eCommerce marketing: come vendere integratori alimentari online

Marina Di Vincenzo

Pubblicato da Marina Di Vincenzo

eCommerce marketing: come vendere integratori alimentari online

Le persone di tutto il mondo stanno diventando sempre più attente alla salute, e molte di esse stanno ora cercando di usare vitamine e integratori alimentari come alternativa molto più economica ai costosi farmaci da prescrizione per prevenire le malattie.

Questo spiega perché la domanda di integratori vitaminici sia cresciuta nella maggior parte del mondo, creando enormi opportunità ai venditori di questa tipologia di prodotti.

Vitamine, minerali e altri integratori alimentari sono un grande business, che tu sia un medico che cerca di espandere le scelte di cura del paziente o un professionista del fitness con la passione per la nutrizione, sai che il benessere è un argomento in voga e in costante crescita.

Se hai pensato di poter aprire un'attività intorno al tuo desiderio di creare un mondo più sano, possiamo aiutarti con alcuni suggerimenti di base per la creazione online di un negozio e della presenza del marchio.

L'influenza dell'eCommerce sui comportamenti di acquisto dei consumatori

Il mercato globale degli integratori vitaminici si è spostato verso internet man mano che i consumatori hanno iniziato il loro viaggio verso stili di vita più sani ricercando dei prodotti sui siti di eCommerce di vitamine ed integratori alimentari, inoltre la convenienza offerta dallo shopping online ha ulteriormente favorito le vendite.

Sia che tu abbia appena lanciato la tua attività di integratori o che tu venda già questa tipologia di prodotti, puoi aumentare le vendite incrementando la base di clienti generati online senza grandi investimenti finanziari, utilizzando per esempio la piattaforma di eCommerce Getsocio per il tuo negozio di vitamine ed integratori.

Dal momento che tutti gli utenti intenzionati a comprare integratori vitaminici fanno un po' di confronto online prima di acquistare i prodotti, puoi arricchire facilmente il tuo eCommerce di vitamine e supplementi informando ed educando i visitatori che arrivano sul tuo website, migliorando così la consapevolezza del tuo marchio e promuovere i tuoi prodotti.

scarica-la-guida-must-have-azienda-integratori-alimentari

Come gestire un eCommerce di integratori online?

Esistono diversi modi per gestire un negozio di integratori e di vitamine online, a seconda di quanto puoi investire e di quanto impegno sei disposto a spendere. I tre modelli comuni includono: vendita al dettaglio,  marketing di affiliazione e produzione e vendita.

Il modello di vendita al dettaglio consiste semplicemente nell'acquistare integratori vitaminici da un produttore o un grossista e fare un aumento del prezzo per ottenere un profitto dalle vendite. Per gestire il tuo negozio online di vitamine in base a questo modello, avrai bisogno di un posto sicuro dove riporre i prodotti.

Se il tuo obiettivo è quello di essere un punto vendita, dovrai trovare produttori e grossisti affidabili per tenere il passo con la domanda e gli stili in continua evoluzione.

Il marketing di affiliazione richiede costi di avvio ancora minori. Semplicemente commercializzi integratori vitaminici online e ricevi una commissione per ogni vendita effettuata attraverso i tuoi sforzi. Non dovrai inoltrare ordini al produttore perché i clienti verranno indirizzati direttamente al sito web del produttore dopo aver fatto clic sui tuoi link di affiliazione.

L'ultimo modello, produzione e vendita, è quello che riguarda la maggior parte dei produttori di integratori. Producendo un prodotto di alta qualità e operando in un mercato molto ampio e competitivo non sempre l'utilizzo di punti vendita fisici basta per sfruttare al massimo le potenzialità di mercato. Al contrario, troppo spesso affidarsi ad agenti mono o plurimandatari e a negozi fisici significa limitare il pubblico raggiunto e, di conseguenza, le possibilità di vendita.

