Strategie avanzate di marketing automation per eCommerce

Daniel Casarin

Pubblicato da Daniel Casarin

MKTG Header FIX

Per gli eCommerce è cruciale adottare una buona strategia per il proprio marketing online. Come per un negozio fisico, è basilare conoscere le esigenze del cliente, che ha specifiche preferenze di acquisto. È per questo motivo che devi mostrargli ciò che si avvicina più ai suoi bisogni. 

Grazie alla marketing automation, molti marketer hanno aumentato il tasso di produttività delle proprie vendite del 14%. Questa metodologia offre diverse benefici, come ad esempio aumenta l’efficienza delle tue inserzioni, diminuisce i costi e rende migliore l’esperienza del cliente.

Lo scopo dell’automazione è quello di rendere le tue strategie più efficaci. Grazie ad essa avrai più tempo e risorse da investire in strategie che richiedono più preparazione e abilità.

Queste sono le strategie di marketing automation che ti aiuteranno a migliorare il tuo business e attrarre più clienti: 

MKTG Quote

Email marketing

L’email marketing resta tutt'oggi una strategia fondamentale e una delle più amate, anche se, nonostante le email vengano utilizzate ogni giorno da più di mezzo mondo, spesso risultano fastidiose e impersonali.

È opportuno scegliere con cautela i parametri da adottare per le strategie di email marketing, infatti è bene concentrarsi su:

  • Luogo
  • Fonti
  • Specifici oggetti in cui i clienti hanno mostrato interesse
  • In che modo si sono comportati finora con le tue email

Per ottenere dei buoni risultati da questa strategia, è necessario avere degli iscritti. Questo è realizzabile ad esempio tramite dei popup che propongono di iscriversi alla mail list per ricevere gli aggiornamenti, sconti e anteprime dei tuoi nuovi prodotti.

È provato che più informazioni chiederai in un popup per l’iscrizione alla tua mailing list, meno gente si iscriverà. Perciò, fai in modo che le informazioni da fornire siano poche, l’indirizzo email il più delle volte è sufficiente.

Una volta che un cliente ha effettuato un acquisto, è efficace inviargli dei reminder. Per fare ciò, è necessario sapere qual è il prodotto acquistato, quanto durerà il tempo di spedizione, e sapere come strutturare il reminder. E poi, devi monitorare i giusti KPI (key performace indicator).

Scegliere il periodo della settimana in cui mandare le email può non sembrare facile ma è stato testato da vari marketer che uno dei giorni migliori sia il giovedì, anche se le statistiche cambiano di persona in persona, tentar non nuoce.

Se sei a conoscenza della data di nascita dei tuoi clienti, puoi mandare loro degli auguri con offerte promozionali che li faranno sicuramente sentire speciali e soddisfatti.

Il più delle volte, adottare una strategia di prezzo non è efficace nell'eCommerce, perché, come già detto, i competitors aumentano di giorno in giorno ed è difficile restare i più competitivi rispetto a tutta la concorrenza.

Perciò, per raggiungere il vero successo è importante che la tua strategia di automated email marketing segua delle fasi:

  • Fase di benvenuto: per introdurre nuovi clienti al tuo brand
  • Compleanno: tramite email e SMS puoi far sentire i tuoi clienti speciali nel loro giorno speciale
  • Carrello in sospeso: fai in modo che i tuoi utenti comprino al più presto ciò che hanno messo nel carrello
  • Dettagli di spedizione: invia delle email per informare i tuoi clienti della posizione e dello stato del proprio ordine
  • Reminder: per ricordare ai tuoi clienti del tuo sito e dei tuoi prodotti dopo un periodo dove non hanno effettuato acquisti presso il tuo negozio

guida-ecommerce-multicanale

Torna all'indice

Premia i tuoi clienti più fedeli

Molti clienti rimangono soddisfatti dei propri acquisti, e per questo tornano spesso dove si sono trovati bene. È quindi fondamentale premiare con delle ricompense i clienti più fedeli, in modo che possano tornare ancora e diventare potenziali ambasciatori per il tuo brand.

Puoi scegliere se mandare offerte e saldi su specifici prodotti oppure piccoli regali che arrivano direttamente con un acquisto. Puoi anche automatizzare un “avviso di sconti”, quando il prezzo di un articolo si è abbassato o quando esso sta per essere diminuito.


Acquisire un nuovo cliente costa ben cinque volte in più rispetto a fidelizzare un prospect già esistente.


Torna all'indice

Completare il checkout

Spesso gli utenti aggiungono al proprio carrello oggetti a cui sono interessati, ma lasciano la pagina senza aver concluso il checkout. In questo caso, inviare email automatiche ai clienti che non hanno completato l’ordine, ricordandoli di ciò che volevano acquistare può portarli a concludere l’acquisto.

Molte aziende utilizzano questo tipo di strategia, Amazon ne è un esempio. È stato dimostrato che mandare ai clienti una serie di 3 reminder dei loro carrelli, è per il 131% più efficace di una singola email.

