Strategia e piano marketing 2021: consigli, raccomandazioni e piano d'azione

Giulia Luzi

Pubblicato da Giulia Luzi

Piano-mkt-header

Quando comincia l’anno nuovo si crea sempre un notevole interesse attorno alle ultime tendenze del marketing digitale. Questo perché identificare in anticipo le innovazioni può aiutare i marketer a cogliere nuove opportunità.


Punti chiave dell’articolo:

  • Nuove sfide del marketing e importanza di un piano di marketing efficace: se vuoi sbaragliare la concorrenza, la maniera in cui gestisci il marketing è fondamentale. Solo riservando molte risorse ed energie al marketing, potrai infatti ottenere il successo che meriti
  • Come realizzare un piano marketing efficace: strategie e tattiche. Un piano di marketing efficace si avvale di strategie e tattiche specifiche 
  • Trend e raccomandazioni per il tuo piano marketing: Quali sono le ultime tendenze per la realizzazione di un piano marketing? Come potrai non farti cogliere impreparato? In questo contenuto troverai i principali trend per l’anno in corso ed alcune utili raccomandazioni 

 

Questo è stato un anno particolare, segnato dalla pandemia di COVID-19. L’impatto su aziende e acquirenti è stato considerevole. 

Il mondo è cambiato, e con esso anche i clienti e le loro modalità di relazionarsi con le aziende. Queste ultime hanno dovuto stabilizzare i propri affari, creando appositi team di emergenza e reinventandosi. 

Oggi non si può semplicemente ripartire da dove si era lasciato. Nello studiare una strategia di marketing digitale per il 2021 deve essere preso in considerazione anche questo aspetto. Solo così si potrà veder fiorire (o rifiorire) la propria attività. 

In questo articolo vedremo come realizzare un piano marketing efficace e le ultime tendenze del digital marketing. 

In questo articolo vedremo:

 

marketing-plan-ebook

 

Il marketing aziendale e le sue sfide 

Per spiccare sulla concorrenza, la tua azienda ha bisogno di una strategia di marketing ben definita. 

Più facile a dirsi che a farsi? Forse, ma con un po’ di volontà potrai raggiungere risultati davvero soddisfacenti. 

Al giorno d’oggi esistono tattiche e strategie di marketing capaci di far letteralmente decollare un’azienda. Sfruttandole al meglio potrai mantenere un affidabile base di clienti e ottenerne velocemente di nuovi. 

Una strategia di marketing riuscita sfrutta una combinazione di tattiche multicanale, sorretta dalla collaborazione costante di team con responsabilità e professionalità diverse. 

Dagli sviluppatori di prodotti agli azionisti, tutti possono concorrere a determinare le aree di potenziale crescita di un’azienda

A questo punto è però necessario distinguere tra grandi e piccole e medie imprese. Non tutte le organizzazioni hanno infatti le stesse necessità e risorse. 

Le PMI (piccole e medie imprese) hanno generalmente un numero relativamente esiguo di dipendenti. Questo varia da 0 a 100 per le piccole imprese e da 100 a 1000 per le medie. Hanno risorse limitate rispetto alle grandi aziende e dispongono di un reparto IT meno sviluppato, oltreché di un fatturato annuo inferiore. 

L’approccio multicanale delle piccole imprese si limita perlopiù al social media marketing e all’email marketing. 

Queste realtà non hanno di solito bisogno di piattaforme SaaS (software as a service) che utilizzano le aziende di dimensioni più grandi. 

Le aziende di fascia media (MM) hanno entrate annue molto più alte delle PMI. 

Per questo motivo si affidano a strategie di marketing più complesse e multi-piattaforma. Ma sono le organizzazioni più grandi ancora (con più di 1000 dipendenti e un fatturato che supera il miliardo di euro l’anno) a dispiegare risorse davvero considerevoli per le attività di marketing. 

Ma quali sono le sfide che le aziende devono affrontare?

Una delle principali sfide del marketing è capire come comunicare con i clienti, soprattutto quando si è in fase di espansione

Molti marketer procedono a testa bassa, senza richiedere assistenza o aiuto. Sbagliano. Oggi è possibile ricorrere a strumenti che agevolano notevolmente le interazioni con i clienti. 