Progetta un website adatto al tuo marchio

Indipendentemente dal modello scelto per il tuo negozio online di vitamine ed integratori, dovrai creare un website accattivante.

Dopo aver registrato il tuo nome di dominio e aver acquistato un pacchetto di hosting, imposta il tuo sito web e carica le foto dei prodotti che vuoi vendere.  

Pensa a come vuoi che i tuoi integratori siano percepiti dal pubblico

Quale vuoi che sia l’identità del tuo brand? Inoltre dovresti anche essere in grado di utilizzare gli aggiornamenti dei modelli personalizzati del tuo partner software e i servizi di progettazione per personalizzare il tuo negozio online di integratori. 

Dai rilevanza alla qualità

La qualità gioca un ruolo fondamentale quando si tratta di integratori alimentari dato che svolgono un ruolo essenziale nella salute delle persone. Assicurati di rendere disponibili tutte le specifiche tecniche sulla composizione del prodotto, usa al meglo il campo di descrizione per escludere qualsiasi fraintendimento.

Configura i tuoi sistemi di gestione dei pagamenti

Se stai utilizzando il modello di vendita al dettaglio, avrai bisogno di un account commerciale per ricevere pagamenti dai tuoi clienti.

Contatta la tua banca per creare un account commerciale che ti aiuti ad accettare pagamenti con carta di credito. Inoltre, registra un account commerciale con PayPal, così puoi ricevere i pagamenti anche tramite questa. 

Oltre al tuo account, dovrai utilizzare un processore di pagamento, come per esempio Verisign; questo servizio sarà responsabile del collegamento delle carte di credito dei clienti con i tuoi account commerciali, del trasferimento delle richieste di pagamento e dell'autorizzazione delle transazioni.

Reso e rimborsi

Quando una persona si trova a fare un acquisto su un eCommerce uno dei maggiori elementi di valutazione riguarda proprio la facilità di fare un reso e di ottenere un rimborso. Assicurati di avere una policy chiara a riguardo e cerca di renderla facilmente fruibile ai tuoi visitatori.

Assumi personale

Partendo dal presupposto che non avrai bisogno di alcun dipendente se stai iniziando come affiliato di marketing. Tuttavia, se si opera in base al modello di vendita al dettaglio, è necessario assumere dipendenti per elaborare gli ordini, gestire la spedizione e occuparsi di altre attività necessarie allo  "store management".

Se è necessario assumere personale, assicurati che siano affidabili, qualificati e con esperienza, altrimenti è necessario investire in formazione qualificata e personalizzata.

Promuovi la tua attività

Indipendentemente dal modello di vendita che stai scegliendo, attirare clienti sarà la tua più grande sfida. C'è molta concorrenza nel mercato, quindi è necessario dedicare molto tempo, sforzo e denaro all'eCommerce marketing se si vuole davvero attirare i clienti giusti.

Esistono molte strategie di marketing online che puoi adottare, questi includono annunci pay-per-click, social media marketing, ottimizzazione dei motori di ricerca, content marketing ed email marketing. Assicurati di testare ciascuna di queste strategie per sapere quali sono adatte alla tua attività e quali no.

eCommerce marketing: come vendere integratori alimentari online

7 Strategie di marketing fondamentali per promuovere il tuo eCommerce

1. Conosci approfonditamente il tuo target

Smettila di mettere al centro il tuo prodotto, pensa al tuo potenziale cliente.

Secondo Fortune, soprattutto nel caso delle startup, una delle maggiori cause di fallimento aziendali riguarda la mancanza della domanda per il prodotto.

Senza bisogni non esistono clienti e senza clienti il tuo business non può resistere. Per questo è fondamentale identificare chi sono le tue buyer personas. Per farlo, rispondi a queste domande:

  • Cos'è importante per i tuoi potenziali clienti?
  • Quali sono i loro obiettivi e perché dovrebbero usare i tuoi prodotti per raggiungerli? In che modo li aiuta il tuo prodotto?
  • Quali elementi valutano per definire il valore di un prodotto?
  • Il tuo target è più interessato alla qualità, alla facilità di utilizzo o al prezzo?
  • Dove spendono il loro tempo libero?
  • Utilizzano social network e forum per scambiare idee?
  • Dove si informano?

