Come avviare una strategia di Instagram B2B marketing

Daniel Casarin

Pubblicato da Daniel Casarin

instagram-b2b-marketing-01.jpg
Stai cercando di concretizzare gli obiettivi della tua strategia di B2B social media marketing? Cerchi un canale che non sia Facebook, YouTube, LinkedIn o Twitter? E’ tempo di aggiungere Instagram alla tua strategia di marketing B2B.

Sono più di 1 miliardo gli iscritti ad Instagram e quotidianamente sono oltre 500 milioni solo quelli attivi.

In una ricerca di Forrester, Instagram viene chiamato il “re del social engagement”, poiché il tasso di engagement è di 58 volte superiore rispetto a quello di Facebook e 120 volte più alto del tasso di Twitter. 

E pochi sanno che gli utilizzatori di Instagram hanno un reddito medio più alto rispetto ad altri utilizzatori di social media. 

Ottenere follower su Instagram non è difficile. Ottenere veri follower nel tuo settore molto spesso è una sfida. Instagram è diventato velocemente uno dei migliori canali di vendita per merchant di eCommerce grazie alle proprie funzionalità.

La natura della piattaforma, in combinazione con il più alto tasso di engagement in assoluto tra tutti i social network ha fatto sì che Instagram sia il canale perfetto per mostrare il tuo brand e i tuoi prodotti.

Instagram è sempre più una zattera di salvataggio per Facebook. Mark Zuckerberg ha guadagnato qualcosa come 1,7 miliardi di dollari dopo che Instagram ha annunciato il lancio di IGTV e il raggiungimento di 1 miliardo di utenti.

Il sentimento nei confronti di Facebook, soprattutto tra i giovani, è in declino ed è costantemente scosso da scandali sulla privacy. Ma molti utenti non si rendono nemmeno conto che Instagram è di proprietà di Facebook.

Con il raggiungimento di 1 miliardo di utenti, le aziende e i creatori di contenuti possono prendere ancora più sul serio l'app per condividere foto e video.

Scarica-ebook-instagram-advanced

Non sai da dove partire?
Ecco 7 attività che puoi implementare velocemente nelle tue attività di Instagram B2B marketing

Abbiamo individuato 7 attività essenziali per implementare una strategia di Instagram marketing efficace per il B2B in modo da attirare follower altamente profilati:

  1. Racconta la storia del tuo brand
    E’ importante che il tuo pubblico conosca la storia della tua azienda. Potresti, ad esempio, raccontare le esperienze dei tuoi primi clienti... di come li hai aiutati a crescere. Racconta la storia del tuo prodotto, quanto tempo è stato impiegato per crearlo e da chi è partita l’idea. Sottolineando gli eventi che riguardano la storia della tua azienda, puoi aiutare i tuoi clienti a capire come funziona questo viaggio e a costruire una connessione emotiva tra loro e il tuo prodotto.

  2. News dell’azienda
    Cosa fa il tuo team marketing quando l’azienda conclude un bell’affare, vince un premio o lancia un nuovo prodotto? Instagram fornisce una pletora di filtri e grafiche per creare in maniera veloce e professionale delle istantanee che, non solo attireranno il tuo pubblico, ma faranno sì che questo condivida le novità riguardanti l’azienda con tutti i suoi follower!

  3. Condividi i tuoi contenuti del blog
    Cerchi una nuova piattaforma per promuovere il tuo prossimo blog post? Vuoi un nuovo canale per le tue social campaign? Stai cercando un nuovo modo per condurre le persone nella tua landing page per un nuovo eBook? La risposta è Instagram.

    Promuovere il tuo contenuto su Instagram permetterà di accrescerne la portata, di convertire il pubblico in follower o subscriber degli altri canali di marketing, di aiutare le tue buyer personas o B2B buyer personas a percorrere più velocemente il funnel di acquisto o retention.

  4. 15 secondi di demo e tutorial
    15 secondi sono sufficienti per catturare l’attenzione di potenziali clienti, guadagnare il loro interesse e condurli attraverso il marketing funnel. Instagram ti permette di postare un video breve in grado di mostrare l’uso del tuo nuovo prodotto. Questo è particolarmente utile per le aziende hi-tech, in modo tale da aiutare i veterani/clienti ad adattarsi facilmente al loro prodotto nuovo e migliorato!

  5. Fornisci una leadership di pensiero
    Se vuoi trasformare la tua azienda in un leader del settore, devi assolutamente avere degli ottimi insights da condividere col pubblico di Instagram. Per farlo, devi postare video che contengano tip intelligenti ed utili al fine di educare ed istruire al meglio il tuo pubblico.