Un’altra sfida importante riguarda le relazioni con i fornitori. 

È sempre più necessario operare un controllo efficace di costi e servizi offerti dal fornitore, gestendo il tutto in un unico luogo. Non monitorando sufficientemente questi aspetti, si rischia di rendere più farraginose transazioni e procedure. 

Va infine monitorata la gestione delle risorse disponibili, economiche, umane o tecnologiche che siano. 

I processi di marketing di successo gestiscono sovente i dati aziendali tramite sistemi ERP (enterprise resource planning), che consentono di raccogliere grandi quantità di informazioni in un unico luogo. 

Un ultimo consiglio è quello di utilizzare una piattaforma che consenta ai diversi team di collaborare su contenuti condivisi. In questo modo i reparti potranno comunicare e confrontarsi tra loro sulle diverse attività di marketing. 

 

Piano-mkt-2021-giulia-Citazione_2

Torna all'indice

 

L’importanza di un piano marketing efficace 

Molte aziende capiscono l’importanza del business plan ma tendono a trascurare un altro tassello fondamentale per il successo di un’azienda: il piano di marketing. 

Il business plan stabilisce gli obiettivi a medio e lungo termine, le aree in cui si deve intervenire, le migliori strategie da utilizzare e il budget a disposizione. 

Il piano di marketing contiene nel dettaglio le strategie e le azioni necessarie per centrare gli obiettivi descritti nel business plan

Il modo in cui gestisci i processi di marketing è in grado di definire il successo della tua azienda. Non tutte le attività di marketing faranno crescere la tua attività, ma esistono specifiche strategie e tattiche che dovresti prendere in considerazione. 

Chi si occupa di marketing è responsabile della creazione di una strategia di comunicazione efficace, capace di portare un vantaggio tangibile all’attività. Deve definire e segmentare il target, raggiungerlo, attirarlo e mantenerlo.

Ma come si crea un piano di marketing efficace? 

A chi non è del mestiere può sembrare un compito arduo ma in realtà, con una solida preparazione e un pizzico di creatività, si può realizzare un ottimo piano di marketing con poche e precise indicazioni. Vediamo come.  

 

Sei alla ricerca di un'azienda che possa supportarti in una corretta strategia di digital marketing?

Torna all'indice

 

10 Step per realizzare un efficace piano marketing 

Senza un percorso definito a dovere, la tua azienda potrebbe non ottenere mai il successo che merita. Il potere di un piano di marketing ben strutturato non andrebbe mai sottovalutato

Non ne hai mai steso uno? L’hai elaborato ma mai attuato? L’hai attuato ma non dà i risultati sperati? 

Bene, è ora di rimboccarsi le maniche e darsi da fare. Una strategia di marketing efficace è un’alleata potente nella scalata verso il successo. 

La prima cosa da fare è valutare le prestazioni dell’ultimo anno. 

Hai centrato gli obiettivi del 2020? Le strategie e le tattiche utilizzate sono state efficaci? Che cosa ha funzionato? Cosa no?

Una volta che avrai risposto a queste domande, potrai procedere con i seguenti step:

1. Definisci la tua attività aziendale

Devi comprendere l’essenza della tua attività, capire cosa la rende unica, cosa la differenzia dalle altre. 

Per fare questo puoi anche riconsiderare le tue passate strategie di marketing. Il modo in cui si sono sempre fatte le cose non è per forza il migliore. 

Per comprendere in maniera ottimale la tua azienda puoi affidarti a un’analisi SWOT (strenghts, weaknesses, opportunities e threats), che ti consente di determinare punti di forza e debolezza della tua attività, oltre alle opportunità e alle minacce a cui potrebbe andare incontro.

Per valutare punti di forza e debolezza prendi in considerazione solo quanto è sotto il tuo controllo, ovvero fattori interni su cui puoi agire direttamente. Sono incluse, ad esempio, risorse finanziarie, fisiche ed umane. 

Cosa rende unici i tuoi prodotti? Perché i tuoi servizi sono migliori di quelli altrui? Sei in anticipo o in ritardo rispetto alla concorrenza?

Opportunità e minacce riguardano invece fattori esterni al di fuori del tuo controllo: tendenze di marketing, economiche, congiunture politiche, fattori demografici e ambientali. 

