ICO Marketing: guida completa, pratica e strategica

Ivano Stella

Pubblicato da Ivano Stella

ico marketing

La blockchain e le criptovalute sono forse tra i trend più caldi dell’ultimo periodo.

Grazie alla blockchain e alle cripto economie che avranno un impatto notevole, assistiamo, oggi, ad una nuova frontiera per l’Internet of Things, il mondo Fintech, l’intelligenza artificiale e le tecnologie alla base di tanti settori.

Le innovazioni offrono soluzioni ai problemi che si presentano e tra quelle del progresso tecnologico, le ICO (Initial Coin Offerings) sono una di queste.

L'era delle ICO è attualmente in fase di crescita e ogni giorno i media parlano del mondo che ruota attorno alle criptovalute.

Tra quelle più famose al mondo, la ICO di Telegram è quella più grande e più attesa nella storia della crittografia, in quanto raccoglierà più di cinque miliardi di dollari.

Che cos’è una ICO e a cosa serve?

Quando si ha un’idea di startup, molto spesso (dopo ricerche di mercato) si passa prima per un crowdfunding, per poi lanciare il prodotto se viene raggiunta la quota di investimento.

Tradizionalmente, ciò è fatto attraverso le IPO (Initial Public Offerings) su piattaforme dedicate, dove si ricercano investitori che finanziano il progetto e ottengono un ritorno di investimento sul fatturato prodotto.

Uno dei vantaggi nella creazione di una ICO è che si saltano tante fasi burocratiche dovute alle regolamentazioni tradizionali: basta, infatti, un team e un White Paper (un documento che spiega come funziona il progetto) per lanciare la propria idea.

Queste offerte danno l'opportunità alle piccole imprese e alle startup di testare rapidamente la loro idea e avere una visione su quante persone sono disposte a pagare per la soluzione offerta, o ancora meglio, ottenere un seguito (come su Kickstarter) prima di dover spendere centinaia di migliaia di euro per lo sviluppo del loro prodotto finale.

Rispetto alle raccolte fondi convenzionali (ovvero IPO, Venture Capital, prestiti, ecc.), Il crowdfunding delle ICO è abbastanza facile da configurare e può essere la soluzione ideale per creare abbastanza “rumore” da rendere il marketing organico prima ancora di aver terminato e lanciato il prodotto.

Scarica-la-guida-ico-marketing

Come creare una ICO?

Rendiamo le cose semplici e guardiamo come funziona una ICO.

Un’azienda decide di lanciare un nuovo prodotto che si basa sullo scambio di un token (un gettone virtuale scambiato tra utenti per acquisire prodotti o servizi), che sarà acquistabile con una criptovaluta (principalmente Bitcoin o Ethereum). 

Questo token sarà usato quando il prodotto sarà sul mercato, creando una cripto-economia all’interno di esso (pensiamo all’acquisto di gettoni in una sala giochi, il concetto è simile). 

Prima di lanciare il prodotto sul mercato, l’azienda passa per due fasi: pre-ICO e ICO.

Nella fase di pre-ICO, l’azienda crea brand awareness tra le comunità dedite alla blockchain e alle criptovalute; in quella di ICO (oltre a tenere l’hype in costante crescita), vende i token e spera di raggiungere il tetto di investimenti.

L'idea è che invece di raccogliere fondi tradizionali da una banca o da investitori, un'azienda che vende token ai propri clienti assicura che questi siano meglio allineati con il successo dell'azienda.

Se acquisto il tuo token, sono incentivato ad aiutare il prodotto e l'ecosistema dell'azienda ad espandersi, a portare altri utenti ad investire su di te, a massimizzare l'utilità dei token e spero che la domanda per questo aumenti e diventi più preziosa.  

Con una ICO crei il network e la rendi virale, raccogliendo nel frattempo incentivi economici.

Esiste, inoltre, un altro tipo di token considerato utile all’attivazione di un prodotto o servizio: il token di utilità.

I token di utilità, chiamati anche token utente o app coins, rappresentano l'accesso futuro ad un prodotto o servizio di un'azienda. La caratteristica distintiva dei token di utilità è che non sono progettati come investimenti: se opportunamente strutturato, il lancio di un token di utilità (chiamato token generation events, TGE) dispensa l’azienda da leggi che governano i titoli. 

Le ICO dei token di titoli sono soggetti a un controllo molto più regolamentato rispetto alle TGE.