2. Definisci i tuoi obiettivi e il tuo piano di marketing

Determinare quali obiettivi si vogliono raggiungere è la chiave per il successo.

Sia che tu sia a capo di un'azienda che sta pensando di aprire un eCommerce o che tu lo stia già gestendo, avere un obiettivo definito ti permette di raggiungerlo con maggiore facilità attraverso investimenti mirati.

Costruire un piano di attività mirato al raggiungimento di tali obbiettivi ti permette di evitare sprechi di tempo, risorse e denaro migliorando l'efficienza e il rispetto delle tempistiche per ogni attività. Un buon piano deve includere:

  • Definizione delle buyer personas
  • Definizione dell'infrastruttura aziendale
  • Dotazione delle tecnologie di supporto necessarie (gestionali, CRM, website, strumenti di tracciamento, sistemi di email marketing e marketing automation e così via)
  • Sviluppo di partnership
  • Costruzione di una brand awareness forte
  • Creazione di contenuti mirati sul target sia per il tuo website che sulle tue pagine sui social network
  • Coinvolgimento dei tuoi clienti più fedeli e degli early adopters
  • Monitoraggio costante delle performance ottenute

3. Targetizza le nicchie

Uno degli errori più ricorrenti commessi i rivenditori online è quello di pretendere di vendere a tutti indistintamente. Avviare strategie mirate a raggiungere piccoli target permette di effettuare investimenti intelligenti in marketing, in linea con le possibilità aziendali.

Se, ad esempio, il tuo target è una donna sportiva che vuole migliorare le sue performance nello sport che pratica questa persona avrà esigenze diverse rispetto a chi fa un lavoro d'ufficio sedentario e che vuole tornare in forma.

Le due buyer personas avranno esigenze informative e obiettivi profondamente diversi, frequenteranno gruppi diversi sui social network e diversi eventi di aggregazione.

Scegliere uno dei due target permette alla tua azienda di avviare strategie focalizzate e performanti sul singolo target... e nulla vieta di implementare due strategie di marketing diverse allo stesso tempo.

4. Crea contenuto rilevante

Avviare una strategia di inbound marketing mirata a raggiungere il tuo pubblico proprio mentre avvia una ricerca è la chiave per acquisire la loro fiducia e costruire la relazione nel corso del tempo.

Non deve trattarsi necessariamente di contenuti promozionali.

In una prima fase il tuo pubblico target è alla ricerca di informazioni oggettive utili a trovare una soluzione al problema che stanno affrontando (awareness), una volta identificato il problema con esatezza le persone valutano diverse alternative (consideration) per poi scegliere il prodotto di una determinata azienda (decision).

Solo nell'ultima fase i contenuti promozionali saranno effettivamente efficaci.

Altro aspetto fondamentale è quello di capire la tipologia di contenuto preferita dal tuo target? Preferisce contenuti testuali o video? In quale occasione predilige l'uno piuttosto che l'altro?

5. Distribuisci correttamente il tuo contenuto

Una volta creato il contenuto diventa fondamentale distribuirlo in maniera efficace. Avendo sviluppato le buyer personas, a questo punto dovresti essere a conoscenza delle abitudini del tuo target.

Esistono gruppi sui social network o forum che utilizza attivamente? Quali social utilizza maggiormente? Esistono eventi a cui partecipa? Assicurati di essere presenti su quei canali condividendo contenuti potenzialmente rilevanti per il target, partecipando alla conversazione, rispondendo alle domande e offrendo il tuo aiuto.

6. Retargeting, remarketing e paid advertising

Quello degli integratori alimentari è uno dei settori più attivi e vivaci degli ultimi anni. La forte crescita della tendenza al benessere ha portato alla nascita di moltissimi produttori di integratori alimentari e, ancora di più, di rivenditori.