Analizzare e “tenere d’occhio” questi fattori ti aiuterà a far fronte per tempo a potenziali minacce e a sfruttare le opportunità che si presenteranno. 

2. Definisci il tuo pubblico target 

Dopo aver definito la tua attività aziendale devi definire il tuo target. La tecnica buyer persona è una delle più utilizzate e aiuta a segmentare e comprendere il target. 

Le buyer persona sono rappresentazioni immaginarie dei tuoi clienti ideali. 

Devi dividerli sulla base degli interessi comuni e poi concentrarti su un gruppo alla volta, determinando un unico acquirente a rappresentazione dell’intero segmento. 

Per definire questi profili devi includere informazioni su fattori demografici (età, sesso, composizione familiare, guadagni, posizione geografica ecc.), abitudini, stile di vita e tipo di personalità. 

Per sapere che obiettivi porti devi comprendere i bisogni e le preoccupazioni dei tuoi clienti ideali. Devi inoltre chiederti cosa li spinge all’acquisto. 

Ecco alcune domande per meglio comprendere i tuoi clienti: 

  • Da dove prendono le notizie?
  • Quali app usano?
  • Come posso connettermi con loro?
  • C'è qualcosa che posso fare per migliorare l’interazione con loro?

A seguito del COVID-19 la costruzione delle buyer persona può essere più complessa, in particolare per alcuni settori. 

Prendiamo ad esempio un’azienda che produce piattaforme integrate per la gestione aziendale. Ovviamente dovrà creare una buyer persona diversa rispetto a qualche mese fa. 

Sono emerse richieste legate al lavoro da remoto, alla sicurezza delle piattaforme, alla necessità di un processo decisionale più rapido che possa garantire flessibilità durante la crisi. 

Oltre alle specifiche richieste tecniche vi saranno poi preoccupazioni, paure ed ansie che andranno accolte e placate con una comunicazione mirata. 

3. Definisci i tuoi obiettivi aziendali

A seguito della crisi causata dal COVID-19 è più che mai necessario ripartire dagli obiettivi. Con la parola obiettivi ci si riferisce ai risultati che l’organizzazione si prefigge di raggiungere in un certo periodo di tempo. 

Gli obiettivi saranno smistati tra i vari reparti, sulla base delle diverse responsabilità e competenze. 

Gli obiettivi del marketing devono inoltre rifarsi ad aspetti commerciali e finanziari, poiché solo collegando il marketing con vendite e profitti si può dimostrare l’efficacia di una strategia. 

Calcolare il ROI del settore marketing è possibile solo tramite l’interazione costante con gli altri reparti. 

Per definire i tuoi obiettivi di marketing puoi seguire il metodo SMART (specific, measurable, attainable, relevant, time-based), ovvero porti obiettivi specifici (“Voglio aprire altre tre sedi in cinque anni”), misurabili, raggiungibili, rilevanti (devono avere un senso per la tua attività) e con una scadenza temporale precisa (devi fissare una data limite entro cui realizzarli). 

La tua strategia di marketing dev’essere “tagliata” sugli obiettivi che vuoi centrare. 

Se ad esempio desideri raggiungere 60.000 abbonati entro la fine dell’anno, devi elaborare un piano di marketing che spinga i clienti ad iscriversi alla tua mailing list. 

Se invece vuoi figurare tra i primi tre risultati di Google per la parola “panetteria”, devi implementare tecniche SEO specifiche per quella keyword. 

 

Piano-mkt-2021-giulia-Citazione

 

4. Definisci le tue tattiche di marketing

Su questo aspetto mi soffermerò più avanti nel corso dell’articolo. Per ora ti è sufficiente sapere che le tattiche a cui si può ricorrere sono davvero moltissime (cartelloni pubblicitari, annunci radio e social, campagne pay per click, ecc.), e che ti occorrerà del tempo per comprendere vantaggi e svantaggi di ognuna di esse.

I clienti sono recettivi a messaggi e media diversi a seconda della fase del processo d’acquisto in cui si trovano. 

Bisogna per questo concentrarsi su un acquirente alla volta, mappandone il processo decisionale e determinando le tattiche più appropriate in ogni fase. 