Con la creazione di token di utilità, una startup può vendere "coupon digitali" per il servizio che sta sviluppando, proprio come quando i rivenditori di elettronica accettano pre-ordini per videogiochi che potrebbero non essere rilasciati per diversi mesi. 

 In sintesi, i passi sono questi:

  • Scelta del tipo di token e della tecnologia sottostante (blockchain o sistemi come IOTA)
  • Decidere il tetto massimo di token da generare e come essi saranno divisi
  • Definire le tempistiche
  • Costruire una campagna di ICO marketing
  • Lanciare la pre-ICO e la ICO
  • Curare la fase post-ICO

Una ICO è un modo per un'azienda di raccogliere denaro rapidamente senza passare attraverso un processo di revisione e regolamentazione convenzionale (e senza l’utilizzo di intermediari) molto pesante. 

Tuttavia, molte persone hanno sollevato serie preoccupazioni riguardo alla sua sicurezza. 

Le falle di sicurezza

Come per la maggior parte delle questioni nel mondo delle criptovalute, spetta all'utente proteggere se stesso e il proprio investimento finanziario. 

Con pochissime reti di sicurezza o assistenza da grandi istituti bancari, ci sono tanti fattori da considerare: il prezzo del Bitcoin, il valore del token dell'azienda, o semplicemente i dubbi sulla riuscita del progetto. 

Bisogna sapere che le ICO e i portafogli digitali sono i principali obiettivi dei criminali informatici. Ad esempio, a causa della scarsa sicurezza, un fondo chiamato Organizzazione Autonoma Decentralizzata (The DAO) ha perso 50 milioni di dollari di Ethereum dopo essere stato violato. Alla fine, "il DAO" ha dovuto chiedere che la rete Ethereum fosse aggiornata nel suo codice sorgente per recuperare i fondi perduti e riportare la criptovaluta ad uno stato di sicurezza. Questo è stato un enorme sforzo da parte del team di sviluppo di Ethereum, nonostante le circostanze sfavorevoli.

C’è anche da sapere che oltre il 50% dei round di finanziamento ICO non soddisfano la loro capitalizzazione. Fortunatamente, ci sono molti sistemi che permettono la gestione dei fondi se la raccolta fallisce. 

Alcuni sono come quelli offerti da Kickstarter: se il progetto non raggiunge la capitalizzazione necessaria, tutti recuperano i loro soldi. 

Ma ci sono anche aste inverse, rimborsi proporzionali e molte altre alternative che andrebbero esaminate. 

Infine, un'altra preoccupazione che gli investitori comunemente hanno è la comprensione di un portafoglio di criptovalute e il trasferimento sicuro dei loro fondi da criptovalute a token (una risorsa digitale che possiedi e che puoi trasferire a qualcun altro). 

Per l’estrema semplicità dell’apertura di un conto su Coinbase (burocrazia quasi nulla; tempo medio di apertura 5 minuti) e il trasferimento in pochi click da un portafoglio digitale all’altro (con accredito quasi immediato), le persone hanno poca fiducia in questi sistemi (un po’ come quando tutti temevamo di acquistare prodotti online).

ico marketing

L’ICO Marketing

Come tutte le idee che possono venirti in mente, anche un progetto relativo al lancio di una ICO va diffuso con un buon piano ed un’efficace strategia di marketing. 


Pianificare una strategia di marketing per il tuo progetto dal primo giorno è cruciale, probabilmente più del prodotto stesso.


La prima cosa da fare è imparare le regole relative alle criptovalute.

Per anni, il mondo delle criptovalute non è stato regolamentato per gli investimenti sulle startup basate sui Bitcoin, ma siamo proprio nei giorni in cui le criptovalute stanno subendo una grossa regolamentazione da enti nazionali, come per il caso della Cina o le banche più importanti al mondo

A luglio 2017, il SEC (l’ente statunitense sulla sicurezza e gli scambi monetari) ha stabilito che alcune monete digitali sono in realtà titoli. La legge sui titoli finanziari è molto complicata, ma è necessario assicurarsi di conoscerne almeno le basi. 

Avrai sicuramente bisogno di un avvocato per la conformità ai regolamenti più complicati, ma una conoscenza di base delle normative in materia assicurerà che la tua azienda segua le leggi fin dall'inizio. 