Per questo motivo, il potenziale cliente tende ad essere poco fedele e alla ricerca di continue offerte vantaggiose... tranne che in rari casi.

Questi rari casi coincidono con prodotti a marchio di aziende molto forti a livello comunicativo e che riescono a far percepire il valore dei prodotti che offrono, delle loro caratteristiche e dei loro servizi.

In ogni caso, avviare strategie di retargeting e remarketing aiuta la tua azienda a rimanere nella mente del potenziale cliente che ha visitato il tuo eCommerce e può spingerlo ad effettuare un nuovo acquisto.

Non solo, grazie al paid advertising hai la possibilità di incontrare con maggiore facilità la ricerca delle persone (pensiamo a Google Adwords) o a trovare nuovi segmenti di pubblico grazie agli annunci sponsorizzati sui social network.

7. Migliora il tasso di conversione del tuo website

Ti piacerebbe che ognuno dei visitatori del tuo website effettuasse almeno un acquisto?

Potrebbe essere un'idea utopica, ma migliorare il rapporto tra chi visita il tuo eCommerce e chi effettivamente acquista è la chiave per il successo della tua azienda. 

Questa attività viene definita come ottimizzazione del tasso di conversione e nel settore dell'eCommerce marketing ed eCommerce design è piuttosto diffusa.

Una volta attirati nuovi (e vecchi) utenti sul tuo website assicurati di fornire una user experience positiva e capace di facilitare l'acquisto.

Escludere errori ed eventuali punti di frizione che impediscono la chiave è il primo passo per migliorare tale tasso di conversione. Il secondo step, potrebbe essere quello di utilizzare sistemi di marketing automation in caso di carrelli abbandonati o il riacquisto dopo un determinato periodo di tempo.

8. Feedback e recensioni

La maggior parte degli eCommerce offre ai propri utenti la possibilità di fornire la loro opinione sui prodotti che hanno utilizzato. Favorire questa dinamica aiuta chi sta scegliendo se acquistare o meno un prodotto a prendere una decisione definitiva.

 


Il segreto è riuscire ad ampliare il tuo bacino di utenza e contemporaneamente lavorare per fidelizzare di chi conosce o ha già acquistato dal tuo eCommerce.


Come i millennials stanno cambiando l'eCommerce marketing

Le generazioni dei venditori attuali criticano molto i millennials, ma in realtà dovrebbero criticare meno e osservare di più, loro infatti sono la chiave del futuro.

In altre parole, questa generazione non è da sottovalutare. Essi rappresentano la maggior parte della forza lavoro e del consumo attuale e dei prossimi anni, inoltre decidono come i prodotti debbano essere comprati e venduti. 

I millennials acquistano soprattutto online

La maggior parte delle aziende di integratori alimentari sta iniziando ad investire sul canale in grado di generare maggiori risultati: quello online. Come conseguenza, molti marchi importanti stanno addirittura chiudendo i propri store fisici.

Il cambiamento che sta avvenendo nelle vendite è ormai ben chiaro a tutti, come puoi immaginare, tutto ciò è causato dal cambiamento nei metodi e delle abitudini di acquisto dai clienti finali.

I consumatori preferiscono essere più indipendenti al momento dell’acquisto e cercano una guida attraverso recensioni di altri clienti, case studies e video online. I millennials trovano i video molto utili, perché possono fornire informazioni che aiutano nella decisione o nella risoluzione di un problema.

Il video sta già giocando un ruolo essenziale per il marketing e per le vendite online. L'eCommerce, in particolare nel campo degli integratori, è un business visivo e ha bisogno di immagini che mostrino al meglio il tuo prodotto. 

Se i venditori vogliono riappropriarsi del loro ruolo anche con le generazioni future, dovrebbero rivedere il modo in cui assistono i propri prospect, magari allineandosi con il team di marketing nella maniera corretta.

