Come ottimizzare il tuo eCommerce in chiave SEO

Daniel Casarin

Pubblicato da Daniel Casarin

SEO-ecommerce-2021-header

Gli eCommerce sono oggi un’opportunità concreta, indipendente rispetto alla vendita offline. Oggi, un’azienda, un retailer e chiunque voglia vendere i propri prodotti dovrebbe creare un eCommerce ed investire su di esso. Ma per rendere queste opportunità e questo spazio online davvero profittevoli è necessario assicurarsi che gli utenti riescano a raggiungerlo. Quando si parla di eCommerce il problema fondamentale è quello di portare traffico al sito web.

L’eCommerce è sicuramente tra le maggiori opportunità oggi a disposizione di molte aziende e retailer. Vendere online permette di raggiungere un pubblico molto più ampio, superando le caratteristiche e le difficoltà legate al territorio. 

Affiancando un eCommerce ad uno store fisico è possibile ampliare la propria audience e focalizzarsi su nicchie, trend e prodotti in modo più approfondito. Lavorare online permette di ottenere una grande quantità di dati e di informazioni sul pubblico e sui clienti e di costruire un’offerta misurata e disegnata sulle singole esigenze.

Ma per lavorare al meglio è necessario che gli utenti riescano a raggiungere il sito web e a navigarlo con calma.

Per riuscire ad ottenere un traffico sufficiente nel proprio negozio online è molto importante essere indicizzati da Google e apparire nella prima pagina dei risultati di ricerca. Un risultato importante che si può ottenere solamente con un lavoro approfondito di ottimizzazione SEO (Search Engine Optimization).

 


I punti chiave dell'articolo:

  • La SEO è un elemento fondamentale da curare per avere successo online. Soprattutto per gli eCommerce, lavorare sulla SEO può determinare una migliore indicizzazione Google, l’ascesa nel ranking e la possibilità di apparire nei prima risultati di ricerca.
  • Il primo passo per lavorare a livello SEO è concentrarsi sulle parole chiave, le keyword da utilizzare per posizionare l’eCommerce. Le pagine prodotto, le immagini, le pagine di categoria, il blog: tutto deve essere analizzato alla luce di parole chiave specifiche sapientemente selezionate. Accanto a questo lavoro, è importante ottimizzare il sito anche dal punto di vista dell'usabilità e dell’esperienza che vive il potenziale cliente.
  • Lavorare sulla SEO per gli eCommerce significa anche elaborare una strategia di contenuti che cresca nel tempo e si adatti ai nuovi trend. La tecnologia evolve molto velocemente ed i clienti vogliono vivere esperienze sempre più soddisfacenti, proprio attraverso i nuovi strumenti a disposizione.

 

I dati lo confermano: il 78% del traffico di un eCommerce proviene ancora dalla ricerca organica (SemRush).

Questo significa che molte delle persone che arrivano sul sito, hanno trovato l’azienda attraverso una semplice ricerca Google. Stavano cercando qualcosa, hanno digitato delle parole in linea con la loro ricerca e hanno cliccato su un risultato che ha catturato la loro attenzione.

Questo è il percorso ideale che un eCommerce vorrebbe creare per i propri clienti. Ma per raggiungere questo risultato è necessario un lavoro approfondito di ottimizzazione SEO per eCommerce: è importante che il sito offra ai crawler di Google tutte le informazioni corrette ed accurate per essere indicizzato e per posizionarsi in alto rispetto agli altri risultati
di ricerca.

Lavorare sulla SEO significa lavorare prima di tutto sulle parole chiave, in termini di volumi e di intenti di ricerca, ma anche sull'organizzazione tecnica del sito. Un lavoro impegnativo per raggiungere una visibilità duratura e quindi il successo dell’eCommerce.

In questo articolo ci occuperemo di:

 

customer-experience-eCommerce

 

Perché la SEO è così importante per gli eCommerce?

Chiunque si occupi di vendite online avrà sentito parlare spesso della SEO e della sua importanza. Basti pensare all’esperienza quotidiana dell’acquisto di un prodotto online o, ancora meglio, ad una ricerca più ampia. Molto spesso l’utente non ha un’idea chiara di cosa sta cercando o non ha un’intenzione di acquisto precisa e determinata.