Se si desidera lanciare una ICO di successo negli Stati Uniti (ad esempio), è necessario basarsi sui criteri delineati dal SEC.

In Italia, la situazione non è ancora ben regolamentata.

La costruzione della strategia

Prima di iniziare, assicurati di rispondere a queste domande relative al tuo token:

  • Come funziona la tua soluzione?
  • Che problema risolve?
  • Perché un token è la soluzione migliore?
  • Quali caratteristiche ha la tua soluzione che la rende unica?

Una volta che hai stabilito perché è il caso di utilizzare un token, sei pronto per costruire una strategia di ICO marketing per diffondere la tua idea di progetto al tuo pubblico.

I passi da seguire sono in parte simili a quelli necessari per il lancio di una startup innovativa: formare un team, effettuare ricerche di mercato, avere un approccio da lean startup e riempire un business model canvas, costruire una community e creare hype, intercettare gli investitori.

Il team: la vera “faccia” del tuo progetto

Se hai un’idea di prodotto basato su blockchain e hai intenzione di creare un token, di certo non potrai circondarti di persone che non ne sanno nulla su queste innovazioni tecnologiche.

Solitamente ci si affida a diversi soggetti tra cui: consulenti, partner, sponsor, investitori e i membri ideatori del progetto che fanno parte, quasi sicuramente, di community in tema blockchain e criptovalute. 

La cosa fondamentale è avere al proprio fianco persone con caratteristiche eterogenee e adeguate per la tua idea visionaria.

Operi in più Paesi? Il settore di applicazione è specifico? Assicurati di avere persone che parlino tutte quelle lingue e che abbiano competenze relative al settore di riferimento.

I tuoi consulenti dovrebbero sentirsi estremamente coinvolti nella creazione del tuo successo.

I tuoi partner devono essere genuini: non mettere loghi a caso sul tuo sito web se la tua idea è conosciuta da cinque persone.

Sii trasparente: i nomi dei membri del tuo team e il loro bagaglio di esperienze pregresse dovrebbero essere pubblici e ben visibili. 

Inoltre, fai in modo che siate tutti disponibili a rispondere alle domande degli utenti che vi contattano: Slack, Skype, Hangout, Telegram, WhatsApp, WeChat e Reddit sono strumenti che come tanti altri possono essere utilizzati per dar voce alle vostre idee in maniera diretta, così che le persone che ritengono il progetto interessante possano avere conferma della sua fattibilità prima di investirci. 

Dovresti anche spiegare in modo chiaro e conciso come verranno assegnati i fondi raccolti, oltre ai token stessi e al prezzo di ciascuno (indica anche la circolazione massima dei token nella tua cripto economia). Se tu e il tuo team intendete trattenere un'ampia percentuale dell'offerta di token, spiegane il ragionamento.

Conosci il tuo mercato

Lo scenario italiano sui progetti relativi alle ICO è ancora all’inizio: le potenzialità che il tuo progetto sia unico sono abbastanza alte.

Se sei interessato a lanciare una ICO, pondera bene determinati fattori e chiediti:

  • Il mio prodotto quali problemi risolve?
  • Ci sono prodotti concettualmente simili che stanno risolvendo questioni simili in altri settori?
  • Chi è il mio target?
  • So esattamente cosa sto facendo e che il bisogno è reale?
  • Qualcun altro la pensa come me?

Se non vuoi far parte di più della metà delle ICO che falliscono miseramente, è fondamentale che tu sappia se il tuo progetto è fattibile, funzionale, sostenibile. 

Focalizzati sulla tua audience

Il mondo delle criptovalute è ancora in gran parte confuso e incompreso. 

Poco prima della fase di lancio della tua ICO, parlerai molto probabilmente a due pubblici distinti: 

  • Quelli che seguono le criptovalute da quando sono nate
  • Quelli che non ci capiscono nulla e non conoscono nemmeno la differenza tra Bitcoin e blockchain

Il secondo gruppo probabilmente sa che i temi scottano, ma potrebbero non capirne i tecnicismi. 

Sta a te creare dei contenuti tali da essere capiti anche da chi legge per la prima volta i termini Bitcoin o blockchain. 

Più persone intercetti, più devi essere consapevole che chi apre la tua landing page non necessariamente è un utente appassionato di tecnologia.

Individua dei potenziali investitori

Quando avrai appurato che la tua idea è valida, esci un attimo dal mondo virtuale ed incontra le facce di persone che come te sono interessate al mondo della blockchain e delle criptovalute.