Un esempio. Se ti rivolgi perlopiù ai giovani, i social media rappresentano lo strumento d’analisi e comunicazione migliore in assoluto. Secondo Mayple, i millenial hanno il 247% di probabilità in più di essere influenzati da blog o social media. 

Le tattiche non sono altro che tecniche specifiche per raggiungere i tuoi obiettivi. Per ogni obiettivo scrivi le attività che reputi necessarie per raggiungerlo. 

Se ad esempio desideri aumentare il traffico del tuo sito web del 10%, puoi fare quanto segue:

  • Bloggare implementando le migliori strategie SEO
    Il 70% degli acquirenti preferisce conoscere un'azienda tramite articoli piuttosto che annunci. Molte aziende riferiscono che per aumentare le entrate la SEO funziona meglio del PPC (pay per click)

  • Aggiornare costantemente i social media che condividono i contenuti del tuo blog

  • Realizzare una campagna pubblicitaria sui social media che sfrutti una landing page che indirizzi direttamente al tuo sito web
    Secondo uno studio di HubSpot le landing page hanno un tasso di conversione elevatissimo, di circa il 23%

5. Definisci il tuo budget

Come vuoi gestire il tuo budget? Questo dipende dal tipo di attività che gestisci e dagli obiettivi che ti poni (lo abbiamo già approfondito in questo articolo: Come definire il budget corretto per il tuo piano marketing).

Cerca di essere realistico circa le risorse che possiedi.  

Se devi ad esempio lanciare una start-up, il mio consiglio è quello di investire perlopiù in tattiche di marketing volte ad aumentare la brand awareness. 

D’altro canto, se la tua attività è sul mercato da molti anni e stai cercando un sistema per aumentare le vendite, valuta la possibilità di investire in campagne di fidelizzazione

Queste possono incoraggiare gli acquisti reiterati. 

6. Perfeziona il tuo brand 

Per perfezionare il tuo brand, devi prima di tutto definirlo in maniera adeguata. Il brand non è solo il logo, ovvero il simbolo grafico della tua attività. 

Col termine “branding” si intendono anche tutti gli aspetti legati alla ricezione del tuo brand, al modo cioè in cui la gente lo “vive”

Puoi dire d’avere un brand efficace solo quando il tuo nome diventa sinonimo di quello che vendi. 

Devi chiederti cosa vuoi che la gente pensi quando atterra sul tuo sito web. Cosa vuoi che pensi quando visualizza il tuo logo? Solo una volta che avrai risposto a queste domande potrai lavorare sul perfezionamento del tuo brand. 

7. Analizza la concorrenza

Il marketing è competizione. Devi promuovere la tua attività meglio degli altri. 

Analizzando i concorrenti puoi trarre ispirazione (su promozioni e strategie implementate, ad esempio), ma anche comprendere gli errori che fanno. In questo modo eviterai di farne tu stesso. 

Tenendo d’occhio la concorrenza potrai inoltre individuare eventuali “buchi” del mercato e colmarli. Non tutte le nicchie sono ancora state prese. 

 

Piano-mkt-quote1

 

8. Scegli i canali giusti 

Una volta definito, segmentato e compreso il tuo pubblico, devi scegliere i canali attraverso cui interagire con esso. 

Social media marketing, search engine marketing e content marketing sono le tre derivazioni principali del marketing digitale. 

In particolare quest’ultima è oggi molto utilizzata. Secondo HubSpot, il 70% degli esperti di marketing sta investendo attivamente nel content marketing. 

Il video è diventato il formato più comunemente utilizzato, superando blog e infografiche.

9. Riorganizza e monitora mensilmente la tua strategia di marketing 

Una volta definiti dei macro-obiettivi devi realizzarli step by step nella pratica. 

Come ti muoverai nelle prossime settimane? Annota tutti i passaggi, di modo da avere, mese per mese, un diario ordinato delle tue attività di marketing. 

Chiarisci al team di marketing i compiti e le responsabilità di ognuno in relazione al piano mensile redatto, fissando scadenze e facendole rispettare. 

Monitora inoltre mensilmente i risultati del tuo piano marketing. 