Google è un portale destinato ad accogliere le ricerche più disparate e permette di intraprendere percorsi diversificati tra argomenti, richieste e siti web di destinazione.

L’obiettivo di Google, come degli altri motori di ricerca, è quello di soddisfare il cliente rispondendo alle sue domande con contenuti attinenti e di valore

All’incrocio tra il mondo delle ricerche degli utenti e gli obiettivi di Google si inserisce l’ottimizzazione SEO dei siti web e degli eCommerce.

Si tratta di lavorare per rendere il proprio negozio online più facilmente riconoscibile da Google. In questo modo, si dimostra affidabilità e coerenza e si viene classificati come contenuti di valore per le ricerche degli utenti.

Lavorando sulla qualità e sulla coerenza si raggiunge anche un miglior posizionamento nei risultati di ricerca ed una maggiore visibilità per un pubblico più ampio. Se come dicono i dati, meno del 5% degli utenti continua le ricerche nella seconda pagina, lavorare per scalare la classifica del motore di ricerca diventa fondamentale.

Essere visibili è la chiave per ottenere successo. Online ci sono modi diversi per raggiungere visibilità: i principali sono il pay-per-click e la SEO.

Con il pay-per-click si raggiungono le prime posizioni pagando per le singole keyword. Ma è un’operazione limitata nel tempo che smette di funzionare quando si interrompe l’investimento. 

Con la SEO si applicano interventi piccoli ed impercettibili per gli utenti, ma che lavorano con il tempo e costruiscono una credibilità destinata a guadagnare progressivamente pubblico.

Cosa scegliere? Non bisogna scegliere ma integrare i due strumenti e modularli secondo le esigenze specifiche. Sicuramente nella gestione di un eCommerce l’ottimizzazione SEO rimane un aspetto cruciale sul quale lavorare in modo costante.

 

SEO-ecommerce-2021-quote-dani

Torna all'indice

La SEO per eCommerce passo dopo passo

Quando si parla di SEO si pensa subito alle parole chiave, le keyword che identificano il proprio eCommerce, i prodotti e le possibili ricerche dei clienti. Il concetto di Search Engine Optimiziation è però un concetto molto più ampio che si rivolge proprio al miglioramento di ogni aspetto del sito eCommerce, dal punto di vista del motore di ricerca.

Un’ottimizzazione a livello SEO è quindi un lavoro molto approfondito su aspetti tecnici, semantici e strutturali del sito web. L’obiettivo è migliorare la qualità dei contenuti, la coerenza e la fruibilità del percorso da parte prima del crawler e poi degli utenti.

Solamente a partire da questa idea è possibile iniziare un percorso per l’analisi SEO del proprio eCommerce. Sapere dove intervenire e cosa migliorare è il primo passo per aumentare il traffico e accrescere il numero delle conversioni.

Un sito eCommerce che accoglie bene l’utente e che rende l’esperienza d’acquisto semplice e piacevole vedrà anche aumentare il tasso di fidelizzazione e il customer lifetime value.   

Il primo passo in questa direzione rimangono comunque le parole chiave.

La ricerca delle giuste keyword

Le keyword sono quelle parole che descrivono al meglio i prodotti o i servizi offerti dall’eCommerce anche ad un pubblico esterno. In genere sono le parole e le frasi che identificano l’attività e che potrebbero essere digitate online dagli utenti.

In ottica SEO, uno degli aspetti più importanti è proprio quello della scelta delle parole chiave. Molto spesso, questa selezione viene fatta solamente dal punto di vista del venditore e non da quello del cliente.

Le keyword sono pensate per rendere più semplici le ricerche degli utenti e per accompagnarli nel customer journey fino all’eCommerce. Per questo motivo, devono essere adeguate e misurate ai momenti che vive il cliente e alle sue esigenze.

Quando un utente ricerca qualcosa online, sta cercando aiuto per risolvere un problema. Compito delle keyword è intercettare quella richiesta con una soluzione adeguata
e concreta.