Partecipa ad eventi, conferenze e seminari sui temi: lì, potrai incontrare persone entusiaste di queste innovazioni e confrontarti per capire se mai utilizzerebbero la soluzione che tu offri o se risolverebbe già un problema con cui stanno lottando.

Fai domande, prendi appunti, rispondi a ciò che ti viene chiesto in maniera semplice e lineare e non avere paura di sbagliare, perché tutti in questo momento stiamo imparando a comprendere questo nuovo scenario tecnologico in costante evoluzione.

Fare networking fin dalle prime fasi della creazione della tuo progetto è importante: incontrerai persone interessanti, che possibilmente saranno i tuoi investitori. 

Esci da quell’ufficio con il tuo team e mettetevi in gioco raccontando la vostra storia, perché l’idea, per quanto possa valere milioni di euro, deve essere supportata sia da statistiche che da uno storytelling che colpisce a tal punto da non poter far a meno di ascoltarvi e sostenere la vostra missione.

Un esempio è UTRUST, che ha recentemente ottenuto notorietà per il suo obiettivo socialmente responsabile di stimolare le economie emergenti attraverso un sistema bancario decentralizzato facile da usare, sicuro e accessibile.

Ricorda di condividere i dati statistici sia di marketing che del successo potenziale del prodotto, dal momento che un investitore vuole che la tua idea sia supportata da numeri e fatti reali come casi studio, fondamentali per dimostrare il valore della tua idea.

Scarica-la-guida-ico-marketing

Mettiamo il piano in azione

Criptovalute e blockchain sono un mercato di nicchia e un'industria in espansione. Ci sono molte tattiche non convenzionali che possono essere applicate. 

L'attenzione per qualsiasi attività di marketing dovrebbe essere rivolta ai risultati ottenuti dai test del prototipo e spostarsi in modo incrementale verso un obiettivo, per poi combinare i risultati mantenendo ciò che funziona e lasciando indietro ciò che non va.

Il sito web: il centro della tua ICO

Il tuo sito web è la vetrina del tuo negozio. Se passi davanti a un negozio con finestre disordinate, ingombre o sparse, è probabile che tu non ci entri.

Lo stesso principio si applica al tuo sito web: fornisci un sito web lento, disordinato e poco attraente per la tua ICO e le persone si recheranno altrove molto rapidamente. Il design, il layout, il contenuto e la facilità di navigazione del tuo sito web contano tutti, ma spesso non ottengono l'attenzione che meritano.


Il tuo sito web rappresenta il biglietto da visita per i tuoi potenziali investitori e futuri clienti, non puoi permetterti di dargli bassa priorità.


Il tuo sito web deve essere chiaro, conciso e facile da navigare. Tutte le informazioni necessarie, come quelle su come investire nell'ICO, devono essere facilmente accessibili, ben presentate e che presentano l'offerta senza falsità o promesse che non sarete in grado di soddisfare.

Il tuo sito web dovrebbe includere anche i membri del tuo team e il tuo white paper dell'ICO, che stabilisce una visione chiara e una roadmap per il progetto. 

Ottimizza il tuo sito web

Assicurati che il tuo sito web sia aggiornato con tutte le ultime novità della tua azienda. In qualità di amministratore delegato, durante la tua ICO sarai coinvolto in molte attività, quindi è importante disporre di una fonte centrale di aggiornamenti per i tuoi potenziali investitori che desiderano effettuare ricerche sulla tua azienda (e persona).


Per le ICO, la comunicazione (inclusa quella digitale) è considerata oggi come l’attività più importante.


Di ICO ce ne sono e ce ne saranno sempre di più, per questo è importante che i contenuti che pubblichi sul tuo sito siano orientati alla SEO, in modo da evitare falsificazioni della tua idea in questo nascente mondo non regolamentato ed essere sempre ai primi posti nelle ricerche Google. 

Sebbene con la blockchain la tua idea è al sicuro, piccole modifiche (come ad esempio nell’URL del tuo sito web) da parte di terzi che tentano di copiarti, potrebbero confondere e dirottare gli utenti (in questo caso, segnala il fatto a Google).

Devi assolutamente evitare che gli investitori interessati a te visitino un sito web mal strutturato, che non racconta realmente del tuo progetto e che presenta scarsi contenuti.