10. Mantieni coerente il tuo messaggio  

Una volta identificati i tuoi obiettivi e i tuoi clienti ideali, devi trovare un modo per parlare direttamente con loro. 

La tua “voce” deve essere unica, è necessario che adotti uno stile di comunicazione peculiare. La voce del brand dev’essere coerente con l’attività.

Scegliere un tone of voice adatto è fondamentale per il benessere della tua azienda, ma più importante ancora è riuscire a mantenerlo. 

Per trovare un tono di voce ideale: 

  • Identifica e analizza il tuo settore, i tuoi concorrenti e le differenze che intercorrono tra voi
  • Cerca di comprendere i punti di forza della tua azienda e il modo in cui possono essere esaltati dal tuo modo di comunicare
  • Scandaglia la tua nicchia di mercato e cerca di capire come parlare ai tuoi clienti per raggiungere gli scopi prefissi

 

Piano-mkt-chart1

Torna all'indice

 

Strategie di marketing e raccomandazioni in base ai trend

Una tendenza del marketing 2021 sarà l’avere budget ridotti. 

Inoltre, le organizzazioni devono far fronte alle incertezze scatenate dalla pandemia di COVID-19, che ha paralizzato i normali processi di pianificazione aziendale. 

Per questo motivo, negli ultimi mesi si è cominciato ad assistere a una vera e propria corsa ad ostacoli. Le aziende vogliono recuperare il tempo perduto, ma molte faticano non poco ad associare velocità e budget ridotti. 

Ecco allora alcuni suggerimenti:

1. Non trascurare il digitale

I periodi di incertezza possono rappresentare opportunità di crescita. 

L’anno passato abbiamo compreso quanto sia fondamentale la tecnologia per la nostra attività aziendale e quanto dipendiamo da essa nella vita quotidiana. 

Per le aziende che non hanno pienamente accolto la digital transformation, è giunto il momento di cominciare ad investire nell’innovazione. 

2. Pianifica un pezzo alla volta

Non pianificare per un anno intero, fallo per pochi mesi alla volta. Così sarai agile e il tuo piano avrà una certa flessibilità. 

Così facendo potrai cambiare rotta più facilmente. 

3. Concentrati su metriche e analisi

Come ti ho detto, quest’anno avrai a disposizione budget ridotti. Devi quindi assicurarti che le tue risorse siano investite in modo ottimale e non vadano sprecati. 

Essere in grado di misurare le prestazioni delle campagne di marketing e apportarvi modifiche sarà fondamentale nel 2021. 

Non dimenticare di monitorare gli aggiornamenti principali e quelli di Google EAT. 

Spiega Google, infatti: “Ogni giorno Google rilascia una o più modifiche progettate per migliorare i risultati di ricerca. La maggior parte non si notano, ma ci aiutano a migliorare gradualmente il servizio offerto”. 

4. Non andare in panico, pianifica

Mai sentito dire che il caso favorisce i preparati? Bene, per esperienza personale posso dirti che è vero. 

Avere un piano su cui fare affidamento può aiutarti a cogliere le opportunità che arriveranno e ad affrontare per tempo eventuali problematiche. 

Secondo un sondaggio Gartner, il 73% dei CMO (chief marketing officer) interpellati crede che gli effetti del COVID-19 non dureranno a lungo. 

Questo non è però un buon motivo per non approntare un piano efficace, utile a prescindere dagli effetti della pandemia. 

 

marketing-post-covid-19

 


Ti interessa l'argomento e vuoi approfondire? Qui troverai dei contenuti altamente formativi:


 

5. Potenzia il machine learning e il conversational marketing

Avrai notato che il prefisso SMART si accompagna a un numero sempre maggiore di servizi Google. 

L'obiettivo è quello di aiutare le aziende a gestire la complessità del targeting degli annunci per aumentarne il ROI (return on investment), proteggendo contemporaneamente le entrate pubblicitarie di Google. 

Alcuni vedono l'applicazione dell'AI (intelligenza artificiale) come un limite al controllo umano sui processi aziendali. In effetti non bisogna abusarne ma utilizzarla se e dove necessario. 

La mia opinione è che le aziende dovrebbero implementare il machine learning dopo un’attenta analisi dei propri bisogni. In un secondo momento dovrebbero poi formare i team, affinché usino al meglio i nuovi strumenti. 