È chiaro che le parole chiave devono essere selezionate e proposte in base agli intenti di ricerca degli utenti. 

Keyword e intenti di ricerca

In genere, le keyword possono essere di 4 tipi e ricalcano le fasi attraversate dal cliente
nel funnel:

  • Informative: sono delle parole chiave molto generiche, pensate per intercettare le ricerche più ampie degli utenti. Chi digita queste keyword non ha ancora un’intenzione chiara all’acquisto, ma cerca informazioni.
  • Di navigazione: in questo caso, l’utente ha un obiettivo preciso di ricerca e utilizza Google solo per raggiungere il sito web di un brand. Le parole chiave utilizzate saranno nomi di aziende e marchi per indirizzare la navigazione.
  • Commerciali: le keyword commerciali devono intercettare le ricerche di utenti che hanno come obiettivo l’acquisto ma non sono ancora pronti. Per questo ricercano informazioni specifiche e dettagliate sui prodotti e fanno dei confronti.
  • Di conversione: qui l’utente ha deciso di acquistare e ricerca esattamente il nome del prodotto o del servizio.

Le keyword informative saranno generiche e, per questo motivo, molto utilizzate. Pensare di posizionarsi per parole chiave molto ampie è rischioso e difficile. La competizione a questo livello è con tutti gli altri eCommerce che offrono gli stessi prodotti.

Per questo, è importante selezionare le keyword più importanti per ogni pagina dell’eCommerce e scegliere parole specifiche e dirette al prodotto.

Un eCommerce non è un normale sito web ma un negozio online il cui fine è e rimane l’acquisto. 

L’obiettivo non è solamente massimizzare il traffico al sito, ma portare utenti interessati all’acquisto. Già dalla selezione delle keyword questo obiettivo deve essere molto chiaro. 

Keyword a coda lunga e nicchie

Uno dei consigli più diffusi per un’ottimizzazione SEO corretta è l’individuazione di keyword a coda lunga, ovvero quelle parole chiave composte da almeno 4 termini. Le keyword a coda lunga digitate dagli utenti indicano intenti di ricerca più specifici.

A minori volumi di ricerca corrispondono utenti che hanno le idee più chiare e che sono più vicini alla decisione dell’acquisto.

Lavorare sulle keyword a coda lunga conduce anche all’individuazione di nicchie di pubblico interessate a prodotti specifici sulle quali lavorare ed investire.

Come trovare le keyword? Gli strumenti

Per individuare le giuste keyword non basta l’analisi interna dell’eCommerce e dei prodotti offerti. Può essere molto utile utilizzare un tool dedicato che estragga le parole chiave, le confronti con i competitor e analizzi i volumi di ricerca.

Come punto di partenza si possono utilizzare la ricerca organica di Google ed i suggerimenti offerti nelle ricerche correlate. Partire da una keyword può condurre a scoprire diverse sfumature e diversi atteggiamenti dell’utente rispetto alla ricerca.

Allo stesso modo, può essere utile effettuare la stessa ricerca anche su Amazon. Essendo un immenso eCommerce può offrire ottimi spunti per le keyword delle pagine di prodotto.

Per un lavoro ancora più approfondito e per iniziare anche a lavorare con il pay-per-click, si consiglia di affiancare anche un tool specializzato nella ricerca di keyword.

 


Vuoi approfondire questi argomenti? Qui trovi dei contenuti per te:


 

SEO on-page: compilare correttamente ogni pagina dell'eCommerce

Dopo aver individuato le giuste keyword e averle declinate e distribuite all'interno delle pagine prodotto dell’eCommerce, è il momento di ampliare la prospettiva.

Come detto sopra, la SEO è un’ottimizzazione che si rivolge prima di tutto ai motori di ricerca. Per questo motivo, ci sono una serie di elementi che devono essere compilati al meglio per la lettura dei motori di ricerca.

È importante sottolineare che la coerenza e la precisione in queste compilazioni si riflette anche sulla fruizione del sito eCommerce da parte dell’utente finale.