Video marketing su tutti i canali

La maggior parte dei team di marketing pensa che avere un blog e un website non sia più sufficiente per attirare l’attenzione dei clienti. Secondo l'Huffington Post, nel 2020 i video guideranno fino all'80% del traffico totale su internet e il click-through rate aumenterà addirittura del 200-300%.

Cosa significa per la tua azienda?

Ormai quasi la totalità dei millennials si aspetta che un brand sia presene anche sui social network e quando il video fa parte di questo processo, genera molte più condivisioni rispetto ai testi combinati con le immagini. 

I responsabili marketing hanno capito che non è più sufficiente essere presenti in più canali separati. Una delle sfide più grandi della nostra professione quest’anno sarà creare un’esperienza integrata attraverso tutti i canali in modo che tutti siano accomunati dallo stesso messaggio.

Forse non sarai d’accordo con le abitudini di questa generazione, ma è il futuro della tua azienda... per questo è importante studiare approfonditamente una strategia di marketing diretta ai millennials

La maggior parte delle strategie di marketing prevede la creazione di contenuti e la loro distribuzione come priorità assoluta del 2018, ricordati dei millennials quando pianifichi le tue strategie future. Se non sono la chiave del tuo successo ora, lo saranno nei prossimi anni.

scarica-la-guida-must-have-azienda-integratori-alimentari

L'eCommerce come modello di business per differenziare 

Il rapporto tra acquisti in negozio e quelli online è in continuo cambiamento.

Quel che è certo è che nel campo della produzione di integratori alimentari, vendere online è spesso l'unica strada possibile per resistere in un mercato ipercompetitivo.

Aprire una piattaforma eCommerce, però, non basta.

Per ottenere performance soddisfacenti è importante tener conto di alcuni trend fondamentali che cambieranno in maniera radicale le abitudini d'acquisto delle persone.

Ricerche vocali, Messenger Ads e video marketing domineranno questo cambiamento insieme a chatbot e assistenti all'acquisto (reali o virtuali).

Cogliere questo cambiamento ora significa fare un passo in avanti.

Contenuti utili e personalizzazione

Ci troviamo in un'era evoluta al punto di riferirci ad un interlocutore consapevole di essere "costantemente monitorato ed analizzato" proprio per questo le persone si aspettano di ricevere comunicazioni e esperienze d'acquisto altamente personalizzate.

In questo senso, personalizzare l'esperienza di acquisto significa andare ad eliminare tutti i punti di frizione, sia attraverso contenuti adeguatamente informativi sia attraverso una user experience personalizzata sulle esigenze del cliente.

Per raggiungere un risultato ottimale, ovviamente, è necessario indagare a fondo le difficoltà e le insicurezze del target:

  • Ha bisogno di ricevere più informazioni sulla composizione del prodotto?
  • Ha bisogno di più consigli d'uso?
  • Ha bisogno di più feedback da parte di chi ha già acquistato il prodotto?
  • Ha bisogno di un assistente virtuale che lo aiuti nella scelta?
  • Ha bisogno di un metodo per confrontare più prodotti allo stesso momento?
  • Vorrebbe ricevere consigli su altri prodotti da acquistare?
  • Ha bisogno di reminder per un riacquisto?
  • Trova difficoltà nella gestione del carrello?
  • Vorrebbe avere più metodi di pagamento?
Rispondere a queste domande e migliorare in base a quanto emerso è la chiave per personalizzare al meglio l'esperienza di acquisto del tuo utente?

Paid advertising ed eCommerce

Quando avviamo una ricerca siamo ormai abituati a trovare dei risultati di ricerca sponsorizzati nella parte alta del nostro schermo o alla nostra destra.  Google AdWords è ormai utilizzato da tempo e le sue performance possono sembrare in calo... a meno che non venga fatto un salto di qualità anche nel suo utilizzo.