Questo articolo di White Shark Media fornisce alcuni esempi delle tecniche di analisi di machine learning che i professionisti dovrebbero ormai saper padroneggiare. 

Stesso discorso vale per il conversational marketing, che dovrà essere potenziato

Nelle categorie B2B, la crescita di piattaforme di marketing conversazionale e vendita (Drift, Intercom e Lyft, ad esempio) sembra destinata a continuare.

La richiesta di micro-interazioni non richiede una conversazione completa simile a una chat, ma anche semplici e brevi dialoghi di onboarding, volti a direzionare e segmentare il percorso dei clienti.

Si pensi alla home page di Smart Insights, che divide gli utenti in relazione all’uso che vogliono fare della piattaforma. 

6. Valuta l’influenza di una maggior protezione della privacy sul marketing

È passato molto tempo dal GDPR (general data protection regulation) del 2018. 

Gli ultimi sviluppi vedono i diversi protagonisti difendere maggiormente la privacy degli utenti senza perdere di vista i propri interessi pubblicitari. 

7. Anche l’occhio vuole la sua parte

Non sottovalutare le tendenze grafiche e di design. Possono avere notevole influenza sul successo di un brand. 

Alcuni trend del 2021 saranno: l’utilizzo di molte sfumature di colori, illustrazioni astratte e sognanti, caratteri semplici e grandi e landing page minimaliste. 

Per quanto riguarda le tecniche di design interattivo, ci saranno invece animazioni più curate, l’utilizzo del Nuovo Scheumorfismo o Neumorfismo (stile grafico che rappresenta gli elementi dell’interfaccia grafica come se fossero composti da materiale fisico reale) e della realtà virtuale aumentata (Arkit di Apple, oggi alla versione 4). 

Saranno inoltre utilizzati prevalentemente layout asimmetrici e il visual storytelling (narrare qualcosa facendo uso delle immagini come mezzo espressivo). 

8. Riorganizza il content marketing

C’è spesso, oggi, una mancanza di attenzione al cliente. 

La maggior parte dei contenuti sembra essere stimolata più da campagne e progetti che dalle interazioni con i clienti. 

Secondo uno studio di SmartInsights il 43% delle aziende sviluppa un content marketing project-focused, il 13% persona-focused e solo il 12% customer journey-focused. 

Questo è un problema, visto che è stata ampiamente dimostrata l’efficacia di un marketing basato sulla persona.

9. Personalizza la posta elettronica attraverso life cycle e segmentazione comportamentale

Non sottovalutare il fantastico potenziale dell'utilizzo dell'email marketing personalizzato. 

Questo fornisce comunicazioni più pertinenti durante il life cycle del cliente. 

È oggi necessario integrare tra loro i diversi canali (siti web, social media, annunci display…) per personalizzare al massimo il proprio messaggio.

10. Predisponi un piano per attuare la trasformazione digitale

Sembra ovvio, certo, ma non tutti lo fanno. 

L'obiettivo della digital transformation è quello di sviluppare una roadmap per implementare nei processi aziendali capacità e competenze digitali, grazie ad un piano mirato ed efficace. 

Aspetti chiave da digitalizzare sono la gestione dei social, l’email marketing, l’analisi dei dati, il content marketing e la customer experience (CX)

 

Piano-mkt-chart2

Torna all'indice

 

7 Tattiche per creare un piano marketing ottimale 

Può non essere semplice sapere quali strategie utilizzare per raggiungere gli obiettivi definiti nel tuo piano marketing. 

Alcune tattiche molto utilizzate e capaci di dare risultati eccezionali sono: 

1. Blogging

Questa tattica può aiutarti ad aumentare il traffico del tuo sito web e a migliorare la brand awareness e la name recognition. 

Può inoltre darti autorevolezza come esperto nel settore, di modo che i visitatori sappiano perché devono sceglierti. 

Pubblicando costantemente post utili e di qualità mostri ai diversi browser che di te ci si può fidare. Questo migliora notevolmente il tuo posizionamento

Puoi anche valutare la creazione di un forum associato al blog per comunicare con i clienti. 