    Un modo interattivo per rendere la tua azienda un vero leader è chiedere ai clienti di fare molte domande oppure chiedere consigli ai tuoi dipendenti e lasciare che postino le loro risposte. Come saprai, il customer service può costituire un’ottima strategia di content marketing nel momento in cui fornisci aiuto ai clienti in forma pubblica.

  6. Incrementa l’event marketing
    Posta foto delle tue esperienze negli eventi di marketing. Usando l’hashtag #event, puoi connetterti con tutti i partecipanti su Instagram. In questo modo, i tuoi follower potranno dare un’occhiata al tuo evento anche se non possono esserci di persona (nella stessa logica del real time social media marketing lanciata da Twitter).

  7. Divertiti!
    Ricordati che i post più performanti in termini di coinvolgimento sono quelli più divertenti ed in grado di intratternere il tuo pubblico. Mostra il tuo lato umano, sii divertente e il pubblico ti amerà per questo!

La miglior strategia B2B è sperimentale. Pianifica e testa diverse attività ed usa metriche particolari e specifiche per capirne gli effetti. I dettagli dipenderanno da ciò che riguarda il tuo business e, soprattutto, da chi sono i tuoi clienti. Ricorda che non esiste una formula magica!

 

instagram-b2b-marketing-02.jpg

A proposito di Instagram Stories e B2B

Parliamo semplicemente della funzionalità che permette agli utenti di postare foto e video che rimangono online per 24h.

Esistono già numerosi brand che utilizzano le Instagram Stories, specialmente le aziende B2B. Possiamo trovare alcuni esempi in Deloitte Digital e We Work, oltre a NASA, Starbucks, The Guardian, Primark...

La maggior parte di essi lo usa per contenuti stile “behind-the-scenes” e la promozione della cultura aziendale.  La più grande differenza è data dal fatto che Instagram permette di valutare le performance di ogni contenuto grazie a strumenti analitici sempre più evoluti. 

Tra gli esempi più innovativi ed interessanti di Instagram nel mondo B2B, troviamo Squarespace che si è focalizzato nel dare una maggiore consistenza al proprio brand grazie ad Instagram. 

Lo slogan del brand è “The simplest way to create a beautiful website”.

Lo slogan è perfettamente incarnato dal feed dell'azienda su Instagram. L’account include splendide foto scattate dai clienti.

Questo non è solo un ottimo "customer" marketing, ma anche un modo per mostrare layout diversi e modelli disponibili ed ispirare e creare engagement per i prospect! 

 


Umanizza il tuo brand, crea leadership di pensiero e adotta lo storytelling prima del marketing. Punta a creare una community intorno al tuo brand


Instagram B2B significa cultura aziendale. Come ottenere lo stesso successo delle aziende B2C?

Le attività necessarie sono diverse:

  1. Trova il tempo per produrre un buon contenuto e postarlo regolarmente, seguendo una strategia ben pianificata
  2. Alterna la tipologia di contenuti pubblicati e gli argomenti trattati. Assicurati di proporre al tuo pubblico materiale divertente e soprattutto interessante!
  3. Comunica il valore reale della tua azienda. Cerca di “connetterti” col tuo pubblico attraverso la sfera emotiva
  4. Ricicla i contenuti. Un modo facile per essere sempre in linea con i contenuti è condividerli direttamente dalla community: chiedi ai membri di taggare il tuo profilo aziendale di Instagram!

Scarica-ebook-instagram-advanced

Non pensare che i tuoi prodotti o servizi siano troppo noiosi per il pubblico di Instagram…

Puoi sempre postare contenuti fotografici educativi o istruttivi che mostrino cosa sai fare meglio. Scegli un bel filtro e la migliore descrizione ad impatto ed engagement massimo per la tua foto.

Sfrutta la creatività

Sii più elastico, invece di postare foto che ritraggono solo te, cerca di collegare quello che fai ad eventi o interessi che le persone potrebbero avere, in modo da portare gli utenti a visitare il tuo profilo Instagram anche se non stanno cercando proprio te.

Utilizza degli hashtag che siano sufficientemente attinenti e studia attentamente cosa fanno e come si comportano gli altri utenti Instagram: potresti partecipare a conversazioni potenzialmente interessanti.