Dal punto di vista del motore di ricerca è molto importante compilare:

  • Tag Title
  • Meta Description
  • Formato e titolo immagini
  • Contenuto univoco della pagina
  • Corretta compilazione dello snippet
  • URL parlante

Tutti questi campi possono essere compilati e gestiti dalla dashboard del sito eCommerce. Devono contenere delle descrizioni chiare e realistiche delle pagine, dei prodotti e del sito web, utilizzando le keyword individuate. 

Il concetto alla base rimane quello di spiegare al motore di ricerca l’argomento
della pagina per poterla offrire come risultato agli utenti nel modo più adeguato e
soddisfacente possibile.

Può essere molto utile, per raggiungere un posizionamento migliore ed incontrare l’approvazione dei clienti, aggiungere le stelline simbolo di gradimento da parte di clienti nello snippet. In questo modo, già dalla pagina di ricerca Google i potenziali clienti potranno affidarsi al giudizio positivo di chi già ha avuto esperienza con quell’eCommerce specifico. 

Gli aspetti tecnici della SEO

Dopo aver curato tutti gli elementi fondamentali per portare traffico ed utenti al sito eCommerce, un altro aspetto sul quale lavorare riguarda l’esperienza di navigazione
tra le pagine.

L’obiettivo di tutti gli eCommerce dovrebbe essere permettere al cliente di perfezionare l’acquisto in soli 3 click.

Per questo motivo, è molto importante riflettere sulla struttura del sito, sulla gerarchia delle pagine e sui percorsi che definiscono la user experience. 

I video e le immagini proposte dovrebbero essere visualizzate correttamente, senza provocare ritardi nel caricamento della pagina. I clienti odierni sono molto esigenti ed impazienti e, oltre i pochi secondi di attesa, interrompono la navigazione.

Anche i video e le immagini caricate devono avere un titolo ed una descrizione coerente con l’oggetto rappresentato. Molto importante anche compilare il testo alternativo che consente al crawler di avere una descrizione dettagliata dell’immagine.

Per analizzare le prestazioni di un sito eCommerce esistono diversi tool online.

Si analizzano i tempi di attesa, i percorsi effettuati e l’effettiva esperienza che gli utenti fanno navigando sul sito. Da un’analisi qualitativa e quantitativa è possibile individuare quali aspetti  migliorare e quali elementi modificare. 

Link building

La valutazione che Google e gli altri motori di ricerca fanno sui siti eCommerce è incentrata sull’affidabilità e sulla reputazione del sito. Per questo motivo, uno degli elementi che sta acquisendo maggiore peso è il collegamento con altri siti. 

Se un sito web o un eCommerce viene linkato da altri siti autorevoli, acquisisce maggiore credibilità e la sua reputazione cresce. Questi collegamenti esterni in entrata si chiamano backlink. A partire da questo meccanismo, è fondamentale attivare un’attività di link building. 

Può essere utile partire dall’osservazione dei competitor per verificare se vengono linkati da siti autorevoli nel settore. In quel caso, si può contattare il sito e chiedere un link, magari attraverso un articolo tematico. 

Dal punto di vista della coerenza e della qualità del sito, sono molto importanti anche i link interni.

Le pagine, i prodotti e gli argomenti trattati all’interno del sito eCommerce devono essere collegati anche attraverso link che definiscono percorsi trasversali coerenti.

SEO local

Hai un negozio fisico, un eCommerce e vorresti sfruttare le possibilità online per mantenere un contatto con il tuo territorio? Lavorare sulla SEO può aiutarti molto anche in questa direzione.

Oggi si parla molto di SEO local.

Si tratta di attivare canali e strumenti indicati da Google per la promozione e la visibilità di negozi fisici sul territorio

Il primo step da seguire riguarda la compilazione della scheda Google My Business: inserire informazioni corrette e sempre aggiornate sugli orari di apertura, gli indirizzi, i contatti telefonici ed il sito eCommerce.

Tutte queste informazioni saranno molto utili per la navigazione dell’utente e saranno usate da Google anche per meglio indicizzare l’eCommerce.

Si consiglia inoltre di ricercare delle directory locali dove poter segnalare la propria attività e poter raggiungere in modo diretto il pubblico sul proprio territorio.