2. Social media advertising

Aiuta ad aumentare il coinvolgimento degli acquirenti, indirizzando traffico al tuo sito web e raggiungendo anche persone che non cercano attivamente la tua azienda o attività come la tua. 

La pubblicità su Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter o LinkedIn può aumentare notevolmente la tua visibilità, attirando nuovi e potenziali follower. 

Gli algoritmi di questi social network differenziano i post degli inserzionisti in relazione agli investimenti fatti. 

3. Utilizzare i social media

Anche se non sfrutti la pubblicità a pagamento, presidiare le piattaforme utilizzate dal tuo target può rivelarsi estremamente utile. 

Potrai entrare in contatto con utenti interessati alla tua attività e più in generale al tuo settore, ricordando loro i servizi/prodotti che offri. 

I social media ti aiuteranno inoltre ad aumentare il traffico del tuo sito web e a fornire un’assistenza clienti molto performante. 

4. Email marketing

L’email marketing può essere una componente importante di un piano di marketing di successo. 

Una ricerca di HubSpot mostra che il 73% dei millennial preferisce che le aziende comunichino attraverso email e che l’80% degli esperti ritiene che l'email marketing aumenti la fidelizzazione dei clienti. 

Il 59% degli intervistati riferisce inoltre che l’email marketing influenza le proprie decisioni di acquisto. 

L'email marketing è in effetti una delle forme di marketing più efficaci. 

Una newsletter mensile può essere sufficiente per aumentare il traffico del tuo sito web e la credibilità presso i tuoi acquirenti. Una breve email con contenuti e collegamenti utili è un altro ottimo modo per incuriosire le persone sulla tua attività. 

5. Utilizzare comunicati stampa

I comunicati stampa ti aiuteranno in diversi modi. Possono fornire centinaia di link al tuo sito web, aumentandone il traffico. 

Se saprai comunicare notizie importanti attraverso questo mezzo, i lettori potranno promuovere la tua azienda a nuovi lead. 

6. Creare e promuovere eventi

Un evento può essere un buon modo per interagire di persona coi clienti, dandoti anche l’opportunità di ottenere copertura mediatica. 

Cerca di offrire al tuo pubblico un’esperienza indimenticabile. 

7. Ottieni copertura dai media

Questo ti offre non solo visibilità, ma anche approvazione da parte di terzi. 

Il giornalista non fa altro che promuovere la tua attività, mettendoti in vetrina di fronte a potenziali clienti. 

Se inoltre la copertura è online, verrà probabilmente incluso un collegamento al tuo sito web, che ne aumenterà il traffico in entrata. 

Piano marketing 2021: quali sono gli errori da evitare nella sua realizzazione?

Un giorno Einstein disse: “Chi non ha mai commesso un errore non ha mai provato niente di nuovo”. Questo è verissimo, perché si progredisce solo imparando dai propri errori. 

È anche vero, però, che è meglio cercare di non farne troppi. 

Ecco allora una serie di errori piuttosto comuni che è meglio evitare: 

  • Non aver compreso essenza ed obiettivi del brand
  • Non aver definito adeguatamente il proprio target. Questo può succedere perché non si è ben compreso il settore di riferimento 
  • Mancanza di coerenza tra piano di marketing e tattiche/strategie utilizzate
  • Avvalersi di una comunicazione col cliente sbagliata
  • Concentrarsi sui canali sbagliati o usarne pochi 
  • Non monitorare i risultati e non sperimentare
  • Copiare i concorrenti invece di sviluppare tattiche e strategie originali 
  • Fare da soli senza sfruttare agenzie o professionisti esterni
  • Focalizzarsi eccessivamente sul brand rispetto al servizio clienti

 

pianificare-campagna-marketing-efficace

Torna all'indice

 

Ottimizza i risultati e rendi più efficace ed efficiente il tuo piano marketing con Adv Media Lab

È ormai chiaro che il futuro del marketing si giocherà sul terreno del digitale. Nell’epoca della trasformazione digitale non potrebbe, d’altronde, essere altrimenti. 

Se vuoi che la tua azienda raggiunga il successo che merita, sbaragliando la concorrenza e ritagliandosi un posto d’onore nel suo settore di riferimento, non puoi assolutamente non prendere in considerazione questo dato di fatto. 

