Capacità e linee guida per diventare un efficace social media manager

Marica Bacciardi

Pubblicato da Marica Bacciardi

SMM-linee-guida-Header

L’attività di un social media manager
è quasi un lavoro che si svolge 24h su 24, 7 giorni su 7: significa saper monitorare, gestire, aggiornare continuamente i profili social ed essere ispirato dai clienti e da altre fonti. Tutto questo implica essere sempre attivi e tenere d'occhio la tua community, essere creativi come un artista, ma anche imparare a gestire i dati.

Gestire tutte queste diverse responsabilità richiede inevitabilmente di sviluppare una serie di importanti competenze complesse, come l'analisi dei dati e il copywriting, ad esempio, su cui puoi facilmente formarti, ma anche competenze trasversali che possono risultare più difficili da imparare, come l'organizzazione e la creazione di connessioni.

Una delle cose più gratificanti e stimolanti nel lavorare sui social è che non finisci mai di imparare.

Devi affinare e sviluppare costantemente tutte le abilità per continuare ad avanzare nella tua carriera: più coltivi queste competenze, più sarai in grado di guidare i risultati, realizzare un vero impatto sull'organizzazione ed aumentare di livello le tue abilità come social media manager professionista.

Andiamo a vedere quali sono le abilità fondamentali per diventare un social media manager di successo.

 

New call-to-action

 

Pianificazione strategica ed esecuzione tattica

Il marketing sui social media non è semplice, perciò avrai bisogno degli strumenti giusti per fare centro.

Prima di tutto devi avere una panoramica generale di tutti gli strumenti, vale a dire di come ricerche, contenuti e social media funzionano in maniera congiunta; dovrai definire i tuoi obiettivi, il tuo pubblico di destinazione e capire quali piattaforme potranno essere davvero funzionali ai tuoi scopi.

L'esecuzione tattica è fondamentale per il successo di qualsiasi piano giornaliero di social media management.

Questo significa che è necessario che presti attenzione ai dettagli e capire quali figure sono necessarie integrare nell’organico, così da ottenere un’ottimale gestione quotidiana delle tattiche richieste dal tuo piano social.

Devi impostare la tua tattica sulla base dei dati ricavati dalle analisi pregresse, i quali ti indicheranno quali piattaforme saranno più utili ai vari scopi che stai perseguendo.

Esegui un’indagine approfondita del tuo pubblico target e del rendimento di tutte le piattaforme social, così da riscontrare visivamente quali abbinamenti risultano ideali ad essere applicati e quali, invece, scartare.

La valutazione delle necessità e delle abitudini dei tuoi clienti target, ti renderà più semplice questa operazione di esclusione (approfondisci l'argomento con: Segmentazione: cos’è e perché è importante).

 

SMM-linee-guida-quote1

Torna all'indice

 

Gestione della community

La tua attività di social media manager riguarda la creazione di profili social che, a loro volta, hanno l'intento di creare e coinvolgere una community, ovvero prospect e lead che interagiscono sia col tuo brand che tra di loro.

Il tuo compito sarà quello di gestire e guidare le conversazioni che ruotano intorno al tuo brand da parte degli utenti membri delle varie community, utilizzando questa per trasmettere i valori e la personalità del tuo brand e far si che siano, poi, gli stessi membri a farlo per te in maniera del tutto spontanea.

In qualità di social media manager la tua attività deve vertere su:

  • La creazione, l'osservazione e la risposta alle conversazioni all'interno della community del brand
  • Il monitoraggio dei post
  • Le risposte ai commenti sotto i post
  • L’interazione con i sostenitori del brand

Devi anche sapere come rispondere a troll e feedback negativi.

Saper gestire i feedback negativi è molto più importante che ringraziare per quelli positivi, perché la tua reputazione è influenzata maggiormente in base a come gestisci i commenti negativi.

 

SMM-linee-guida-quote2

Torna all'indice

 

Comprendi come funzionano e come ottimizzare i contenuti

I social network sono un ecosistema di ricerca e condivisione dei contenuti.

Accertati di poter guidare un cliente lungo il suo buyer journey attraverso l’utilizzo dei contenuti, dalla fase di scoperta fino all’ultima fase, quella di conversione:

  • Comprendi tutto l'essenziale per ottimizzare i contenuti in chiave SEO, così che i motori di ricerca posizionino il tuo website in alto per le tue parole chiave e frasi su Google (approfondisci l'argomento con: Topic cluster e il futuro della SEO)

  • Conversione del traffico quando gli utenti raggiungono le tue landing page, in modo che i clienti si registrino per webinar, scarichino eBook e condividano i tuoi contenuti su Facebook

Abilità di scrittura

Le immagini sono essenziali per i contenuti visivi, ma anche un'ottima abilità di scrittura e sapere come essa funziona online è fondamentale.