Tutte le grafiche devono seguire la stessa metodologia di essere accattivanti, chiare ma non promettenti ccose che non possono essere mantenute. Quando qualcuno vede un banner per la prima volta, il suo contenuto fa la differenza tra un clic e un abbandono, il successo e l'insuccesso.

I prodotti e persino i siti web possono essere modificati, ma la prima impressione da un banner o un sito web non può essere modificata.

Se possibile, un breve video esplicativo sul sito web può essere una risorsa preziosa. Una foto dipinge un migliaio di parole e un video breve, chiaro e accattivante offre ai potenziali investitori un'idea migliore di quello che possono aspettarsi.

Devi assolutamente tradurre il tuo sito in inglese (non sottovalutare le lingue orientali come il cinese o l'arabo, dove puoi trovare investitori importanti nei paesi afferenti).

Scrivi un buon White Paper

Il white paper è la spina dorsale di ogni proposta cripto-tecnologica. È ciò che gli investitori guarderanno per capire se la tua idea ha le carte in regola.

In questo documento è necessario definire il business plan e i dettagli della tecnologia che si intende utilizzare. Dopo aver letto il tuo white paper, un investitore dovrebbe avere chiaro il perché una ICO si adatta al tuo progetto e in che modo un token aiuterà gli utenti finali ad ottenerne il massimo valore. 

È importante sottolineare che la proprietà intellettuale della tua idea e i brevetti relativi sono al sicuro grazie alle caratteristiche della blockchain: Bernstein, ad esempio, registra i tuoi brevetti, produce certificati blockchain che provano titolarità, esistenza ed integrità di qualunque asset di proprietà intellettuale (è impossibile hackerare o strappare il primato di registrazione dei brevetti, in questo caso).

Un grosso errore che molte startup sulla blockchain fanno quando realizzano la loro offerta di token è che rendono il white paper troppo generico tralasciando la maggior parte dei dettagli importanti, oppure troppo dettagliato e complicato dal punto di vista linguistico, con il risultato che un numero indefinito di potenziali investitori viene perduto. 

Nessuno vuole leggere centinaia di pagine piene di complessi algoritmi e tabelle di dati: le persone vogliono sapere quanto ci credete nel vostro prodotto.

Gli utenti che aprono il vostro white paper sono diversi ed è bene che ci sia un bilanciamento tra termini tecnici e semplicità discorsiva del contenuto, in modo da colpire nella maniera più giusta un pubblico specifico.

Ricorda che stai facendo uno sforzo per guadagnare migliaia, se non milioni di euro: fai leggere il tuo white paper ad un editore professionista, così da evitare imbarazzanti errori ortografici e grammaticali.

Crea contenuti d’effetto

Il white paper non dovrebbe essere l'unico contenuto che spiega il tuo prodotto.

È probabile che tu stia cercando di raggiungere vari tipi di target: potenziali investitori, partner tecnologici, futuri dipendenti, potenziali clienti. Forse lo 0,2% dei visitatori del tuo sito scaricherà e leggerà il tuo white paper.

Per l'altro 99,98%, hai bisogno di altro:

  • Video esplicativi
  • Post sul blog
  • Report
  • Infografiche
  • Schede informative
  • Casi studio

Considera il tuo white paper come le condizioni di utilizzo che appaiono durante l’installazione di un software e che non leggi mai, accettandole senza pensarci: solo chi è davvero interessato a quelle specifiche informazioni le leggerà. 

Gli anni ‘90 sono passati da un po’, non c’è bisogno che ti dica quanti canali comunicativi hai a disposizione online.

Fai parlare di te

Hai presente quando entri sul sito di una startup innovativa che non ti convince del tutto, poi entri nella sezione “dicono di noi” e cambi idea perché sono su tutti i media?

Devi fare la stessa cosa per acquisire credibilità per la tua ICO.

Per creare brand awareness e mettere il tuo progetto nei radar dei potenziali investitori, prendi in considerazione il pagamento di banner pubblicitari su forum, blog, magazine online o altre piattaforme che soddisfano i lettori interessati a Bitcoin, valute digitali e l'industria blockchain.

Trova i portali che trattano di questi argomenti e che il tuo target legge e invitali a parlare di te.

Esempi in Italia sono Blockchain4innovation o criptovalute.org.

I magazine interessati alle ICO saranno felici di pubblicare anche gratuitamente contenuti di qualità che tu produrrai.