I clienti che lasciano in sospeso il checkout hanno di solito varie ragioni per farlo:

  • Hanno riscontrato problemi con il sito
  • I prezzi erano troppo alti
  • Stavano solamente cercando qua e là e non erano veramente intenzionati all'acquisto
  • Hanno trovato lo stesso prodotto ad un prezzo minore altrove
  • I costi aggiuntivi di spedizione e tasse erano troppo alti
  • Crash del sito web
  • Il pagamento è stato declinato

Per riconquistarli puoi ad esempio puoi usare 3 diversi tipi di titolo per le tue 3 email:

  • Il tuo carrello ti aspetta
  • Domande riguardo il tuo ordine?
  • Risparmia il 10% sul tuo ordine

Torna all'indice

Raccomanda prodotti simili

Molte aziende mostrano sotto un articolo dei prodotti raccomandati. Alcuni dei più comuni parametri usati per raccomandare un determinato prodotto sono:

  • Luogo: con i dati acquisiti dagli acquisti dei vari utenti è possibile determinare il gusto dei clienti in base alla loro localizzazione geografica
  • Carrello: ciò che si trova nel carrello o anche nella lista dei desideri ti potrà aiutare a consigliare i prodotti ideali per i tuoi clienti
  • Cronologia delle ricerche: questa è una delle metriche che potrebbe portarti più risultati e quello che devi fare è semplicemente basarti su ciò che viene cercato dai tuoi clienti
  • Cronologia degli acquisti: consiglia i prodotti in base agli acquisti dei tuoi compratori

Torna all'indice

Timer con countdown dei saldi

Un timer che mostra il tempo rimanente prima che un saldo finisca, aumenta la probabilità che un cliente si affretti a fare acquisti sul tuo sito web.

Puoi usarlo per mettere in evidenza uno specifico prodotto in edizione limitata o per un determinato evento come può essere il Black Friday, ma attento a non usare i timer in maniera spropositata, troppi timer nella tua pagina renderanno il tuo sito web fastidioso e poco convincente.

Cerca di sfruttare al meglio questa strategia, i clienti che vedranno che i prodotti che volevano acquistare sono scontati per un periodo di tempo limitato, si affretteranno a comprarli.

Torna all'indice

Benchmarking

In ogni ambiente di lavoro vi sono best practices, e lo sono diventate grazie alla grande dimestichezza con le nuove tecnologie. Per ampliare le tue potenzialità è bene studiare i comportamenti dei leader del mercato, chiedersi come strutturano il proprio contenuto, e come implementano le loro strategie.

guida-ecommerce-multicanale

Torna all'indice


Target mirato

Usare le stesse strategie per utenti che stanno alle estremità opposte del funnel non porta a nulla di buono. Devi targhettizzare le automazioni in modo molto specifico e fortunatamente non è così complicato.

Non è conveniente mostrare popup a utenti che sono già iscritti alla tua newsletter, e puoi impostare il target basandoti:

  • Sulle pagine del tuo sito visitate dagli utenti
  • Sui parametri UTM ( Urchin Tracking Module) ovvero dei “contenitori” di informazioni che sono legati ad un indirizzo web, e servono a suddividere l’origine del traffico dati

Allo stesso modo, puoi inviare dei popup solo a specifici visitatori, infatti se vedi che una pagina del tuo website ha un elevato numero di visite ma quello degli acquisti effettuati è minore, sarà opportuno attivare dei popup in quella pagina in modo da invitare i clienti a usufruire dei tuoi servizi.

Una buona strategia di content marketing ha dei punti chiave da seguire: inizia creando il tuo piano editoriale in cui gli articoli dovranno seguire un ordine specifico, il primo sarà molto semplice ma utile, e con l’andare del tempo gli articoli dovranno essere sempre più sofisticati e completi, dovranno fornire ai tuoi clienti tutto ciò di cui hanno bisogno.

Le tue email non dovranno apparire come automatizzate, infatti dovrà sembrare che tu le abbia scritte ed inviate singolarmente e quindi devono essere altamente personalizzate.

Torna all'indice

Errori frequenti da evitare

Dato che il mondo dell’eCommerce tramite marketing automation è molto vasto, è facile perdersi e commettere svariati errori, ecco come evitarli.

Utilizza più di un canale di comunicazione

È vero che i clienti dovranno rimanere convinti dalle tue email, ma queste non sono tutto. Gli utenti considerano i prodotti che hai da vendere, lo stile, le immagini, il tono e l’espressione.

Perciò evita di limitarti solo a un unico canale di comunicazione come possono essere le email, puoi implementare chatbot e altre strategie di conversational marketing oppure utilizzare una strategia di social media marketing.

Raccogli le informazioni più importanti

Come già detto prima, raccogliere attentamente le informazioni degli utenti che si iscrivono al tuo website è importante per capire le loro esigenze, e senza questi dati sarà impossibile utilizzare la strategia di marketing automation. Ma è fondamentale che tu raccolga i dati che ti servono, monitorare tutti i dati che derivano dal tuo eCommerce senza un processo di scrematura, ti farà solo perdere tempo e risorse.

Concentrati sull’esperienza del cliente

È fondamentale concentrarsi sull’esperienza che un cliente ha intrapreso nel tuo website.

Il cliente che conosce bene il tuo brand, sarà quello che si fiderà di più, e sarà più indirizzato a fare altri acquisti; mentre quello meno informato avrà difficoltà a fidarsi di te e dei tuoi prodotti e comprerà solo se riuscirai a convincerlo.

In questo articolo abbiamo cercato di darti delle dritte per migliorare la tua esperienza con il marketing automatico.

Anche le piccole imprese con queste tecniche possono adottare metodi per competere con i giganti del marketing e riuscire a catturare un’importante fetta del loro mercato.

Per trasformare un semplice visitatore del tuo sito in un cliente fedele e abituale devi sperimentare nuove strategie: automatizzando queste azioni di marketing la tua strategia ne potrà risentire solamente in positivo.


Seguendo i nostri consigli otterrai sicuramente ottimi risultati che porteranno un incremento di fiducia dei tuoi clienti, una spinta al tuo branding e alle tue vendite.

Se vuoi saperne di più, richiedici ora una consulenza gratuita.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?