L’abilità di scrittura per i contenuti include:

  • L'arte e la scienza di scrivere un titolo
  • Scrivere contenuti interessanti, informativi e rilevanti
  • Strutturare il testo per essere facilmente letto online. Le persone faranno scremature e scansioni dei testi, perciò i sottotitoli, i punti elenco e la numerazione devono far parte dello skill-set

 

New call-to-action

Torna all'indice

 

Essere al passo con le ultime tendenze del marketing digitale

I social media sono un insieme di pluralità che si intersecano man mano che le tendenze maturano ed evolvono.

Questo significa che è necessario che tu sia aggiornato costantemente sull’importanza del ruolo dello smartphone e le varie App più in voga.

È palese ormai che lo smartphone ha soppiantato qualunque altro dispositivo, perciò conoscere come utilizzare e ottimizzare il tuo piano di lavoro mobile friendly è fondamentale per la buona riuscita del tuo ruolo da social media manager.

Allo stesso modo, devi essere sempre aggiornato sulle App che fanno tendenza, ovvero quelle che in un questo periodo sono più utilizzate.

Fai attenzione a rispettare sempre il principio per cui è bene scegliere una piattaforma a seconda del flusso dei tuoi utenti target che la utilizza e non solo perché è di moda.

Questo punto è emblematico, perché non puoi fare l’errore di utilizzare l’App del momento, TikTok, se hai a che fare con una programmazione per aziende B2B, o perlomeno per la stragrande maggioranza di esse.

Utilizza sempre le piattaforme a seconda dei risultati dell’analisi sulla tua buyer persona.

Avere abilità analitiche

In qualità di social media manager, devi saper valutare tutti i dati che si riferiscono all’utilizzo da parte degli utenti a cui ti rivolgi dei canali da te scelti.

Qui ti vengono in aiuto gli insights.

Ogni piattaforma ha una sezione insights, la quale ti offre tutti i dati circa le azioni che gli utenti svolgono sul tuo profilo, dai “Like” alle interazioni, dal tempo di permanenza sul post alla frequenza di visualizzazione della pagina, e molto altro (ti suggeriamo di approfondire l'articolo: Oltre i dati: la crescita insight-driven).

Gli insights dei social media sono dati molto preziosi, perciò devi sempre tenerli d’occhio per capire l’andamento della tua pagina e, di conseguenza, calibrare il tiro costantemente.

Ci sono poi altri strumenti di cui puoi servirti per un’analisi dei tuoi social, come Mention, col quale puoi seguire le pubblicazioni e tracciare gli aggiornamenti che includono la parola che ti interessa, oppure Klear, che ti aiuta a identificare gli influencer e ti offre anche qualche dato per l'analisi.

Puoi anche servirti di strumenti che analizzano lo stato del tuo profilo rispetto a quello dei tuoi competitors: Fanpage Karma, ad esempio, paragona le metriche del tuo profilo con quelle di un concorrente, e lo fa con diverse piattaforme social, come Facebook, Twitter, Instagram, Youtube e Pinterest.

 

SMM-linee-guida-quote3

Torna all'indice

 

Capacità di leadership e comunicazione

Mantenere il tuo team informato e motivato e i tuoi clienti entusiasti e coinvolti, significa mettere a frutto l'arte della comunicazione, il che include una certa abilità di presentazione, sia verbale che scritta.

Un social media manager dev’essere una persona che sappia come gestire, avere, cioè, velleità da leader. Perciò interrogati circa le tue capacità di leadership, perché ti saranno utili per una comunicazione davvero efficace.

Con funzionalità e app come Facebook Live, Instagram Live e Periscope, possiamo dire che i video live sono diventati più importanti dei semplici post sulle piattaforme social.

Perché i marketer sono così entusiasti dei video live?

Sicuramente la risposta a questa domanda risiede nella portata del video e nell'impegno richiesto. I video di Facebook Live, ad esempio, hanno maggiori probabilità di apparire più in alto nel feed delle notizie quando sono in diretta rispetto a quando non sono più in diretta e diventano video post.

Per quanto riguarda le Instagram Live, sono video che fino a poco tempo fa era possibile visionare solamente in diretta, poiché non rimanevano salvati come post o stories.

Per rimediare a questo “disservizio” rispetto a Facebook, Instagram ha deciso di dare la possibilità di salvare le dirette.

