti dalle autorità e i pagamenti vengono effettuati utilizzando una serie di IOU (I Owe You).

 

Dizionario-blockchain-quote10

Torna all'indice alfabetico

S

Satoshi

La più piccola unità di Bitcoin, pari a 0,00000001 BTC.

Satoshi Nakamoto

Una persona o un gruppo di persone che hanno creato il protocollo Bitcoin e il software di riferimento, Bitcoin Core.

Egli (loro) corrisponde anche all’inventore della blockchain.

Scrypt

Un tipo di algoritmo crittografico ed utilizzato da Litecoin che rispetto a SHA256 è più veloce, in quanto non necessita di tanto tempo di elaborazione.

SHA256

È una famiglia di funzioni hash crittografiche pubblicate dal National Institute of Standards and Technology (NIST) in qualità di Federal Information Processing Standard (FIPS) statunitense.

SHA256 è un algoritmo utilizzato per il Bitcoin che accetta un input di qualsiasi dimensione e formato di dati (testo, jpeg, pdf, ecc.), che vengono poi uniti creando un output a dimensione fissa (un hash) che è lungo 256 bit (32 byte).

Sidechains

Sono blockchain interoperabili tra loro e con Bitcoin, evitando carenze di liquidità, fluttuazioni del mercato, frammentazione, violazioni della sicurezza e frodi associate a criptovalute alternative.

Smart contracts (contratti intelligenti)

Sono contratti i cui termini sono registrati in una lingua informatica anziché in una lingua legale.

I contratti intelligenti possono essere automaticamente eseguiti da un sistema informatico, come un adeguato sistema di registro distribuito.

Softfork

Una modifica al protocollo Bitcoin in cui solo blocchi o transazioni precedentemente validi sono resi invalidi.

Poiché i vecchi nodi riconosceranno i nuovi blocchi come validi, un softfork è retrocompatibile con le versioni precedenti.

Questo tipo di fork richiede che solo la maggior parte dei minatori si aggiorni per applicare le nuove regole.

Solidity

Il linguaggio di programmazione di Ethereum per lo sviluppo degli smart contract.

SPV (Simplified Payment Verification) client

Client che si connettono a dei full node per effettuare il download dei blocchi interessati alla transazione, evitando di scaricare localmente tutta la blockchain.

Swarm

Piattaforma di storage distribuita e servizio di distribuzione del contenuto di livello base.

L'obiettivo principale di Swarm è fornire un archivio decentralizzato e ridondante del record pubblico di Ethereum, in particolare per archiviare e distribuire il codice e i dati di dApp, nonché i dati della blockchain.

 

Dizionario-blockchain-quote11

Torna all'indice alfabetico

T

Testnet

Una seconda blockchain creata e utilizzata dagli sviluppatori per testare nuove versioni del software client senza mettere a rischio un valore reale.

Token

Nel contesto blockchain, un token è un'identità digitale per qualcosa che può essere posseduto.

Storicamente, i token iniziarono come meta-informazioni codificate in semplici transazioni Bitcoin, sfruttando così la forte immutabilità della blockchain.

Oggi, i token moderni vengono creati come sofisticati sistemi di smart contract con complessi sistemi di autorizzazione e percorsi di interazione collegati.

Tokenless ledger (registro senza token)

Un registro distribuito che non richiede una valuta nativa per operare.

Transaction block (blocco di transazioni)

Un’insieme di transazioni sulla rete Bitcoin, raccolte in un blocco che può quindi essere sottoposto a hash e aggiunto alla blockchain.

Transaction fees (tasse di transazione)

Piccole commissioni imposte su alcune transazioni inviate attraverso la rete Bitcoin.

La commissione viene poi assegnata al miner che calcola l’hash con successo del blocco contenente la transazione pertinente.

Turing completeness

“Turing complete” si riferisce alla capacità di una macchina di eseguire calcoli che qualsiasi altro computer programmabile è in grado di eseguire. Un esempio è l’Ethereum Virtual Machine (EVM).

 

Dizionario-blockchain-quote12

Torna all'indice alfabetico

U

Unpermissioned ledgers

Registri che non possono essere posseduti da nessuno: il loro scopo è di permettere a chiunque di contribuire al registro con dei dati e fornirne a tutti una copia identica.

Torna all'indice alfabetico

W

Wallet (portafoglio)

Un file che contiene una raccolta di chiavi private e che comunica con la blockchain corrispondente.

Whisper

Fa parte della suite di protocolli Ethereum p2p e consente la messaggistica tra utenti tramite la stessa rete su cui viene eseguita la blockchain. Il compito principale sarà la fornitura di un protocollo di comunicazione tra dapps.

 

 


Desideri approfondire di più sulla blockchain?
Richiedi una consulenza gratuita con
i migliori esperti del settore.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?