In alternativa puoi ricorrere al Native Advertising: crea il tuo piano di contenuti per il tuo prodotto e il tuo mercato e ricerca i siti sui quali vuoi essere pubblicato, i loro articoli migliori e la loro politica editoriale (comprendi la loro strategia di contenuto e adatta i tuoi a questa, così da essere pubblicato più facilmente).

Tieni presente che è meglio iniziare fin dalla fase di pre-ICO nelle tue campagne di pubbliche relazioni.

Posizionati nelle liste ICO

Esistono delle liste create appositamente per le ICO di tutto il mondo per permettere agli investitori di trovare quelle che più fanno al caso loro. 

Per apparire in queste liste si paga (qualcuna è gratis), ma l’investimento vale tutto se il risultato è quello di essere ben piazzati sul mercato e farsi trovare.

Alcuni esempi sono CoinSchedule, Tokenmarket o Icoalert.

Integrando questa strategia con una valutazione della ICO fatta da “ICO rating agencies” come Digrate, non passerai inosservato.

La strategia ideale è posizionarsi sulle liste più famose e stare tra le ICO valutate meglio, ma bisogna tener presente che la frequenza della creazione di ICO è molto alta, come di conseguenza anche la competizione.

Crea un Bounty Program

Una strategia di marketing che sta dimostrando di essere una parte efficace di una strategia di ICO marketing è il Bounty Program. Fondamentalmente è una metodologia basata su incentivi, che fornisce compensi e incentivi (solitamente in token racchiusi negli smart contract), utilizzati per attrarre investitori e altre parti interessate al proprio ICO.

Essenzialmente, in cambio di token o criptovaluta, coloro che sono interessati alla tua ICO possono compiere delle azioni che portano alla diffusione del tuo progetto, come:

  • Condivisione sui social media
  • Scrittura di un articolo su un blog
  • Apertura di un thread dedicato su Bitcointalk
  • Traduzione del progetto in altre lingue
  • Bug reporting

La maggior parte delle campagne di ICO marketing operano in qualche forma di Bounty Program, con sia offerte pre-ICO che offerte post-ICO disponibili.

Tra le più popolari, vi è sicuramente l'Airdrop, ossia la diffusione di token gratuiti.

Costruisci una community

La maggior parte delle persone interessate è partita dai forum come bitcointalk.org e Reddit, discutendo sulle novità nel mondo delle criptovalute. È importante per la tua squadra partecipare a queste conversazioni. 

Tuttavia, tieni presente che esiste un certo equilibrio tra partecipare e creare valore aggiunto nella community rispetto a fare uno spam ossessivo dei tuoi contenuti.

A causa della loro natura decentralizzata, le ICO di successo tendono a creare comunità virtuali estremamente forti e attive a sostegno dei loro progetti. 

Ci sono molti modi per costruirle: il primo è creare un forum attivo, un canale su Slack o un gruppo di Telegram che tu e il tuo team gestite. Lì, i membri della community possono fare domande sull'imminente ICO e condividere articoli di notizie e informazioni pertinenti tra loro.

Puoi per esempio condurre una serie di webinar, in cui al termine dei racconti sulla tua offerta puoi chiedere al pubblico di farti tutte le domande del caso. 

Dopodiché, bisogna riempire questi canali andando a pescare persone sulle community globali già attive sul tema.

  • Community su Facebook: ci sono molti gruppi su Facebook che discutono regolarmente di ICO, blockchain e criptovalute.
  • Reddit: ci sono molti canali che sono molto popolari con la comunità crypto. Un alto livello di esposizione può essere raggiunto attraverso la creazione di subreddits o semplicemente commentando i thread esistenti.
  • Telegram: Questo è un canale di social media che non dovrebbe mai essere ignorato. Telegram è decisamente la prossima generazione di creazione di comunità e messaggistica. È stato caldamente abbracciato dalle comunità crypto e blockchain.
  • Discussioni su Quora: Quora sta dimostrando di essere un canale prezioso per la copertura delle ICO. Thread regolarmente aggiornati come https://www.quora.com/topic/Initial-Coin-Offerings-ICO  sono un ottimo posto per ottenere visibilità.
  • LinkedIn Groups: ci sono un certo numero di gruppi di LinkedIn con membri oltre le decine di migliaia come: https://www.linkedin.com/groups/6580131/profile.
  • Forum specializzati: I forum specializzati popolari come https://bitcointalk.org/ sono ampiamente letti dalla comunità cripto e una grande fonte di esposizione per la tuo ICO.