I motori di ricerca sono sempre più intelligenti così come lo è anche Google AdWords che grazie ad un nuovo sistema di Machine Learning riesce a fare un'analisi attenta dello storico di ricerca e a mostrare all'utente i risultati in linea con le sue esigenze. Anche per questo motivo diventa fondamentale trovare il giusto messaggio e testare continuamente le tue campagne.

Come sappiamo preò, paid advertising non vuol dire utilizzare solo i motori di ricerca.

Secondo MarketingSherpa, il 43% delle aziende con un eCommerce nel 2018 ha registrato un incremento nel traffico da social network.

Due delle attività di social media marketing maggiormente responsabili di tale trend sono Pinterest marketing e Instagram marketing.

La seconda è la piattaforma ideale per tutte le aziende di integratori alimentari che cercano di incontrare un pubblico sportivo e attento alla propria salute, ma anche influencer in grado di guidare più visite (e vendite) attraverso il website.

Ormai da tempo, anche su Instagram è possibile fare storie e post sponsorizzati, una marcia in più per tutte le aziende che vogliono attirare un pubblico giovane e attivo.

Per quanto riguarda Facebook la questione è leggermente diversa.

L'algoritmo alla base della piattaforma, infatti, favorisce tutte quelle aziende che investono in advertising e dal secondo semestre del 2017 lo fa ancora meglio.

Come?

Grazie ai Messenger Ads, l'unione fra chatbot automatiche e annunci sponsorizzati. Utilizzare questo tipo di annunci permette di: aprire nuove conversazioni con messaggi di benvenuto sponsorizzati, gestire conversazioni attraverso chatbot e messaggi sponsorizzati.

Facebook, inoltre, ha aperto una sezione tutta nuova, il Markeplace, dove privati e aziende possono vendere i loro prodotti e parlare direttamente con le persone. Anche in questo caso è possibile creare inserzioni per creare traffico verso il tuo eCommerce o per vendere in automatico i tuoi prodotti in catalogo.

Chatbot, machine learnign, AI e blockchain al serivizio dell'ecommerce

Il machine learning rappresenta uno dei maggiori trend nell'eCommerce 2018.

Mettiamo il caso che Claudia, appassionata di palestra, acquisti sul tuo eCommerce una quantità specifica di proteine da utilizzare in concomitanza con l'allenamento e che lo faccia in cadenze di tempo specifiche. Gli eCommerce più evoluti e dotati di un sistema di intelligenza artificiale, non solo sarebbero in grado di consigliarle altri prodotti da accostare al suo allenamento, ma sarebbero in grado di capire le abitudini di utilizzo del prodotto da parte di Claudia e di ricordarle di effettuare l'acquisto proprio sta per terminare nuovamente. Se, ad esempio, Claudia acquistasse proteine ogni 3 mesi questi sistemi di eCommerce sarebbero in grado di inviarle email automatiche sulla base dell'ultimo prodotto acquistato.

L'uso di chatbot automatiche e assistenti virtuali, inoltre, avrà un impatto diretto sulla customer journey di tutti quegli utenti alla ricerca di consigli e che proprio per questo sono restii ad abbandonare i negozi fisici. Dare alle persone la certezza che c'è qualcuno pronto ad aiutarlo nella sua scelta aiuta a ridurre i punti di frizione.

È redditizio vendere integratori online?

La risposta alla domanda iniziale è sì, se sai come e quali integratori vendere online, può essere estremamente redditizio.

Ma per rendere davvero ancora più redditizio il tuo lavoro è necessario sapere quali sono gli integratori più richiesti e come attingere ai clienti che cercano i tuoi prodotti. Che si tratti di annunci a pagamento, email marketing, classifiche organiche o con gli influencer. 

La canalizzazione di marketing è uno strumento che ti aiuta a visualizzare il percorso dell'acquirente o il percorso che un potenziale cliente acquisisce man mano che acquista familiarità con la tua azienda, dall'introduzione alla conversione e, auspicabilmente, oltre essa.