 

SEO-ecommerce-2021-chart1

Torna all'indice

Ottimizzazione SEO e importanza dei contenuti per l'eCommerce

Come detto sin qui, la SEO è un’ottimizzazione del sito web per raggiungere maggiore coerenza e chiarezza. Il risultato ottenuto ha un valore importante per il motore di ricerca e per gli utenti che vivranno customer experience migliori.

Da questo punto di vista, la SEO va di pari passo con una strategia basata sulla qualità dei contenuti. Soprattutto per gli eCommerce che hanno molte pagine prodotto con poco testo, lavorare sui contenuti può fare la differenza.

Il blog costituisce una buona soluzione per aggiungere testo al sito e guadagnare maggiore attenzione agli occhi di Google. Un blog inoltre raccoglie articoli tematici che possono intercettare anche gli intenti di ricerca informativi e quindi gli utenti non pronti all’acquisto. 

In questo modo si amplia la platea e si lavora sull’awareness del brand senza spingere alla conversione immediata.

Anche nella costruzione degli articoli per il blog, le keyword giocano un ruolo centrale. Si parte dalle ricerche degli utenti, questa volta per problematiche più ampie, e si offrono contenuti che rispondano a quelle richieste e che possano risultare utili.

 

guida-ecommerce-multicanale

Torna all'indice

I nuovi trend per gli eCommerce

Gli eCommerce sono ormai una realtà molto diffusa nel mondo. La pandemia da COVID-19 ha conferito al settore un'accelerazione importante con una crescita esponenziale solamente nell’ultimo anno. Anche i clienti più diffidenti nei confronti dell’acquisto online, hanno dovuto superare ogni resistenza e costruire nuovi abitudini e ritualità all’interno delle grandi piattaforme e dei piccoli eCommerce.

Nonostante questa grande diffusione, la competizione è molto alta e il tema della visibilità è cruciale. Per questi motivi la SEO rimane uno strumento da utilizzare al meglio.

Ma il mondo evolve molto velocemente e la tecnologia mette a disposizione sempre nuove possibilità. Chi ha un eCommerce, per tenere il passo con la concorrenza, ha il dovere di informarsi sui nuovi strumenti digitali e di valutare quali adottare.

Il cliente è sempre più esigente e una nuova tendenza o una nuova funzionalità può fidelizzarlo o allontanarlo per sempre dal brand.

Oggi e nei prossimi mesi, questi sono i trend da analizzare attentamente:

  • Ricerca vocale
  • Social media ed eCommerce
  • AI e AR

Ricerca vocale

La navigazione da mobile e lo sviluppo di assistenti vocali sempre più performanti sta rendendo la ricerca vocale molto diffusa ed utilizzata. Anche per formulare domande, curiosità o richieste specifiche si sceglie di utilizzare la voce.

Al di là delle modalità, la ricerca vocale prevede l’utilizzo di parole e termini diversi.

La SEO, nella ricerca delle keyword dovrebbe tenere conto di questo indirizzo e lavorare su parole chiave più colloquiali, legate appunto alla lingua parlata. 

Come per i chatbot, si tratta di allargare l'indagine anche a modi di dire, locuzioni locali e dialettali, errori inconsapevoli.

Chi ha un eCommerce dovrebbe tenere conto di questo nuovo indirizzo sia nella selezione delle keyword che nelle funzionalità vocali da poter inserire per perfezionare l’acquisto.

Social media ed eCommerce

L’enorme diffusione dei social media ha attirato l’attenzione dei marchi e delle aziende. Intercettare potenziali clienti sui social media può essere una grande opportunità per far conoscere l’azienda, i prodotti e per creare un legame emotivo più profondo con il cliente.

Sui social media è possibile costruire delle narrazioni che vanno al di là dell’acquisto e che permettono all’utente di avere una visione più ampia dell’azienda. 

Facebook, Instagram, Youtube e tutti gli altri: essere presenti anche in queste piattaforme significa mettere a disposizione del cliente altri touchpoint per interagire, richiedere informazioni e presentare reclami.