Ma realizzare un digital marketing davvero efficace non è affatto semplice

Sono molte le abilità richieste per l’elaborazione e pianificazione di una strategia di digital marketing efficace. 

Dalla SEO (search engine optimization) alla SEM (search engine marketing), dalla scrittura di post e contenuti per i blog alla realizzazione di video, dalla comunicazione all’analisi dati e info, chi si occupa di digital marketing deve sapersi muovere con agilità e rapidità su fronti diversi. 

La velocità sarà una caratteristica sempre più importante, nel futuro. 

Noi di Adv Media Lab prendiamo sul serio tutto questo, e ci formiamo ed aggiorniamo continuamente per non lasciare davvero niente al caso.

Forti di un’esperienza quasi ventennale sappiamo che per rendere un servizio ottimale ai nostri clienti dobbiamo perfezionarci con costanza, ed è esattamente quello che facciamo.

Siamo un’agenzia specializzata in innovative strategie di marketing, composta da un team di esperti e professionisti sempre aggiornati sulle ultime tendenze del mercato, concentrati sull’innovazione e sulle nuove frontiere del marketing. 

Cerchi risultati concreti? 

Affidati alla nostra squadra composta da più di 40 esperti, pronti a mettere al centro del proprio lavoro i tuoi bisogni e desideri. L’obiettivo prioritario è uno solo: il successo del cliente.

In quasi vent’anni d’attività abbiamo operato con più di 200 clienti. Aziende delle più disparate dimensioni e provenienti da diversi settori hanno deciso di affidarsi a noi. 

Oggi possiamo riconoscere con soddisfazione d’aver riscosso, con la nostra consulenza ed operatività d’altissimo profilo, successo e feedback sempre migliori.

Voglio fornirti un esempio. 

Un’azienda italiana specializzata in progettazione e realizzazioni di spazi e arredi per l’outdoor di lusso in tutto il mondo ha deciso di affidarsi a noi. 

Chiedeva di aumentare la fidelizzazione dei clienti esistenti e il fatturato da sviluppo di nuove soluzioni sui clienti esistenti. Voleva inoltre vedere incrementato il volume dei propri clienti, ritagliarsi un ruolo da opinion leader nel proprio settore ed allargarsi, andando a presidiare nuovi mercati. Necessitava in pratica di una strategia completa di marketing digitale. Bene, ti dirò subito com’è andata. 

Nei primi 12 mesi di attività l’azienda ha assistito stupita a: 

  • +220% incremento del traffico organico
  • +14% di delta incremento fatturato tracciato
  • +25% ROI dagli eventi
  • +250% incremento positivo del proprio net promoter score presso i key client

Per la pianificazione della tua strategia di marketing per il 2021 affidati a dei veri professionisti. 

Scegli ADV Media Lab, scegli l’esperienza e la competenza di un’agenzia vincente da vent’anni. 

 

Prenota un incontro

 

Considerazioni finali

In questo contenuto abbiamo visto quali sono le sfide che il marketing si troverà ad affrontare nel prossimo futuro e in che modo cambieranno i processi che lo coinvolgono. 

La trasformazione digitale sta ridisegnando il mercato, ed ogni azienda lo sa. Per questo motivo non ci si deve far cogliere impreparati. 

È oggi più che mai necessario essere consapevoli delle possibilità della propria azienda, così come delle opportunità offerte dalla trasformazione digitale e dall’innovazione. 

Il marketing riguarda processi aziendali mutevoli e delicati e, come tutti sappiamo, è fondamentale per il benessere di qualunque azienda. 

Dev’essere pianificato con cura ed attenzione, non tralasciando niente, e solo dopo aver efficacemente compreso desideri ed obiettivi aziendali. 

In questo contenuto ti ho mostrato come affrontare il marketing nei mesi che verranno, consigliandoti step, strategie e tattiche per realizzare un piano d’azione efficace. 

Solo così potrai affrontare l’anno che verrà nella maniera migliore, rendendo il tuo marketing a prova di bomba.

 

 


Vuoi capire come pianificare un'efficace strategia di
marketing 2021? Contattaci, insieme ai nostri esperti ti aiuteremo a raggiungere i tuoi obiettivi aziendali.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?