Tieni aggiornata una mailing list

Dovresti creare una lista di email dal primo giorno. L’email è una forma di comunicazione che esiste da oltre 20 anni ed è la più efficace dopo il contatto telefonico. 

Una mailing list ti consentirà di fornire aggiornamenti e contenuti alla tua utenza e creare ambasciatori per il tuo marchio: queste sono le persone che renderanno il rilascio della tua prossima versione o il lancio del prodotto dieci volte più semplice.

Puoi usare la tua mailing list in vari modi: il più comune è quello di fornire aggiornamenti importanti della roadmap (la situazione attuale della tua ICO, come viene chiamata in gergo) alla tua comunità, in modo che tutti rimangano al passo con te. In questo modo, quando la vendita di token diventerà effettiva, avrai già una community pronta a investire sulla tua idea. 

Ridurre al minimo la quantità di sorprese sarà un tema ricorrente per te e il tuo team, in quanto l'intero processo può essere un ottovolante di alti e bassi.

Usa i social network

Facebook e LinkedIn sono i social network più utilizzati in Italia e nella maggior parte del mondo per permettere alle persone di rimanere aggiornate sui temi blockchain e criptovalute: perché tu non dovresti prendere parte alle discussioni in atto?

Lancia la tua pagina, la tua community, il tuo chatbot o quello che più ritieni necessario per dire a tutti “ci sono anche io”. 

Un forte engagement sui tuoi canali social potrebbe far scattare la molla agli investitori, ai potenziali clienti o a chiunque voglia diventare un tuo partner.

Stai attento ai contenuti che sponsorizzi: su Facebook gli annunci relativi alle ICO sono stati vietati.

Non dimenticare anche i social network che sono tra i più utilizzati in ambito blockchain e criptovalute: Reddit e Telegram. 

Individua i subreddit riguardanti i temi e posta con contenuti relativi alla tua ICO; inizia una sessione “Ask me anything” su Telegram con il supporto dei bot.

Utilizza anche Twitter per comunicare in maniera istantanea gli aggiornamenti della tua ICO giorno per giorno, lancia dei Giveaway (regalando anche Ethereum o Bitcoin), sconti per gli early investors e così via.

Insomma, guardati in giro: siamo tutti a guardare uno schermo e, un fanatico di queste tecnologie, quali pagine credi che vada a guardare?

Sfrutta il fenomeno degli influencer

Se vuoi attenzione immediata e su larga scala,entra nella rete di un influencer per promuovere il tuo prodotto. È importante che la persona con cui collaborerai creda davvero nella tua soluzione e sia convinta che anche al suo pubblico piacerà.

Le persone influenti nel campo blockchain e criptovalute sono tante.

Chiedigli di parlare della tua ICO su Instagram o su YouTube (o STEEMit e DTube per iniziare a decentralizzare fin da subito) in cambio di una percentuale dei fondi raccolti o pagamento diretto.

Partecipa agli eventi sul tema

Così come per le fiere in altri settori, partecipare agli aventi in tema blockchain e criptovalute è di grande importanza per entrare in contatto con i tuoi potenziali investitori e personaggi influenti da conoscere.

Puoi trovare l'elenco dei prossimi eventi del 2018 su Coindesk e Coinschedule.

Inizia subito partendo dalla comunicazione online prima di recarti ad uno di quegli eventi; cerca di costruire le tue relazioni virtuali e condividi informazioni rilevanti; lavora sulla presentazione di te stesso, del tuo team e del tuo progetto prima di un evento e prova a fissare degli appuntamenti prima di andarci. 

Non dimenticare di dare seguito alle relazioni che crei con i potenziali investitori, invitandoli a incontrarti personalmente così che il loro interesse sia focalizzato solo su di te (la predisposizione e l’ambiente in ogni incontro saranno importanti). 

La raccolta fondi è un processo continuo e che richiede tempo.

ico marketing

Come scegliere l’agenzia che cura la tua campagna di ICO marketing?

Se hai ben pianificato un progetto legato alla blockchain e per il quale vorresti creare un ICO è necessario assumere un buon fornitore di servizi di marketing specializzato nel settore.