Come già detto, bisogna risvegliare il tuo account Instagram: il 40% dei video più condivisi su Instagram è postato da aziende. Promettono un contenuto molto più avvincente delle foto, che risultano ovviamente più statiche e meno attraenti, oltre al fatto di conferire una personalità vera e propria al tuo brand.

Coinvolgi i tuoi dipendenti il più possibile

È probabilmente il modo più semplice e gratificante di accrescere l’engagement su Instagram.

Alcune aziende B2B addirittura pubblicano solo le attività dei loro dipendenti: questo serve a dimostrare i valori e la cultura che fanno la tua azienda.

E’ importante per la gente avere una visione a tutto tondo dell’azienda e del brand! Per questo postare foto/video divertenti sui tuoi dipendenti e su come lavori può rivelarsi un’ottima scelta.

Ricerca gli hashtag migliori

Ci sono tante ragioni per farlo. Puoi ricercare gli hashtag più popolari e trovare quelli che si addicono ai tuoi interessi e a ciò che vuoi comunicare, inerenti anche alle foto che posti. È utile assicurarsi anche che qualcun altro non abbia già associato il proprio contenuto ad un hashtag che tu vorresti usare per il tuo.

Pianifica sfruttando gli strumenti giusti per il content management

Esistono alcuni tool che funzionano con Instagram, inviandoti una notifica ogni volta che devi pubblicare un contenuto. Purtroppo Instagram non permette di schedulare i post e lasciare che si pubblichino da soli nella fascia oraria che hai scelto. Ad ogni modo, i migliori strumenti che ti offre il web a questo proposito sono: Buffer, Hootsuite, Latergramme, Sprout Social, Planoly, Plann e AgoraPulse.

Non postare contenuti irrilevanti

Assicurati che il contenuto che posti sia attinente e coerente con le tematiche e gli argomenti del tuo website. Puoi sempre fornire valore mostrando al pubblico i tuoi prodotti!

Ciò che si può misurare... può essere migliorato!

I marketer più determinati vogliono assolutamente dei dati che esplicitino più informazioni possibile su cosa va bene e cosa no. Per farlo, esistono diversi strumenti, come Iconosquare, Iconosquare, Minter.io, Simply Measured, Inkk361, Command app, Keyhole.

Due esempi di aziende che stanno sfruttando al meglio la piattaforma Instagram sono Adobe e Microsoft. Adobe ha il vantaggio di conoscere bene il campo del design, per cui Instagram sembra essere molto più semplice per loro rispetto alle altre aziende B2B.

Il loro feed è eccezionale, include contenuti user-generated che risultano parecchio importanti per il loro pubblico. 

Microsoft utilizza il canale Instagram come parte integrante del suo piano editoriale, usando ogni post come un’opportunità per raccontare una storia, guidando il pubblico attraverso ciò che viene effettivamente raccontato dalla foto.

 

instagram-b2b-marketing-03.jpg

Instagram marketing: come creare un'alternativa intelligente all'advertising

Due alternative alla classica pubblicità si stanno mostrando particolarmente utili per l’Instagram marketing: CTA (Call To Action) e posizionamento intelligente degli hashtag più rilevanti.

Le CTA su Instagram costituiscono una delle tecniche migliori per attirare l’utente e affidargli il duro lavoro del trovare nuovi follower. Il posizionamento degli hashtag più rilevanti è la seconda alternativa utili ai fini del marketing su Instagram.

Una volta selezionati tutti gli hashtag più idonei, utilizzali nei commenti. Nascondere gli hashtag nella sezione commenti può accorciare la descrizione del tuo post ed evitare un eventuale overload di hashtag.

Così il contenuto sarà più semplice da leggere e diventerà anche più semplice trovarlo, attirando tutti gli utenti potenzialmente interessati alla tua area.

Trova sempre il tempo di seguire altri utenti e condividere i loro interessi...

Spendere del tempo seguendo altri utenti ti permetterà di ottenere più follower. I classici utenti like-minded ti seguono probabilmente per ricambiare i like una volta che avrai soddisfatto i loro contenuti in termini di engagement.

Una delle tecniche migliori, a parte ricambiare i like e commentare, è il repost dei contenuti di altre aziende. Questo serve assolutamente a tessere relazioni. Può essere utile anche taggare i dipendenti, i partecipanti agli eventi...questo aumenterà sicuramente il tuo engagement.

Usa il visual storytelling

Raccontare una storia con immagini di forte impatto.