È uno step necessario nella costruzione di una customer experience cross-channel. Inoltre, queste piattaforme stanno lavorando per permettere l’acquisto direttamente senza passare dall’eCommerce. L’acquisto da Facebook non è ancora possibile in Italia, ma gli eCommerce possono già costruire le loro vetrine per mostrare tutti i prodotti nel dettaglio al loro
pubblico social.

AI e AR: intelligenza artificiale e realtà aumentata

Altri aspetti da valutare con attenzione riguardano l’intelligenza artificiale (AI) e la realtà aumentata (AR).

Attraverso i nuovi tool implementati con AI è possibile automatizzare molte azioni di retargeting del pubblico, di segmentazione e di interazione, con l’utilizzo di chatbot e assistenti vocali. 

Questi strumenti lavorano con il machine learning e riescono ad imparare dall’utilizzo degli utenti. In questo modo, l’esperienza offerta diventa sempre migliore, riducendo l’impegno umano ed il tempo dedicato.

La realtà aumentata può offrire grandi opportunità soprattutto per superare le difficoltà della vendita online.

Attraverso la realtà aumentata è possibile sistemare un mobile visto su un sito direttamente nel proprio salotto o misurare un vestito su una modella 3d con le proprie misure corporee.

Opportunità per avvicinare l’esperienza d’acquisto offline con i vantaggi dell’eCommerce.

 

SEO-ecommerce-2021-chart2

Torna all'indice

Lavora sulla SEO del tuo eCommerce con Adv Media Lab

La SEO gioca un ruolo cruciale per il successo di un eCommerce.

Che si tratti di grandi marchi o di piccoli negozi locali, l’obiettivo è raggiungere una visibilità tale da ottenere un buon traffico al sito.

Noi di Adv Media Lab conosciamo bene l’importanza della SEO. Siamo un’azienda che si occupa di conversion rate optimization e di digital business strategy. Per costruire una strategia di marketing digitale corretta e per raggiungere un tasso di conversione interessante, l’eCommerce deve essere performante.

In quest’ottica, tutto parte dalla SEO e dalla cura con cui viene ottimizzato il sito web.

Se vuoi aumentare il traffico al tuo eCommerce e migliorare il tasso di conversione, devi partire dalla SEO.

La nostra azienda può accompagnarti in questo percorso con una consulenza
specifica e personalizzata.

È un lavoro che svolgiamo quotidianamente per molte aziende e che richiede grande attenzione. Dalla scelta delle keyword agli aspetti più tecnici, i nostri esperti possono offrirti le risposte
di cui hai bisogno.

Lavoriamo insieme per rendere il tuo eCommerce un punto di incontro importante con il tuo pubblico e per offrire un’esperienza soddisfacente ai tuoi clienti.

 

Prenota un incontro

Torna all'indice

La SEO per eCommerce: un’opportunità che cresce nel tempo

Oggi avere un eCommerce è diventato lo standard. Le opportunità offerte sono grandissime e con un buon lavoro si possono scoprire nicchie di mercato molto profittevoli. Anche chi ha un negozio fisico, radicato sul territorio e che riscuote successo, dovrebbe prendere in considerazione l’eCommerce per ampliare la propria platea.

Avere lo spazio non è però sufficiente.

È necessario lavorare per conquistare visibilità nei motori di ricerca e portare traffico al sito. Per questo obiettivo, la SEO è determinante.

Tutti i contenuti e gli aspetti tecnici devono essere compilati con cura a partire da keyword specifiche e selezionate, per indirizzare l’utente nella giusta direzione.

Qual è l’elemento più importante alla base dell’ottimizzazione SEO?

La SEO è a metà tra la forma ed il contenuto, tra l’automatismo e l’umano. Per riuscire a tenere insieme tutti questi aspetti è fondamentale non perdere di vista la coerenza che la guida. 

L’ottimizzazione SEO deve essere affrontata a partire dall’idea di rendere il proprio sito eCommerce più chiaro, piacevole e fruibile sia per il motore di ricerca che per gli utenti.

 


Vuoi migliorare la SEO del tuo eCommerce per raggiungere un pubblico più ampio ed interessato?

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?

 

 

 

© Adv Media Lab, Riproduzione riservata