Viene utilizzata uno schema ad imbuto per rappresentare il percorso dell'acquirente, in quanto un potenziale cliente scende nella fase successiva della canalizzazione quando aumenta l'interesse o esce da essa quando perde interesse.

E’ normale che il numero di potenziali clienti che entra nella canalizzazione è notevolmente maggiore di coloro che effettueranno un acquisto.

Ad esempio, se 1.000 potenziali clienti visitano il tuo website, 20 di loro potrebbero acquistare il tuo prodotto e forse due di loro ameranno la tua azienda al punto di consigliarti alla loro rete di contatti, amici e conoscenti.

Poiché ci saranno sempre dei potenziali clienti che escono dalla tua canalizzazione, dovresti cercare di aumentare il numero di potenziali clienti che entrano nella parte superiore dell’imbuto e diminuire la percentuale di potenziali clienti che escono da ogni fase della canalizzazione.

Mostra il valore del tuo prodotto o servizio, fornisci contenuti educativi e crea una relazione con il tuo abbonato ma soprattutto educa e sii utile.

Nella parte superiore del funnel di marketing le persone si trovano in una fase di awareness in cui cercano di comprendere meglio la problematica che stanno affrontando. Durante questa fase, i prospect non conoscono il tuo brand e la tua azienda, ma imbattendosi nei tuoi contenuti potranno conoscerti e imparare chi sei.

Concentrati sulla creazione di te stesso come leader del pensiero nel tuo settore. Questa è la tua opportunità per iniziare a costruire un rapporto di fiducia con i tuoi potenziali clienti.

Dal momento che i potenziali clienti in questa fase non conoscono ancora il valore del prodotto, non saranno coinvolti da contenuti specifici del prodotto, quindi datti da fare per dimostrare loro il valore del tuo prodotto attraverso contenuti educativi gratuiti.

Con i prodotti nutrizionali, come integratori e vitamine, è meglio offrire al tuo pubblico una piattaforma dedicata in cui possano entrare in contatto direttamente con te.

Questo ti allontana dal mare di concorrenti nel settore delle vitamine e degli integratori e migliora la tua credibilità attraverso il comfort e la fiducia dei clienti. 

eCommerce marketing: come vendere integratori alimentari online

Fai sapere al mondo che sei pronto a vendere

La tua ricerca di mercato è ampia, hai un ottimo inventario e il servizio di spedizione è attivo.

Sei pronto a vendere vitamine ed integratori, ma come fai sapere al mondo che il tuo eCommerce è aperto?

Annuncialo sui social media e altri canali come forum di settore che ti permetteranno di trovare e coinvolgere personalmente i tuoi potenziali clienti.

Offri concorsi o incentivi che aiuteranno a guidare il passaparola e i clienti verso il tuo negozio. Considera la diffusione di buoni online, giorni di sconto e incentivi per i clienti; questi sono solo alcuni dei vantaggi che puoi offrire per far sapere che sei in affari.

Sì, può essere redditizio vendere integratori alimentari online. Non dimenticarti che stai vendendo un prodotto a qualcuno che li utilizzerà per curarsi e prevenire malattie, quindi la qualità dovrebbe essere della massima importanza.

Per quanto riguarda i profitti, avere un prodotto di alta qualità su cui le persone possono fare affidamento non può fare altro che aiutare a costruire la consapevolezza del marchio e far crescere il numero di clienti.

Se hai una passione per la nutrizione e stai cercando di avviare un'attività in proprio, dovresti prendere in considerazione l'idea di avviare un'impresa che venda vitamine ed integratori alimentare online.

Questo non solo ti porterà enormi profitti nel lungo periodo, ma ti fornirà anche l'opportunità di creare un mondo più sano.

 


Vuoi capire come avviare una strategia efficace di marketing online per la tua azienda di integratori?

scarica-la-guida-must-have-azienda-integratori-alimentari

 

 

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Sei un imprenditore o un marketer in cerca di risultati?