Potresti spendere centinaia di parole per descrivere un servizio che fornisci o magari scattare una foto che rappresenta quel servizio. Inoltre, i filtri che propone Instagram rendono più belle le immagini, anche se non si è molto ferrati sulle tecniche fotografiche e il design.

Il contenuto promozionale non è particolarmente apprezzato su Instagram: un brand deve assolutamente focalizzarsi sulla comunicazione di un messaggio attraverso le immagini. Non si tratta di avere un testo sulle foto per comunicare un messaggio, piuttosto si tratta del tipo di messaggio che il tuo brand vuole trasmettere attraverso l’immagine.

Dimostrare le capacità della tua azienda è sinonimo di creatività

Autori del passato affermavano: “Show, don’t tell”. Una foto del tuo team o dei tuoi prodotti dimostrerà agli utenti che ciò che vedono è ciò che realmente è.

Sfrutta il visual case study

Solitamente, quando si vuole raccontare un case study, spiegandone i processi nel dettaglio, si arriva a riempire un’intera pagina web. Questo modo di operare è comunque valido, ma con le piattaforme visual si porta il tutto ad un piano superiore.

Recati nell’ufficio del tuo cliente e fotografalo mentre utilizza i tuoi prodotti, in questo modo darai risalto sia al tuo cliente, come soggetto, che alle potenzialità d’uso del tuo prodotto nelle situazioni di vita quotidiana.

Lasciati contagiare dai viaggi dei tuoi dipendenti

Tra le foto più amate dagli utenti di Instagram si trovano sicuramente quelle di viaggio. Perchè non utilizzare qualcosa di simile per la tua azienda?

Chiedi ad un tuo dipendente che si trova spesso in viaggio per lavoro di fotografare cartelli di città o paesi in cui si trova. Pubblicando queste foto, puoi mostrare al tuo pubblico le aree servite dalla tua impresa e contemporaneamente sfruttare l’occasione di raccontare perché ti trovi proprio lì.

E se la tua impresa avesse diversi uffici in location differenti, perché non mostrare le peculiarità di ogni sede nel suo contesto?

Ecco che ritorna utile adottare gli hashtag e la geolocalizzazione, facendo ben attenzione a scrivere il nome della località nel formato hashtag e aggiungendo le keyword “viaggio” o “travel”

Un’altra soluzione per raggiungere un pubblico più ampio è aggiungere la località utilizzando l’opzione di geolocalizzazione di Instagram, in questo modo sarà più facile arrivare ai potenziali clienti presenti in quella specifica area, rendendoti disponibile per nuove opportunità di business.

Facebook Lead Ads e Instagram marketing

Considera che come è stato per Facebook, LinkedIn, Twitter e gli altri, Instagram ha necessità di monetizzare e la spinta che sta dando all'advertising è consistente.

E' proprio di pochi mesi fa la notizia dell'integrazione con Facebook Lead Ads, un momento storico importante: oggi quindi è possibile fare lead generation di qualità attraverso Instagram. 

Vuoi ottenere contatti profilati dando in cambio un tuo contenuto esclusivo? Facebook Lead Ads è una nuova modalità di advertising di Facebook ed Instagram che permette agli utenti di iscriversi semplicemente alla tua bancadati integrabile a CRM come HubSpot e piattaforme di email marketing come Mailchimp e ricevere contenuti via email, ovunque essi siano.

Cliccando l’annuncio di Facebook Lead Ads, i tuoi clienti vedranno un form che contiene già automaticamente le proprie informazioni che hanno condiviso con Facebook, come il loro nome, numero di telefono o email.

Il form è completamente mobile-friendly e progettato per digitare la minor quantità possibile di informazioni.

Connettere persone ad aziende e ai loro proodotti: in 2 click

In questi giorni le persone si aspettano di fare qualunque cosa con il proprio telefono. Storicamente con gli smartphone è sempre stato molto semplice creare una community di utente interessati al tuo brand attraverso i Like ma è difficile ottenere contatti interessati a prodotti o servizi.

Ed ora con Facebook Lead Ads è possibile per gli inserzionisti di tutto il mondo.

Evitare l'overdose da advertising, o meglio...
Qual è il tuo tasso di engagement?

Grazie a questa nuova modalità di fare social advertising puoi raggiungere i tuoi clienti, più velocemente, ottenendo informazioni di contatto per avviare operazioni di direct email marketing e inbound sales a posteriori, in completa tutela policy privacy safe. 

Tutto parte da un investimento nella crescita organica. 