Con il rilascio dell’ultima versione, la 10.12, disponibile per Android su Google Play e per iOS su App Store, Instagram ha rilasciato una nuova funzionalità, quella di poter salvare una diretta Instagram nella Galleria del tuo smartphone.

Dal punto di vista del coinvolgimento, i contenuti live offrono anche opportunità per interazioni di alto coinvolgimento, dato il rapporto 1:1 con il pubblico, cosa che gli utenti apprezzano maggiormente rispetto ai soliti post con i commenti più “statici”.

Per connetterti live col tuo pubblico sui social media, devi padroneggiare la tua immagine con una certa sicurezza.

Sviluppare la capacità di parlare in pubblico ti aiuterà a presentare le tue idee, ad intervistare gli ospiti, a rispondere a domande estemporanee e a chattare con i tuoi follower in tempo reale, il che può farti ottenere un engagement notevole.

 

SMM-linee-guida-quote4

Torna all'indice

 

Mentalità creativa

Ogni social media manager desidera creare contenuti che siano eccitanti, preziosi e stimolanti, perché la differenziazione è una delle maggiori sfide per i brand nello spazio saturo dei social media. Ma per dare vita a questo intento è necessario sfruttare un'arma preziosissima: la creatività.

Serve creatività per inventare idee che si distinguono.

Il social media marketing non è solo tattiche e schemi da seguire: essere un social media manager significa anche comprendere il processo creativo che fornisce i contenuti, i quali interagiscono con il cliente toccandolo nel profondo, arrivando al suo cuore e non solo alla sua mente.

La creatività può esserti d’aiuto perché ti permette di:

  • Sviluppare campagne social innovative
  • Creare contenuti multimediali accattivanti
  • Considerare ogni dettaglio estetico di un post, dalle immagini ai collegamenti e la formattazione
  • Condurre brainstorming produttivi che mettono in evidenza le migliori idee del team
  • Affinare ed espandere la voce e la personalità del tuo brand

Ecco perché non devi sottovalutare l'importanza dei contenuti visivi creativi e sii sempre pronto a sperimentare: gli artisti si spingono sempre oltre i propri limiti.

 

SMM-linee-guida-quote5

Torna all'indice

 

Sei pronto a diventare un efficace social media manager?

Se consultando le linee guida descritte in questo articolo, ti rendi conto di avere già le qualità per diventare un efficace social media manager, congratulazioni! Ma hai ancora del lavoro da fare.

Lavorare con i social media è un percorso di apprendimento costante, durante il quale devi necessariamente continuare ad affinare queste abilità, affinché esse possano aiutarti in ogni fase della tua carriera.

Lo sviluppo delle competenze non deve farti adagiare sugli allori.

Devi utilizzare queste risorse come un modo per guadagnare tempo per apprendere o approfondire nuove skills.

Se ad esempio sei già altamente organizzato ed efficiente, potresti dedicare più tempo allo sviluppo di una delle tue abilità più deboli, alla costruzione del tuo brand personale o prepararti per passare alla gestione delle persone.

La padronanza di un'area potrebbe aprire la porta alla prossima mossa nella tua carriera: ad esempio, se sei un fenomeno nell'analisi dei dati, forse potresti essere un grande social strategist. Oppure, se sei in gamba con la gestione delle persone e dei commenti, potresti diventare un community manager.

Analizza le tue capacità in riferimento alla pianificazione strategica e all'esecuzione tattica del tuo lavoro, alla tua abilità di gestione della community, alla comprensione dei contenuti e come ottimizzarli per essere al passo coi tempi, alla tua abilità di scrittura, creatività e comunicazione e valuta le tue abilità di leadership.

Dopodiché, seleziona quali sono i tuoi punti di forza e quali punti invece sono più carenti: quelle saranno le capacità su cui devi concentrarti, in modo da far diventare anch’esse dei tuoi punti di forza.

Ricorda che questo non deve farti trascurare quelli che sono già i tuoi punti di forza, altrimenti si indebolirono e dovrai tornarci: rischi davvero di entrare in un circolo vizioso che ti farà solo perdere tempo.

Alla luce di tutto questo non ti rimane che fare uno scanning delle tue capacità, seguendo le linee guida qui descritte: lavora bene sui tuoi punti deboli, mantenendo vivi i tuoi punti di forza e vedrai che diventerai un social media manager davvero efficace.

 

 


Vuoi capire come diventare un social media manager e aumentare il coinvolgimento della tua community? Richiedi una consulenza gratuita con
i migliori esperti del settore.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?