Tuttavia, questo non è semplice, dal momento che tutte le agenzie che si propongono di fare ICO marketing dichiarano di essere esperte, ma, data l’immaturità del mercato, è difficile che tutte lo siano. 

Ci sono, però, alcune pratiche che le migliori agenzie di ICO marketing perseguono che riassumiamo in dieci punti:

  1. Non fanno troppe promesse: propongono obiettivi chiari e raggiungibili e lavorano sodo per addirittura superarli.
  2. Non propongono mai obiettivi e risultati a breve termine: la strategia ICO è a lungo termine, c’è bisogno di pazienza.
  3. Si tengono costantemente aggiornate sul mondo delle criptovalute e sulle migliori ICO in circolazione, soprattutto sulle normative relative per ogni Paese.
  4. Non dichiarano mai di utilizzare la migliore strategia, anzi, trovano i modi più efficaci per migliorare quella attuale.
  5. Forniscono sempre una visione chiara sugli obiettivi da raggiungere e in che modo saranno raggiunti.
  6. Mettono subito in chiaro l’ammontare dell’investimento monetario per la strategia ICO (e ti consigliano che più si investe, migliori saranno i risultati).
  7. Si assicurano che tutto il loro team e i loro clienti capiscano per filo e per segno cosa si intende fare, affinché si lavori sempre in armonia.
  8. Utilizzano tutti i canali disponibili, compresi gli annunci sponsorizzati, i social media, le community, il digital PR e così via.
  9. Comprendono e sono entusiasmate dal collaborare al tuo progetto, conoscendo bene la tua value proposition e differenziandola dalle altre centinaia di ICO.
  10. Suggeriscono il momento migliore per lanciare la tua ICO, anche se non rispecchia effettivamente i tempi che avevi pianificato.

Un'efficace agenzia di ICO marketing deve consocere i tuoi punti di forza e di debolezza e, proponendoti una soluzione fattibile e chiari obiettivi da raggiungere, seguirà il tuo team lungo tutto il processo per una strategia efficace.

 


Raccontati e mettiti in gioco

Man mano che verranno lanciati più prodotti e che le istituzioni finanziarie adotteranno le tecnologie della blockchain, vedremo un numero crescente di startup e di imprese che utilizzano le ICO come sistema per la raccolta di fondi.

Questo è un momento estremamente interessante non solo per le ICO (il sistema di raccolta fondi della blockchain), ma anche per la tecnologia nel suo insieme, poiché la blockchain e i sistemi decentralizzati stanno entrando nei mercati mondiali. 

Mentre ci sono molti "truffatori" e chi abusa del processo, esistono progetti legittimi e promettenti che probabilmente avranno un interessante successo nei prossimi anni (e il tuo potrebbe essere tra questi).

Alla fine del 2017, una ICO veniva creata in media tre volte al giorno, ma molte sono fallite per mancanza di serietà nei modi di costruire un progetto per cui, sebbene sia così tecnologicamente innovativo, non basta soltanto l’entusiasmo, ma c’è bisogno anche di tanta costanza, investimenti, coraggio e resilienza per un settore che sta avendo una crescita così esponenziale.

Inbound marketing e content marketing, SEO, PPC, social media marketing e community management, email marketing e PR devono essere gli ingredienti della tua strategia per guadagnarti la fiducia di chi ti legge: la chiave nel mondo delle criptovalute e del marketing ICO è far percepire ai clienti che il tuo token è legittimo. 

Tieni ben presente che ci sono molte altre ICO davanti agli occhi degli investitori, altrettante startup alle quali un ingegnere blockchain può lavorare e molte aziende che promettono di rivoluzionare il modo in cui lavori.

Devi farti desiderare e questo inizia parlando la lingua del tuo pubblico eterogeneo: sostituisci i tecnicismi e parole comprensibili solo a te e agli ingegneri con parole “masticabili” da chiunque.

Il tuo obiettivo come azienda è quello di portare le persone all'azione: vuoi che gli investitori ti diano i loro soldi e persone di talento per costruire i tuoi prodotti? Vuoi che i partner ti raccomandino e che gli utenti ti “usino”? 

Dimostragli quanto vali nel modo più coinvolgente possibile.

Non far sbadigliare le persone ma ispirale. Racconta loro una storia di cui non vedono l'ora di farne parte e di condividerla.

 


Vuoi capire come attrarre investitori grazie ad una strategia efficace di ICO Marketing?

Scarica-la-guida-ico-marketing

 

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?