L’overdose da advertising che le diverse piattaforme ci sottoporranno sarà sempre più elevata. Una crescita organica significa coinvolgere il tuo potenziale cliente ma significa anche incrementare i tassi di conversione seguendo gli altri e creando interessi comuni.

 

instagram-b2b-marketing-05.jpg

Pensi che Instagram non basti?

Ti stai chiedendo come le altre aziende B2B usano le loro piattaforme? Non c’è motivo di limitare il social media marketing B2B a Linkedin o Twitter. Inizia a pensare anche Snapchat affiancato ad Instagram.

Ci sono 4 modi per usarlo, insieme ad Instagram:

  1. Attrarre nuovi talenti
    Snapchat, l’app sulla condivisione di video e foto che recentemente ha superato Twitter a livello di daily user, ha spopolato con i teenager e si sta spargendo anche tra gli over 30. Se stai cercando di attirare un pubblico di early adopter, devi assolutamente incorporare Snapchat nella tua strategia di marketing.

    Mentre i brand B2C utilizzano quest'app da ormai molto tempo, il discorso non è lo stesso nel B2B, che spesso è rimasto molto diffidente verso questa piattaforma. Nonostante ciò, alcune aziende come HubSpot e addirittura la GE General Electric si stanno già spostando su questa applicazione, soprattutto come un modo per condividere cultura e valori dell’azienda.

    Per cominciare con Snapchat, bisogna avere un piano editoriale per i contenuti sufficientemente regolare e vario: foto, video, link. Avrai bisogno anche di un piano preciso per definire il tuo livello di successo sulla piattafoema. Snapchat, purtroppo non offre molte possibilità di analisi delle performance, ma è possibile tenerne traccia controllando le visualizzazioni ottenute!

  2. Creare visibilità agli eventi
    Le localizzazioni (geofilter) per Snapchat possono essere create da persone del posto per evidenziare la città o il punto di riferimento, per promuovere l’evento in questione. Se sei un ospite o un partecipante, i benefici nell’uso delle localizzazioni di Snapchat per gli eventi sono doppi: primo, incoraggi l’engagement dei partecipanti offrendo un modo unico per gli ospiti di mostrare ai loro follower dove si trovano e cosa stanno facendo, in tempo reale.

    Secondo, aumenti la tua brand awareness essendo incluso nelle Snapchat story degli altri.
    Poiché Snapchat è sempre un social network, parecchi utenti non sapranno che il tuo business è attivo anche se usano l’app, quindi è importante promuovere la localizzazione anche sugli altri social network.

  3. Promuovere la brand awareness
    Instagram ha i suoi limiti. Per esempio, puoi condividere solamente un link cliccabile nella descrizione del tuo profilo. Nonostante questa limitazione, la piattaforma, dopo essere stata acquisita da Facebook, consente di effettuare annunci sponsorizzati che ti permettono di raggiungere un pubblico più ampio ed aumentare la notorietà del tuo brand. Inoltre, sia Instagram che SnapcChat  possiedono un ampio potenziale per umanizzare la tua azienda, creando una visual story che tocchi i punti più “salienti” del tuo brand!

  4. Mostra le storie di successo dei clienti
    Cosa succede se non hai un ufficio abbastanza “fotogenico” o se possiedi un prodotto troppo “astratto” per essere fotografato? Non preoccuparti! Puoi creare un bel feed su Instagram che ti permetta comunque di attrarre la clientela, di promuovere il tuo prodotto e di conquistare la community di Instagram. Tutto senza pagare un fotografo o un social media manager per creare le immagini.

 

instagram-b2b-marketing-04.jpg

Punta ad uscire dagli schemi

Innanzitutto non ragionare in silos. Il fatto che Instagram sia un social media prettamente visuale e immediato non significa necessariamente che non sia adatto a raggiungere un pubblico B2B, tutt'altro e gli scenari che si stanno aprendo sono imprevedibili e comunque estremamente positivi per le aziende.

Su questa piattaforma, infatti, esistono diverse nicchie di interesse raggiungibili facilmente anche solo all'utilizzo di hashtag mirati.

Facendo un piccolo test resterai sopreso dalle potenzialità di questa piattaforma e dalle opportunità che offre.


Vuoi aumentare la notorietà del tuo brand
grazie ad una strategia di
Instagram B2B Marketing?

Scarica-ebook-instagram-advanced

Oppure hai bisogno di un'attenta ed efficace gestione quotidiana per la tua azienda? 

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA »

Ora è il tuo turno: lascia un commento

 

 

ombrina.jpg

Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal nostro blog!